I dirigenti della Chiesa danno il primo colpo di piccone a Fort Lauderdale per il tempio

Inserito da Newsroom.LDS.org

  • 21 giugno 2011

Dipinto del tempio di Fort Lauderdale, in Florida, USA.

“Avere un tempio non porta solo benedizioni ai nostri membri, ma anche pace e conforto”. —M. Anthony Burns, Settanta di Area

I dirigenti della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni hanno dato il primo colpo di piccone per il tempio di Fort Lauderdale, il secondo tempio in Florida, USA.

L’anziano Walter F. Gonzales della presidenza dei Settanta della Chiesa ha presieduto alla cerimonia del colpo di piccone di sabato, 18 giugno. A lui si è unito l’anziano William R. Walker, direttore esecutivo del Dipartimento del tempio della Chiesa, e da diversi dirigenti locali.

“Vedere il sud della Florida ricevere un tempio è così gratificante, il risultato di molti sforzi delle persone che servono nella nostra area”, ha detto l’anziano M. Anthony Burns, Settanta di Area. “Avere un tempio non porta solo benedizioni ai nostri membri, ma anche pace e conforto”.

I progetti per la costruzione del tempio di Fort Lauderdale sono stati annunciati per la prima volta dal presidente Thomas S. Monson nell’ottobre del 2009. Il tempio servirà circa 25.000 membri della Chiesa delle congregazioni delle Florida Keys e delle Bahamas e di quelle circostanti. Il tempio di Orlando, Florida, USA, dedicato nel 1994, è stato il primo tempio della Chiesa nello “Stato del sole”.

Quando la costruzione sarà completata, verrà programmata e annunciata l’apertura al pubblico. Dopo l’apertura al pubblico, il tempio verrà dedicato ufficialmente.

Attualmente ci sono centotrentaquattro templi operativi in tutto il mondo e altri ventisei sono stati annunciati o sono in costruzione.