Consigliarsi

Lezioni sulla dirigenza per le presidenze di classe delle Giovani Donne


 

Lezione 1:
Creare uno spirito di unità nella presidenza

Presentare il principio

Nella Sua grande preghiera sacerdotale, il Salvatore pregò che coloro che credono in Lui possano essere uno, come anche Egli e Suo Padre sono uno (vedere Giovanni 17:20–23). Negli ultimi giorni il Salvatore ci ha comandato di essere uniti quando dichiarò: “Siate uno; e se non siete uno non siete miei” (DeA 38:27).

Consigliarsi dà l’opportunità di diventare uniti come presidenza. La vostra presidenza, inoltre, ha la responsabilità di essere unita con i dirigenti che detengono le chiavi del sacerdozio (vescovi, presidenti di palo e apostoli e profeti) e di seguirne la guida.

Attività per imparare assieme

  • Perché l’unità è fondamentale per avere successo nel lavoro del Signore?
  • In che modo le differenze di opinione possono essere utili?
  • In che modo voi, come presidenza di classe, risolvete le divergenze?
  • Dopo aver raggiunto una decisione, qual è la responsabilità di ogni componente della presidenza?
  • Come e dove ricevete guida dai dirigenti del sacerdozio?

Mettiamo in pratica ciò che stiamo imparando

  • Individuate un modo specifico per sviluppare maggiore unità come presidenza di classe e poi impegnatevi ad attuarlo. Scrivete le benedizioni e i benefici che avete ricevuto. Preparatevi a condividere le vostre osservazioni durante la prossima riunione di presidenza di classe.
  • Individuate una cosa che potete fare per accrescere l’unità tra i membri della classe.
  • Quale guida stiamo ricevendo come presidenza di classe dal nostro vescovato e dagli altri dirigenti del sacerdozio? Come possiamo essere unite con loro?

Risorse

Addestramento dei dirigenti a livello mondiale, “Le chiavi sono l’autorità dataci da Dio

Servire le giovani donne

Pensate a ogni persona della vostra classe. Che cosa farete per aiutare ognuna a sentirsi inclusa?

 

Lezione 2:
Pianificare attività con gli scopi del Vangelo in mente

Presentare il principio

Il Signore ha chiamato i Suoi seguaci a “rafforza[re] i [nostri] fratelli… in tutte le [nostre] azioni” (vedere DeA 108:7). Pertanto, è essenziale pianificare attività con gli scopi del Vangelo in mente. Attività significative vi danno la possibilità di mettere in pratica i principi del Vangelo, rafforzare la testimonianza, sviluppare talenti e abilità dirigenziali, rendere servizio e promuovere l’amicizia con altre persone che si sono impegnate a vivere le norme del Vangelo. Questi sono scopi del Vangelo.

Attività per imparare assieme

A volte i dirigenti iniziano a programmare un’attività chiedendo: “Cosa vogliamo fare?” Al contrario, perché è importante iniziare chiedendosi: “Cosa vuole il Signore che avvenga nella vita di coloro che serviamo?” Quali differenze è probabile che si producano nei tipi di attività programmate se cominciate ponendovi prima quest’ultima domanda?

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Impegnatevi a programmare la prossima attività con gli scopi del Vangelo in mente. Dopo l’attività, parlate come presidenza dei modi specifici in cui la vita delle persone è stata rafforzata e i principi del Vangelo applicati.

Risorse

Giovani in azione: Servizio”, Messaggi mormoni per i giovani

 

Lezione 3:
Preparare e usare un ordine del giorno nelle riunioni di presidenza di classe

Presentare il principio

Il Salvatore ha ordinato ai dirigenti dei nostri giorni: “Organizzatevi; preparate tutto ciò che è necessario” (DeA 88:119). Un ordine del giorno è il programma scritto di una riunione. È uno strumento organizzativo che aiuta i partecipanti a concentrarsi sugli scopi della riunione e a usare il tempo in modo efficace. Gli argomenti devono essere elencati per priorità per assicurarsi che vengano discusse prima le questioni più importanti (vedere Manuale 2 – L’amministrazione della Chiesa, 18.1).

Attività per imparare assieme

Secondo voi, quali sono alcune delle cose più necessarie che potrebbero essere incluse in un ordine del giorno scritto, e perché?

L’ordine del giorno delle riunioni di presidenza di classe potrebbe comprendere quanto segue:

  • Chiedere a qualcuno di offrire la preghiera di apertura.
  • Studiare un versetto delle Scritture.
  • Ricevere addestramento sulla dirigenza.
  • Discutere sui consigli dei dirigenti del sacerdozio e sul modo in cui attuarli
  • Consultarsi su come rafforzare i membri della classe ed essere loro di beneficio.
  • Fare rapporto sugli incarichi.
  • Programmare eventi nel prossimo futuro che soddisfino le esigenze.
  • Affidare i nuovi incarichi.
  • Chiedere a qualcuno di offrire la preghiera di chiusura.

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Impegnatevi a preparare e a usare un ordine del giorno scritto durante la vostra prossima riunione di presidenza di classe. Quali benefici avete notato? Condividete le vostre considerazioni al termine della riunione.

Risorse

 

Lezione 4:
Condurre le riunioni

Presentare il principio

Ai nostri giorni, il Signore ha istruito i dirigenti di programmare e “dirigere le riunioni come sono guidati dallo Spirito Santo, secondo i comandamenti e le rivelazioni di Dio” (DeA 20:45; vedere anche Moroni 6:9; DeA 46:2). Una riunione ben condotta crea un’atmosfera di riverenza e invita la presenza dello Spirito.

Attività per imparare assieme

  • Parlate di alcune qualità che vi piace vedere quando qualcuno dirige una riunione.
  • In che modo queste qualità invitano lo Spirito a essere presente?
  • Perché prepararsi in anticipo è essenziale per una riunione efficiente ed efficace?

