Il presidente della Chiesa dedica il 140° tempio

  Per gentile concessione della Sala stampa

  • 31 ottobre 2012

Il tempio di Calgary, dedicato il 28 ottobre 2012, è l’ottavo in Canada.

Punti salienti dell’articolo

  • Si sono tenute tre sessioni dedicatorie, alle quali hanno partecipato via etere molte persone in case di riunione sparse in tutto il distretto del tempio.
  • La dedicazione è stata preceduta da una celebrazione culturale di musica e balli presentata dai giovani canadesi della Chiesa presso lo Stampede Corral il sabato sera.
  • Più di 100.000 persone hanno visitato il tempio durante le tre settimane di apertura al pubblico precedenti alla dedicazione.

“Ricordatevi di ciò che provate e anche di ciò che vedete qui. È una grandissima occasione”. — Presidente Thomas S. Monson

Thomas S. Monson, presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ha dedicato il tempio di Calgary, in Alberta, il 140° della Chiesa, domenica 28 ottobre 2012.

Si sono tenute tre sessioni dedicatorie per dare ai membri l’opportunità di partecipare a questa riunione speciale, che è stata trasmessa in case di riunione sparse in tutto il distretto del tempio.

Ad assistere il presidente Monson nella tradizionale cerimonia di posa della pietra angolare prima della dedicazione c’erano l’anziano M. Russell Ballard del Quorum dei Dodici Apostoli, l’anziano Craig C. Christensen e l’anziano William R. Walker dei Settanta e il presidente del tempio e sua moglie, Blair S. e Mary Jane C. Bennett.

Durante la tradizionale cerimonia di posa della pietra angolare, nella quale viene sistemato e cementato il blocco finale, il presidente Monson ha detto a coloro che erano riuniti: “Ricordatevi di ciò che provate e anche di ciò che vedete qui. È una grandissima occasione”.

“Penso che abbiamo avuto il privilegio e la possibilità di scacciare un sacco di pregiudizi”, ha spiegato Cathy Swendsen, una Santa degli Ultimi Giorni. “La gente [riuscirà a] comprendere che abbiamo una fede che è fondata su Gesù Cristo”.

Sarah Gossling, che ha partecipato alla dedicazione, ha detto che questa esperienza le fornisce un punto di partenza per spiegare agli altri quanto il tempio significa per lei. “Fa sì che sia molto più facile parlare ai miei amici e conoscenti riguardo al tempio e alle mie credenze”.

Il tempio significa vicinanza a Dio per John Swendsen. “È come una comunità di Santi qui e, per me personalmente, quando c’è un tempio vicino, si ha una maggiore connessione con le cose spirituali”, ha detto.

Un coro composto da Santi degli Ultimi Giorni del distretto del tempio ha cantato degli inni della Chiesa per la cerimonia di dedicazione e di posa della pietra angolare.

L’esterno del tempio, che si sviluppa su tre piani e su una superficie di quasi 3.100 metri quadrati, è rivestito di granito grigio proveniente dalla Cina. L’edificio si erge per 35 metri in altezza, terminando con una statua dorata di 3 metri dell’angelo Moroni, che è importante per i Santi degli Ultimi Giorni per il suo ruolo nella restaurazione del vangelo di Gesù Cristo.

Il tempio servirà 25.000 Santi degli Ultimi Giorni nel distretto, che comprende Calgary e le comunità limitrofe da Banff a ovest a Drumheller a est.

La dedicazione è stata preceduta da una celebrazione culturale di musica e balli presentata dai giovani canadesi della Chiesa presso lo Stampede Corral il sabato sera.

Più di 100.000 persone hanno visitato il tempio durante le tre settimane di apertura al pubblico dal 29 settembre al 20 ottobre 2012.

Il tempio di Calgary è l’ottavo in Canada. Ci sono templi anche a Cardston, Edmonton, Vancouver, Regina, Toronto, Montreal e Halifax. È stato annunciato un nono tempio in Canada a Winnipeg, in Manitoba.