Gli apostoli visitano Perù e Bolivia

  Heather Whittle Wrigley, Notizie ed eventi della Chiesa

  • 8 settembre 2011

Domenica più di duemila membri e amici dei membri hanno partecipato alla conferenza del palo di Manuel Prado, dove l’anziano Oaks ha salutato personalmente quante più persone ha potuto.

Durante una parte del suo discorso, ha parlato di aver appreso il valore del pagare la decima quando era bambino.

“Paghiamo la decima perché siamo poveri”, era una frase che ha detto di aver imparato da sua madre. Ha detto che aveva inciso quella frase nel cuore e che è stata d’ispirazione per tutta la sua vita.

Domenica pomeriggio c’era un incontro speciale nella casa di riunione di Umacollo, al quale hanno partecipato più di 850 giovani.

L’anziano Oaks, accompagnato dall’anziano Donald L. Hallstrom della presidenza dei Settanta e dagli anziani Juan A. Uceda e Richard C. Zambrano dei Settanta, ha esortato i partecipanti a confidare nel Signore e li ha incoraggiati ad andare avanti nella vita e ad avere la sicurezza di sposarsi quando avrebbero incontrato la persona giusta.

Ha finito ponendo l’attenzione sull’importanza di leggere le Scritture come mezzo per ricevere rivelazione personale. Ha istruito i giovani a leggere le Scritture quando sono attenti e non stanchi.

“Il Libro di Mormon non è cambiato, ma voi cambierete”, ha detto. “Abbiate un cuore volenteroso, abbiate una testimonianza, esprimete gratitudine per i pionieri e per i vostri genitori e dirigenti che vi hanno permesso di godere di tutte le benedizioni, e dite ‘grazie’ per le generazioni future”.

Domenica 21 agosto, l’anziano Andersen ha presieduto a una conferenza di palo a Jaihuaico, in Bolivia.

Il presidente di palo ha parlato, insieme al presidente Lee W. Crayk del tempio di Cochabamba, in Bolivia, e insieme alla moglie dell’anziano Andersen, Kathy. Poi l’anziano Andersen ha portato i saluti del presidente Thomas S. Monson e ha reso la sua testimonianza, concentrandosi di nuovo sulla fede e la perseveranza.

“Le scelte della vita non sono tra la prosperità e la povertà, o tra il successo e l’anonimato, ma tra il bene e il male”, ha detto. “Siamo qui per imparare la fede [e] l’obbedienza [e] per dimostrare che siamo degni di ricevere la vita eterna”.

Mercoledì 24 agosto, più di mille giovani adulti e i loro dirigenti hanno partecipato all’incontro con l’anziano Oaks nella casa di riunione di La Molina, in Perù.

Hanno partecipato anche l’anziano Donald L. Hallstrom, della presidenza dei Settanta, e gli anziani Rafael E. Pino e Carlos A. Solis, dei Settanta.

L’anziano Oaks ha iniziato il suo messaggio riferendosi al matrimonio e raccontando la sua esperienza all’inizio del proprio matrimonio. Ha consigliato ai giovani adulti di non permettere alla loro iniziale carenza di risorse finanziarie di determinare se devono sposarsi o meno.

Ha poi riesaminato per i membri le funzioni del vescovato presiedente, del Quorum dei Dodici Apostoli e del Quorum dei Settanta. Ha concluso avvertendo i partecipanti alla riunione di evitare i tentativi di Satana di minare il libero arbitrio delle persone.

Sia che viaggiassero in Perù o in Bolivia, durante le riunioni in ogni area, gli anziani Oaks e Anderesen hanno dedicato tempo al tentativo di stringere la mano a ogni membro. Hanno anche condiviso la propria testimonianza con i fedeli, che hanno riempito l’edificio all’inverosimile.