Gesù trasforma l’acqua in vino

Giovanni 2:1–12

1Tre giorni dopo, si fecero delle nozze in Cana di Galilea, e c’era la madre di Gesù.

2E Gesù pure fu invitato co’ suoi discepoli alle nozze.

3E venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: Non han più vino.

4E Gesù le disse: Che v’è fra me e te, o donna? L’ora mia non è ancora venuta.

5Sua madre disse ai servitori: Fate tutto quel che vi dirà.

6Or c’erano quivi sei pile di pietra, destinate alla purificazione de’ Giudei, le quali contenevano ciascuna due o tre misure.

7Gesù disse loro: Empite d’acqua le pile. Ed essi le empirono fino all’orlo.

8Poi disse loro: Ora attingete, e portatene al maestro di tavola. Ed essi gliene portarono.

9E quando il maestro di tavola ebbe assaggiata l’acqua ch’era diventata vino (or egli non sapea donde venisse, ma ben lo sapeano i servitori che aveano attinto l’acqua), chiamò lo sposo e gli disse:

10Ognuno serve prima il vin buono; e quando si è bevuto largamente, il men buono; tu, invece, hai serbato il vin buono fino ad ora.

11Gesù fece questo primo de’ suoi miracoli in Cana di Galilea, e manifestò la sua gloria; e i suoi discepoli credettero in lui.

12Dopo questo, scese a Capernaum, egli con sua madre, co’ suoi fratelli e i suoi discepoli; e stettero quivi non molti giorni.

Fotografie