Lezione domenicale: Storie di famiglia

Questo schema è per una lezione domenicale che il vescovo deve tenere per un gruppo misto di detentori del Sacerdozio di Melchisedec, sorelle della Società di Soccorso e giovani, compresi i giovani adulti non sposati, che abbiano più di dodici anni.


Durante la preparazione per la lezione, può essere utile cliccare i seguenti collegamenti e guardare i video suggeriti per la lezione. Scarica quelli che userai.

Sarà anche utile:

  • Rivedere l’opuscolo La mia famiglia — Le storie che ci uniscono.
  • Decidere con l’aiuto della preghiera quali domande usare.

 

1. INTRODUZIONE

Inizia con una preghiera.

Spiega che il modo di fare storia familiare è cambiato. Lo scopo della lezione di oggi è presentare ai membri un nuovo approccio, che comprende:

  • Lavorare insieme come famiglie nella propria casa sulla propria storia familiare.
  • Usare il sito Internet della Chiesa FamilySearch.org, che è stato riprogettato per essere più facile da usare in qualsiasi luogo e su qualunque dispositivo.
  • Usare il libretto La mia famiglia — Le storie che ci uniscono, che per le famiglie e i giovani è un modo più semplice per cominciare le ricerche nella storia di famiglia.
  • Ricevere aiuto dai consulenti di storia familiare del rione e dal capo gruppo dei sommi sacerdoti. Presenta questi dirigenti alla classe.

2. USARE LA STORIA FAMILIARE PER COINVOLGERE I GIOVANI

Guarda: Ora sono convertito

 

 Scarica

Domande per la discussione:

D: Quali idee fornisce questo video sulla capacità dei nostri giovani di organizzare e portare avanti la storia di famiglia?
R: I giovani hanno una grande capacità di organizzare e dirigere le attività legate all’impegno nella storia familiare. Il programma mostrato nel video è stato gestito dai giovani per i giovani.

D: In che modo i giovani hanno influenzato le loro famiglie?
R: Il coinvolgimento dei giovani ha motivato le loro famiglie a impegnarsi nella storia familiare.

D: Qual è stato l’effetto sui giovani, sui genitori e sul palo?
R: I giovani hanno ricevuto una testimonianza e si sono convertiti al Vangelo. La partecipazione degli adulti nella storia familiare e la frequenza al tempio sono aumentate. Il presidente del palo ha riferito che ciò ha incentivato gli sforzi missionari e ha rafforzato le famiglie.

 

3. LA STORIA FAMILIARE PUÒ RAFFORZARE LE FAMIGLIE

Guarda: Era un fabbro

 

 Scarica

Domande per la discussione:

D: Dove ha lavorato la famiglia alla propria storia familiare?
R: A casa.

D: Che cosa avete notato nei consulenti di storia familiare?
R: I consulenti hanno coinvolto l’intera famiglia. Si sono concentrati sul rafforzamento del legame tra i Morrison e i propri antenati piuttosto che enfatizzare la ricerca genealogica.

D: In che modo i consulenti hanno aiutato i Morrison a impegnarsi nel lavoro di storia familiare?
R: Hanno invitato i bambini a mettere in scena una storia dei loro antenati.

D: Quali cambiamenti avete notato nel fratello Morrison alla fine del video?
R: Il suo cuore si è volto ed egli voleva veramente svolgere il lavoro di tempio per il suo antenato.

D: Come possono le storie contribuire alla storia di famiglia?
R: Possono aiutarci a capire chi erano i nostri antenati e in cambio ci aiutano a comprendere chi siamo. Questo può ispirarci a fare il lavoro di tempio per i nostri antenati.

4. STRUMENTI PER FISSARE LA STORIA E LE STORIE DI FAMIGLIA

FamilySearch.org Fotografie e storie

Nota: in questa attività i membri possono fare domande su come accedere a FamilySearch.org o su come recuperare i codici personali dimenticati. Vedi la pagina 11 di questo schema per avere istruzioni dettagliate.

Guarda: È tutto nel trattino

 

Scarica

Domande per la discussione:

Q: Secondo l’anziano Foster, qual è la differenza tra storia familiare e genealogia?
R: La genealogia riguarda di solito le informazioni relative a luoghi e discendenza, ed è basata su eventi quali nascite, matrimoni e morti. La storia familiare è il “trattino” e comprende le storie, i ricordi e le caratteristiche familiari che ci fanno sentire legati ai nostri antenati e che spesso volgono il nostro cuore.

D: Che cosa vi ha colpito di più nell’esperienza vissuta con le foto e le storie?
R: Il nuovo modo di lavorare su FamiySearch.org è più facile e permette alle persone di tutte le età di partecipare. È basato sulla collaborazione e rende possibile condividere foto e storie con altri membri della famiglia.

D: Che effetto hanno avuto le foto e le storie dei suoi antenati sull’anziano Foster?
R: L’hanno aiutato a volgere il cuore e a sentirsi legato al suo bisnonno. L’hanno ispirato a pensare a ciò che egli vuole che i suoi figli e i suoi pronipoti sappiano su di lui.

Libretto La mia famiglia - Le storie che ci uniscono

Guarda: Guardando mio nipote giocare a softball

 

Scarica

Domande per la discussione:

D: Che cosa avete imparato dall’anziano Callister sulla registrazione delle storie dei vostri antenati?
R: Le storie possono far sembrare più reali i nostri antenati. I nostri figli possono imparare dall’esempio e dalle esperienze dei nostri antenati.

D: Come può il libretto La mia famiglia - Le storie che ci uniscono aiutarvi con la vostra storia familiare?
R: L’opuscolo è un modo semplice per iniziare a registrare le proprie storie familiari. Le storie possono essere aggiunte a FamilySearch e le informazioni in esse contenute possono portare alle ordinanze del tempio.

Regala un opuscolo La mia famiglia - Le storie che ci uniscono a tutti coloro che lo desiderano.

 

5. CONCLUSIONE

Condividi la tua testimonianza sulla forza spirituale che le famiglie possono ricevere mediante il lavoro di tempio e di storia familiare. Incoraggia i fedeli a tornare a casa e a registrare storie di famiglia e fotografie per le generazioni future.

Chiudi con una preghiera.