9 modi per aiutare la famiglia quando non c’è lavoro

Inserito da Tracy Allen, Servizi di benessere

  • 8 Maggio 2015

Uno dei modi migliori per unire tutta la famiglia e trovare pace è attraverso la preghiera familiare quotidiana e lo studio delle Scritture. A prescindere da quanto caotica diventi la vita, fai di questa pratica una priorità.

Punti salienti dell’articolo

  • 1. Consultarsi.
  • 2. Rimanere coinvolti.
  • 3. Non lasciare che essa definisca la vostra famiglia.
  • 4. Fare della preghiera e dello studio delle Scritture una priorità.
  • 5. Tenere una routine simile.
  • 6. Sviluppare contatti ovunque.
  • 7. Includere i figli nella ricerca del lavoro.
  • 8. Cercare la felicità.
  • 9. Esprimere gratitudine.

La disoccupazione si ripercuote su ogni membro della famiglia. Come mamma o papà potresti pensare di doverti occupare della ricerca del lavoro da solo, quando in realtà, la tua famiglia è una fonte incredibile e necessaria di sostegno e incoraggiamento.

Può essere difficile sapere quando coinvolgere i tuoi figli e quanto dire loro. Potresti chiederti come puoi coinvolgerli nella tua ricerca e tuttavia aiutarli a sentirsi al sicuro.

Ecco alcune idee che possono aiutare:

1. Consultarsi.

La ricerca di un impiego è spesso difficile, ma può anche essere l’opportunità di riunire tutta la famiglia. Riunitevi e discutete dell’impatto economico, emotivo e spirituale della ricerca del lavoro. Preparate insieme un piano di come procederete e il modo in cui ciascuno potrà contribuire. I bambini più grandi spesso traggono beneficio dalla comprensione dell’impatto che il lavoro ha sulla vita familiare.

2. Rimanere coinvolti.

Divertirti ti permette di scaricare lo stress e di trovare gioia in questo momento. È un momento in cui la famiglia può concentrarsi su qualcosa di diverso dalla ricerca del lavoro e può aiutare tutti a rimanere positivi.

Durante la disoccupazione, potresti essere tentato di evitare i contesti sociali. Tuttavia, isolarsi può favorire sentimenti di vergogna, depressione e indegnità. Rimanete coinvolti nel rione e nella vostra cerchia sociale. Probabilmente deciderete di limitare qualsiasi hobby costoso o abitudine dispendiosa, ma mantenete quanto più possibile della vostra vita quotidiana. Sforzatevi di fare attività familiari regolari. Potrebbe essere solo giocare nel parco o con un gioco di società, ma trascorrere del tempo insieme significherà molto per te e per i tuoi figli.

3. Non lasciare che essa definisca la vostra famiglia.

Ricordate che siete molto più di una famiglia che ha a che fare con la disoccupazione. Aiutate i vostri figli a capire che a tutti capitano difficoltà e che la disoccupazione non è una cosa di cui vergognarsi. Le prove fanno parte della vita e, come ha testimoniato l’anziano Jeffrey R. Holland: “I giorni neri prima o poi finiscono, […] la fede trionfa sempre e […] le promesse celesti vengono sempre mantenute” (“Lessons from Liberty Jail”, Ensign, settembre 2009). Insegnate loro attraverso il vostro esempio e sottolineando il loro valore divino e i loro talenti unici.

4. Fare della preghiera e dello studio delle Scritture una priorità.

Uno dei modi migliori per unire tutta la famiglia e trovare pace è attraverso la preghiera familiare quotidiana e lo studio delle Scritture. A prescindere da quanto caotica diventi la vita, fai di questa pratica una priorità. Sarà una fonte di rivelazione quando prenderete delle decisioni importanti per il futuro. Inoltre, non dimenticate i digiuni di famiglia e i viaggi al tempio per invitare lo Spirito e le altre benedizioni.

5. Tenere una routine simile.

Chi cerca lavoro spesso ha a disposizione più tempo non organizzato. Piuttosto che lasciare che il tuo programma cambi drasticamente, mantieni orari simili. Alzati alla stessa ora, vestiti per la giornata lavorativa e inizia la tua ricerca di lavoro all’ora in cui normalmente usciresti di casa per andare a lavorare. Queste cose non sono solo un ottimo modo per trovare un nuovo lavoro più velocemente, ma aiutano anche tutta la famiglia a mantenere un senso di normalità.

6. Sviluppare contatti ovunque.

Condividi la tua ricerca di lavoro con i genitori, gli insegnanti e gli allenatori alla scuola e agli eventi extra scolastici dei tuoi figli.

Non dimenticare che coniugi e figli hanno anch’essi dei contatti. Anche se il coniuge non lavora nel tuo campo, potrebbe conoscere persone che lo sono. Condividi la tua ricerca di lavoro con i genitori, gli insegnanti e gli allenatori alla scuola e agli eventi extra scolastici dei tuoi figli. Potresti restare sorpreso dai contatti che trovi.

7. Includere i figli nella ricerca di lavoro.

Lascia che i tuoi figli ti aiutino a cercare lavoro in qualsiasi modo possibile. Potresti organizzare un’attività della serata familiare in cui la tua famiglia identifica i tuoi punti di forza e i tuoi successi o in cui ti aiuta a fare pratica per un colloquio ponendo domande tipiche dei colloqui di lavoro. Non solo questo ti aiuterà ad avere successo nel trovare lavoro, ma espone anche i tuoi figli a ciò che bisogna fare quando si cerca lavoro.

8. Cercare la felicità.

Divertirti ti permette di scaricare lo stress e di trovare gioia in questo momento. È un momento in cui la famiglia può concentrarsi su qualcosa di diverso dalla ricerca del lavoro e può aiutare tutti a rimanere positivi. Sai bene cosa piace alla tua famiglia. Cerca modi di portare un po’ di divertimento in casa.

9. Esprimere gratitudine.

La disoccupazione può essere un momento spaventoso, sia per i genitori che per i figli. Anche quando non sembra, il Signore si sta prendendo cura della tua famiglia e ti benedirà mentre cerchi lavoro. Cerca la mano del Signore nella tua vita e fai in modo che riconoscere e condividere le tenere misericordie del Signore diventi una pratica regolare nella tua casa.