Julie Bangerter Beck

Quindicesima presidentessa generale
della Società di Soccorso

2007–2012


 

Julie Bangerter Beck

Julie B. Beck, quindicesima presidentessa generale della Società di Soccorso, ha insegnato che la rivelazione è la più importante qualità che una persona possa ottenere. “La possibilità di qualificarsi per la rivelazione personale, di riceverla e di agire in base ad essa è la capacità più importante che può essere acquisita in questa vita”, ha detto. “Ridurre le distrazioni richiede uno sforzo consapevole, ma avere lo Spirito di rivelazione rende possibile prevalere sull’opposizione e perseverare con fede durante i giorni difficili e nella routine quotidiana. Possiamo essere certe che il Signore è compiaciuto quando sentiamo lo Spirito operare in noi”.1 Ha poi aggiunto: “Con [la rivelazione personale] non possiamo fallire; senza di essa non possiamo avere successo”.2

La sorella Beck ha anche enfatizzato che tutte le riunioni e le attività della Società di Soccorso dovrebbero essere pianificate con lo scopo di far avanzare il regno di Dio sulla terra. “Gli scopi della Società di Soccorso, come stabiliti dal Signore, sono di aiutarci ad accrescere la fede e la rettitudine personale, rafforzare le famiglie e l’ambiente domestico e cercare e aiutare coloro che sono nel bisogno”, ha detto. “Questo è il motivo per cui siamo qui. Il risultato sarà quello di migliorare le donne individualmente e collettivamente e prepararle per la vita eterna; quello di costruire il regno di Dio, l’ambiente domestico e i rioni. Non siamo delle intrattenitrici. Questa è l’opera di salvezza del Signore. Questo è ciò in cui siamo impegnate. Quindi insegniamo come il Salvatore, insegniamo, insegniamo ed edifichiamo il regno del Signore”.3

La sorella Beck ha insegnato che l’insegnamento in visita è uno dei modi più efficaci per portare avanti l’opera di salvezza del Signore, poiché offre alle sorelle l’opportunità di nutrirsi e rafforzarsi a vicenda personalmente, come fece il Salvatore. “Poiché seguiamo l’esempio e gli insegnamenti di Gesù Cristo”, ha detto, “diamo valore a questa sacra chiamata ad amare, conoscere, servire, capire, insegnare e ministrare nel Suo nome”. “Una sorella nella Chiesa non ha altra responsabilità, all’infuori della propria famiglia, che abbia più potenziale di fare il bene dell’insegnamento in visita”.4

La rivelazione gioca anche un ruolo importante nell’insegnamento in visita mentre guida e conduce le sorelle a sapere come servirsi a vicenda durante il mese. “Per noi è una benedizione pregare per un’altra sorella e ricevere ispirazione su come il Signore vuole che ci prendiamo cura di una delle Sue figlie”, ha enfatizzato la sorella Beck.

“L’insegnamento in visita diventa l’opera del Signore quando ci concentriamo sulle persone, piuttosto che sulle percentuali. In realtà, l’insegnamento in visita non finisce mai. Si tratta più di uno stile di vita che di un compito. Servire fedelmente come insegnante visitatrice dimostra che tipo di discepoli siamo”.5

I primi anni di vita

Quinta di undici figli, Julie Bangerter è nata da William Grant e Geraldine Hamblin Bangerter il 29 settembre 1954 a Granger nello Utah. Quando aveva quattro anni, la sua famiglia si trasferì a San Paolo, Brasile, dove suo padre presiedette alla missione brasiliana, che a quel tempo comprendeva l’intera nazione. Imparò il portoghese da bambina e come dirigente della Chiesa imparò a parlare lo spagnolo.

Istruzione e matrimonio

Nonostante le fosse stato detto da un consulente di scuola superiore che probabilmente non sarebbe andata bene al college6, Julie si laureò al Dixie College a St. George, Utah, e poi alla Brigham Young University a Provo, Utah. Sposò Ramon Paul Beck, il suo rappresentante dei giovani adulti non sposati di palo, il 28 dicembre 1973 nel tempio di Salt Lake. Hanno tre figli.7

Estratti di servizio nella Chiesa

La sorella Beck ha servito nel consiglio generale delle Giovani Donne e come prima consigliera della presidenza generale delle Giovani Donne prima di servire come presidentessa generale della Società di Soccorso. Durante il suo mandato c’è stata una rienfatizzazione dello scopo e dell’opera della Società di Soccorso. Il libro Figlie nel mio regno: La storia e l’opera della Società di Soccorso è stato pubblicato e il logo della Società di Soccorso è stato semplificato a beneficio della Chiesa in tutto il mondo. La capacità della sorella Beck di parlare portoghese e spagnolo, le ha permesso di insegnare e parlare personalmente a una larga percentuale di sorelle della Chiesa.


Note

  1. Julie B. Beck, “E sulle serve, spanderò in quei giorni il mio spirito”, Liahona, maggio 2010, 10-12.
  2. Julie B. Beck, “La storia della Società di Soccorso: uno sguardo alla visione del Signore per le Sue figlie”, Liahona, settembre 2011, 34.
  3. Julie B. Beck, discorso fatto alla Conferenza delle donne della Brigham Young University, 29 aprile 2011, 6.
  4. Julie B. Beck, “La Società di Soccorso: un’opera sacra”, Liahona, novembre 2009, 110.
  5. Beck, “La Società di Soccorso: un’opera sacra”,111.
  6. Vedere Julie B. Beck, “Avete un nobile lignaggio”, Liahona, maggio 2006, 106.
  7. Vedere Julie Dockstader Heaps, “Divine Identity Is Central to Her Heart”, Church News, 19 maggio 2007, 11.

Indietro Ritorna alla pagina principale delle presidentesse generali della Società di Soccorso.