Considerate i seguenti suggerimenti per condurre una riunione in maniera efficace:

  • Arrivare in anticipo e assicurarsi che tutto sia pronto per la riunione.
  • Quando possibile, affidare gli incarichi anticipatamente, comprese la preghiera di apertura e quella di chiusura.
  • Dirigere con riverenza secondo la guida dello Spirito. I dirigenti insegnano sempre con l’esempio.
  • Usare un ordine del giorno scritto che indichi gli eventi che devono avvenire alla riunione.
  • La persona che dirige annuncia chi offrirà le preghiere, chi parlerà, chi dirigerà la musica e chi farà le altre cose.
  • Musica:
    • Scegliere musica che inviti lo Spirito.
    • Assicurarsi che il direttore della musica e il pianista siano preparati.
    • Se appropriato, far sì che venga suonata la musica di preludio prima dell’inizio della riunione.
  • Essere efficienti e consapevoli dei limiti di tempo.

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

  • Esercitatevi a dirigere gli esercizi domenicali di apertura o un’attività congiunta. Chiedete ai membri della presidenza di individuare le cose che avete fatto bene ed eventuali maniere in cui migliorare.
  • Individuate un modo specifico per prepararvi e condurre una riunione in maniera migliore. Condividete con la vostra presidenza di classe cosa avete fatto e le differenze che avete osservato.

Risorse

 

Lezione 5:
Delegare la responsabilità e richiederne conto

Presentare il principio

Il Salvatore riconosceva il potenziale delle persone e le chiamava ad aiutarLo nel lavoro del Suo regno (vedere Matteo 10:1; 3 Nefi 11:18–22). I dirigenti aiutano gli altri a crescere assegnando loro incarichi significativi e dando incoraggiamento e assistenza secondo necessità.

Attività per imparare assieme

La staffetta è una gara appassionante dell’atletica leggera. Che cosa pensereste di una componente di una squadra di staffetta che decidesse di tenere il testimone e di correre tutta la gara da sola? Come farebbe sentire i membri della sua squadra? Cosa succederebbe a una classe se la presidentessa o la presidenza di classe programmasse e facesse tutto da sola? Quale crescita perderebbero le altre persone? In che modo coinvolgere altre persone può rendere migliore la “gara”?

Delegare significa più che dare un incarico a qualcuno. Comprende i seguenti elementi:

  1. Avere ben chiaro nella mente l’incarico da affidare.
  2. Scegliere, pregando, a chi si dovrebbe affidare l’incarico.
  3. Incontrarsi con l’altra persona per spiegare l’incarico.
  4. Decidere insieme quando l’incarico deve essere portato a termine.
  5. Assicurarsi che l’incarico sia compreso e che ne venga accettata la responsabilità. Tenere una nota scritta dell’incarico e controllarne il progresso di tanto in tanto.
  6. Rispettare gli sforzi che la persona incaricata fa per sviluppare dei piani e assolvere l’incarico. I dirigenti forniscono incoraggiamento e assistenza, secondo necessità.
  7. Chiedere alla persona di fare rapporto sull’incarico. Dopo aver ricevuto il rapporto, il dirigente riconosce l’impegno della persona ed esprime apprezzamento sincero per le buone cose che ha fatto.

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Come presidenza, consultatevi su come poter coinvolgere i membri della classe in modo efficace nella preparazione di un’attività, in una lezione domenicale e così via. Usate le linee guida per la delega. Discutete dei benefici che avete visto giungere dal coinvolgere altre persone.

Lavorare insieme nel consiglio di rione” — Guardate questo video e paragonate il consiglio di rione alla vostra presidenza di classe. Come potete collaborare meglio per essere di beneficio ai membri della classe?

 

Lezione 6:
Mantenere la riservatezza

Presentare il principio

1 Pietro 1:15 dice: “Ma come Colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta”. Per la forza della gioventù ci insegna: “Parla degli altri in modo gentile e positivo. Scegli di non insultare gli altri o di non sminuirli, neppure con battute. Evita il pettegolezzo di ogni tipo e cerca di non parlare con rabbia. Quando hai la tentazione di dire qualcosa di duro o offensivo, non farlo” (20).

Nel mostrare premura per i membri della classe e nel consultarvi su come sostenerli e rafforzarli, pensate attentamente prima di parlare. Comunicate in modi che sviluppino la fiducia e rispettate le persone e le famiglie. In qualità di dirigenti, siete nella sacra posizione di mantenere confidenziale qualsiasi informazione che viene discussa.

Attività per imparare assieme

  • Discutete del consiglio dato da Alma a suo figlio Corianton (vedere Alma 41:14). In qualità di dirigenti, come potete “bada[re] di essere misericordios[e] verso i [vostri] fratelli; agi[re] con giustizia, giudica[re] rettamente e fa[re] continuamente il bene” nel vostro impegno di aiutare i membri della vostra classe?
  • Discutete insieme dell’importanza di mantenere la riservatezza e di non permettere che nulla di quello che viene condiviso in contesti riservati diventi pettegolezzo.
  • Discutete dei modi in cui voi, come membri della presidenza, potete mettere fine ai pettegolezzi e incentivare la gentilezza.

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Impegnatevi a mantenere le confidenze dei singoli membri della classe. Come presidenza decidete di far sì che le vostre riunioni e tutte le vostre conversazioni siano prive di pettegolezzi. Parlate in maniera gentile degli altri e con l’esempio invitate gli altri a fare altrettanto.

Presidente Dieter F. Uchtdorf, “Judging Others? Stop It!” [Giudicate gli altri? Smettetela!]

Mormonad, “Gossip