Prepararsi spiritualmente

Lezioni sulla dirigenza per le presidenze di classe delle Giovani Donne


 

Lezione 1:
Studiare le parole di Cristo ogni giorno

Presentare il principio

Al fine di guidare i membri della vostra classe alla maniera del Signore, dovete sforzarvi di conoscere il Salvatore. Potete giungere a conoscerLo, studiando le Sue parole. Le parole di Cristo contengono principi veri che danno risposta a qualsiasi domanda, preoccupazione o difficoltà che possiate incontrare come dirigenti. I profeti hanno assicurato che lo studio quotidiano delle Scritture invita lo Spirito nella propria vita. Se studierete diligentemente le parole di Cristo, lo Spirito Santo vi ispirerà a sapere in che modo aiutare i membri della classe ed essere loro di beneficio. Ricordate la promessa di Nefi: “Nutritevi abbondantemente delle parole di Cristo; poiché ecco, le parole di Cristo vi diranno ogni cosa, tutte le cose che dovrete fare” (2 Nefi 32:3).

Attività per imparare assieme

  • Che cosa significa per voi “nutrirsi abbondantemente delle parole di Cristo”? Descrivete una volta in cui vi siete “nutrite abbondantemente” delle Scritture. Che cosa avete imparato? Come vi siete sentite?
  • Pensate a un principio che avete trovato nelle Scritture che può rafforzarvi come dirigenti di una classe. In quali modi specifici potete applicare questo principio per dirigere in maniera più simile a quella del Salvatore?

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Pregate e studiate le Scritture ogni giorno questa settimana avendo in mente una giovane donna specifica o una difficoltà che state incontrando come dirigenti. Prestate attenzione alle impressioni dello Spirito Santo mentre cercate dei modi per seguire l’esempio del Salvatore. Condividete la vostra esperienza con la vostra presidenza di classe.

Risorse

Messaggi mormoni, “Libro di Mormon: Messaggi dal cielo

Vieni e seguitami, “Impariamo” — Ascoltate dei giovani che discutono di come studiare le Scritture ha cambiato la loro vita.

 

Lezione 2:
Obbedire ai comandamenti e alle norme

Presentare il principio

Gesù Cristo diede l’esempio perfetto di obbedienza e sottomissione alla volontà del Padre Celeste (vedere Giovanni 6:38). La nostra obbedienza ai comandamenti è un’espressione del nostro amore per Dio e Gesù Cristo (vedere Giovanni 14:15). Il Signore ha rivelato ai nostri giorni che l’obbedienza ai comandamenti porta alle benedizioni di Dio (vedere DeA 130:20–21). I veri dirigenti obbediscono ai comandamenti del Signore, in modo da poter essere una luce per gli altri, ottenere benedizioni ed essere degni di ricevere la guida dello Spirito Santo (vedere DeA 121:45-46).

Attività per imparare assieme

  • Pensate a qualcuno che conoscete che vi ispira con la sua obbedienza ai principi del Vangelo. Che cosa fa questa persona che vi ispira a obbedire?
  • Perché è importante che un dirigente si sforzi di essere obbediente?
  • In quali modi, come presidenza, potete essere un “modello” di obbedienza per i membri della vostra classe?

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Quali sono alcune delle norme che vedete che le vostre giovani donne hanno difficoltà a seguire? Che cosa potete fare come dirigenti per aiutarle? Consultatevi come presidenza di classe assieme alle dirigenti delle Giovani Donne su come potete incoraggiarvi reciprocamente ad obbedire “scrupolosamente” (vedere Alma 57:21).

Risorse

Addestramento dei dirigenti a livello mondiale, “Fede nel potere del sacerdozio

Messaggi mormoni per i giovani, “Entro i confini

Messassi mormoni per i giovani, “State entro le linee

Mentre guardate questi video, meditate su come la vera libertà e felicità si trovano attenendosi ai “confini” posti dal Signore.

 

Lezione 3:
Pregare per ricevere rivelazione dallo Spirito Santo

Presentare il principio

Gesù era un dirigente capace di ascoltare. Un grande dirigente ascolta non solo gli altri, ma anche i suggerimenti dello Spirito Santo. Come dirigenti chiamate e messe a parte, avete il privilegio di fungere da strumento tramite il quale lo Spirito Santo può guidare, insegnare, testimoniare, confortare e ispirare. Avete il diritto di ricevere rivelazione su come guidare e amare le giovani donne della vostra classe.

Potete imparare ora, in gioventù, a lasciarvi guidare dallo Spirito Santo (vedere DeA 43:16). Il Signore vi aiuterà se cercherete di riconoscere e comprendere lo Spirito attraverso lo studio diligente delle Scritture, la preghiera significativa e l’obbedienza ai comandamenti e alle norme.

Attività per imparare assieme

  • Leggete Moroni 10:4.
    • In che modo dobbiamo pregare il Padre Celeste?
    • Cosa significa pregare con “intento reale”?
    • Qual è la benedizione promessa se preghiamo il nostro Padre Celeste in questa maniera?
  • Perché avere l’influenza dello Spirito Santo è così importante nella vostra chiamata?

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Come dirigenti e come presidenza di classe, pregate il Padre Celeste con intento reale per avere la Sua guida nella vostra chiamata. Prestate attenzione ai suggerimenti dello Spirito Santo in quello che dovete fare per essere uno strumento nelle Sue mani. Pensate alle giovani donne della vostra classe e pregate per loro per nome. Cercate la guida dello Spirito Santo su come aiutare i singoli membri della classe e agite in base alle impressioni che ricevete. Condividete con la vostra presidenza di classe ciò che avete scoperto sulla preghiera significativa.

Risorse

Addestramento dei dirigenti a livello mondiale, “L’esempio di una donna retta

Forza della gioventù 2013, “Sentire la Sua voce

Messaggi mormoni: Modelli di luce, “La luce di Cristo”, “Lo Spirito di rivelazione”, “Discernere la luce

 

Lezione 4:
Sviluppare attributi cristiani

Presentare il principio

All’inizio del Suo ministero terreno, Gesù Cristo camminò lungo la costa del Mare di Galilea e chiamò due pescatori, Pietro e Andrea: “Venite dietro a me, e vi farò pescatori d’uomini” (Matteo 4:19; vedere anche Marco 1:17). Il Signore ha chiamato anche voi alla Sua opera e vi invita a seguirLo. L’invito a seguire Cristo è un’esortazione a seguire il Suo esempio e a diventare come Lui.

Divenire più simili al Salvatore vi aiuterà a dirigere come fece il Salvatore. Il capitolo 6 di Predicare il mio Vangelo individua nove attributi cristiani: fede in Gesù Cristo, speranza, carità e amore, virtù, conoscenza, pazienza, umiltà, diligenza e obbedienza.

Attività per imparare assieme

Ripassate l’Attività sugli attributi di Predicare il mio Vangelo (vedere anche la pagina seguente). Individuate un attributo cristiano che potrebbe aiutarvi ad essere dirigenti migliori. Discutete le domande e i passi scritturali assieme.

Mettiamo in pratica ciò che impariamo

Selezionate un attributo cristiano che vorreste sviluppare personalmente. Studiate i passi delle Scritture riportati nell’Attività sugli attributi. Pregate che il Signore vi aiuti a sviluppare la qualità scelta e prestate attenzione a come i vostri sforzi vi aiutano ad adempiere il vostro ruolo di dirigenti. Condividete la vostra esperienza con la vostra presidenza la prossima volta che vi riunite.

Risorse

Sorella Mary N. Cook, “Oggi gentil sarò