Barbara Bradshaw Smith

Decima presidentessa generale
della Società di Soccorso

1974–1984


 

Barbara Bradshaw Smith

Barbara B. Smith, decima presidentessa generale della Società di Soccorso, guidò le donne della Chiesa durante un periodo critico della storia. La proposta dell’Emendamento sulla Parità dei Diritti (EPD) alla costituzione degli Stati Uniti, poneva il dubbio nelle donne su quali fossero i loro diritti, ruoli e valori come madri e mogli. Ma la sorella Smith difese la chiamata essenziale dell’essere donna e guidò fedelmente le donne di tutto il mondo ad abbracciare il loro divino scopo di donna.

Una volta disse: “Come sorelle della Società di Soccorso le donne hanno un nobile retaggio, una sfida attuale da affrontare e una visione di quanto possiamo diventare grandi”. “Con l’organizzazione della Società di Soccorso è venuto il programma del Signore per le Sue figlie. La pietra angolare di quell’opera era quella di diventare profondamente coinvolte nel lenire la sofferenza tra i Suoi figli. Il profeta Joseph Smith ha insegnato anche che lo scopo della Società di Soccorso, non è solo quello di soccorrere i poveri, ma anche di salvare le anime. Questa sfida è ancora presente con noi oggi”.1

La maternità è essenziale nel piano del Signore per salvare le anime e aiuta le donne a diventare più simili a Lui. “‘Una buona vita familiare non è mai una coincidenza; è sempre un successo raggiunto’, ha detto. Era così per le donne del passato ed è così per noi oggi. La nostra vita richiede di avere disciplina, di restare saldi senza scendere a compromessi e la conversione dei precetti in principi di vita che ci rendano sante”.2

La sorella Smith sentiva così fortemente l’importanza dei ruoli divini delle donne, che invitò le donne della Chiesa a donare fondi per erigere un monumento alle donne, il Nauvoo Monument to Women a Nauvoo nell’Illinois. Quando il monumento fu terminato, disse: “Le 13 statue in questo giardino meraviglioso, sono state create appositamente per condividere ciò che sappiamo essere vero riguardo al ruolo essenziale, il contributo insostituibile delle donne alla vita e il loro rendere la vita degna di essere vissuta”.3

Nel 1980 la sorella Smith disse: “Sono consapevole del grande scopo della Società di Soccorso. All’inizio, pensavo che la Società di Soccorso fosse il dono di Dio alle donne della Chiesa. Adesso so che è il dono di Dio alle Sue figlie, ovunque, e che, quando imparano e mettono in pratica i principi del Vangelo, le donne della Chiesa diventano un’influenza positiva nella vita delle donne di tutto il mondo”.4

I primi anni di vita

Terza di sei figli, Barbara nacque il 26 gennaio 1922 a Salt Lake City, Utah, da Dan Delos e Dorothy Mills Bradshaw. I genitori di Barbara erano noti perché incoraggiavano i loro figli a fare del loro meglio, e Barbara era una figlia obbediente che amava fissare e raggiungere obiettivi.

Matrimonio e famiglia

Barbara conobbe suo marito, Douglas Hill Smith, mentre era alle superiori. Dopo essere usciti insieme per due anni, si sposarono il 16 giugno 1941 nel Tempio di Salt Lake. Sono i genitori di sette figli. Sebbene la sorella Smith e suo marito fossero spesso occupati con la Chiesa, il lavoro e le responsabilità nella comunità, i loro figli non ricordano mai di aver visto la madre assentarsi frequentemente. La ricordano a casa, mentre insegnava, incoraggiava e affidava loro doveri e compiti che li facevano sentire importanti per lei.5 La sorella Smith morì il 13 settembre 2010.

Alcuni estratti del suo servizio

Durante l’amministrazione della sorella Smith, la Società di Soccorso crebbe da meno di un milione di membri di 17 lingue diverse a 1,6 milioni di membri di 80 lingue diverse.6 Dopo il suo rilascio, il suo servizio nella Chiesa continuò quando suo marito fu chiamato a servire come membro del primo quorum dei Settanta e fu nominato presidente di area in Asia. Barbara lavorò abbondantemente sulla genealogia e scrisse quattro libri.


Note

  1. Barbara B. Smith, Interview with Julie B. Beck, disco 3, parte 2.
  2. Barbara B. Smith, “A Season for Strength”, Ensign, novembre 1983, 84–85.
  3. Barbara B. Smith, Dedication of the Nauvoo Monument to Women, videocassetta AV452, 2:43–3:06.
  4. “Relief Society Today”, Ensign, marzo 1980, 20.
  5. Vedere Janet Peterson e LaRene Gaunt, Faith, Hope, and Charity (2008), 185.
  6. Vedere Peterson e Gaunt, Faith, Hope, and Charity, 197.

Indietro Ritorna alla pagina principale delle presidentesse generali della Società di Soccorso.