Il giovane Gesù insegna nel tempio

Luca 2:40–52

40E il bambino cresceva e si fortificava, essendo ripieno di sapienza; e la grazia di Dio era sopra lui.

41Or i suoi genitori andavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua.

42E quando egli fu giunto ai dodici anni, salirono a Gerusalemme, secondo l’usanza della festa;

43e passati i giorni della festa, come se ne tornavano, il fanciullo Gesù rimase in Gerusalemme all’insaputa dei genitori.

44i quali, stimando ch’egli fosse nella comitiva, camminarono una giornata, e si misero a cercarlo fra i parenti e i conoscenti;

45e, non avendolo trovato, tornarono a Gerusalemme facendone ricerca.

46Ed avvenne che tre giorni dopo lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo a’ dottori, che li ascoltava e faceva loro delle domande;

47e tutti quelli che l’udivano, stupivano del suo senno e delle sue risposte.

48E, vedutolo, sbigottirono; e sua madre gli disse: Figliuolo, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre ed io ti cercavamo, stando in gran pena.

49Ed egli disse loro: Perché mi cercavate? Non sapevate ch’io dovea trovarmi nella casa del Padre mio?

50Ed essi non intesero la parola ch’egli avea lor detta.

51E discese con loro, e venne a Nazaret, e stava loro sottomesso. E sua madre serbava tutte queste cose in cuor suo.

52E Gesù cresceva in sapienza e in statura, e in grazia dinanzi a Dio e agli uomini.

Fotografie