L’anziano Holland benedice i fedeli dell’India.

  • 27 maggio 2011

All’inizio della settimana, l’anziano Jeffrey R. Holland del Quorum dei Dodici Apostoli, ha incontrato i dirigenti del Sacerdozio, i giovani adulti non sposati e altri membri della Chiesa indiani.

Punti salienti dell’articolo

  • L’anziano Holland ha tenuto una conferenza per i dirigenti del Sacerdozio con i fratelli di India e Pakistan.
  • Per diverse ore, i membri della Chiesa hanno potuto fare domande all’anziano Holland riguardo alla dottrina e ai principi del Vangelo.
  • Durante la settimana l’anziano Holland visiterà Hong Kong e la Mongolia.

“Potete trovarvi molto lontano da noi fisicamente o geograficamente, ma non distate più di una preghiera e un battito del cuore dal nostro affetto e dalla nostra ammirazione”. —Anziano Jeffrey R. Holland del Quorum dei Dodici Apostoli

All’inizio della settimana, l’anziano Jeffrey R. Holland del Quorum dei Dodici Apostoli ha fatto visita ai membri della Chiesa dell’India, dove ha esteso loro l’amore della Chiesa e li ha benedetti.

Domenica, 22 maggio, l’anziano Holland ha incontrato i fratelli dell’India per una conferenza dei dirigenti del Sacerdozio. I fratelli di Lahore, in Pakistan, hanno partecipato grazie alla video conferenza, e i membri di venticinque altri luoghi hanno ascoltato la conferenza grazie alle trasmissioni via Internet.

L’anziano Holland ha espresso gioia per la maturità dei Santi di India e Pakistan, dove la Chiesa è ancora relativamente nuova. I membri della Chiesa sono circa 9.200 e costituiscono trentasei congregazioni.

“Sono letteralmente giunto all’altro capo del mondo per dire in pratica una sola cosa. … Vi vogliamo bene”, ha detto durante il discorso di apertura. “Potete trovarvi molto lontano da noi fisicamente o geograficamente, ma non distate più di una preghiera e un battito del cuore dal nostro affetto e dalla nostra ammirazione”.

L’anziano Holland, insieme agli anziani Stanley Wan, Settanta di Area; Jay E. Jensen, membro della presidenza dei Settanta; Anthony D. Perkins, membro della presidenza dell’Area Asia e ai presidenti di missione William Jackson (Nuova Delhi) e Randy D. Funk (Bangalore), ha risposto alle domande sugli argomenti del Vangelo per quasi quattro ore. Poi, l’anziano Holland ha posto le sue domande ai membri: “Cosa farete quando usciremo da qui?”

Ha consigliato ai membri della Chiesa di continuare a compiere giuste scelte e a confidare nella rivelazione.

“Avete accesso a voci molto migliori delle [nostre]”, ha detto. “Avete accesso all’Onnipotente. Siete rappresentanti scelti, ordinati, messi a parte e incaricati dal Signore. State svolgendo la missione affidatavi dal Signore”.

Galleria fotografica dell’anziano Holland in India


L’anziano Holland ha lasciato una benedizione su tutti i membri dell’area, presenti e non.

“Vi benedico con la forza. Vi benedico con la salute e la sicurezza. Vi benedico con cibo da mangiare e vestiti da indossare; un tetto sul vostro capo e su quello delle vostre greggi, sul capo dei vostri cari e su quello della vostra congregazione, per sopportare le difficoltà che affrontiamo con allegria e speranza, devotamente, con gioia”, ha detto.

Ha inoltre chiesto ai fratelli di dire ai Santi di tutti i rioni, rami, distretti e altro di essere stati benedetti. “Vi conosciamo, vi amiamo e sappiamo quanti siete”, ha detto.

Dopo la riunione, i presenti hanno potuto stringere la mano all’anziano Holland e all’anziano Jensen.

Questa settimana, l’anziano Holland ha inoltre visitato Hong Kong e visiterà la Mongolia durante il fine settimana. Notizie ed eventi della Chiesa farà il resoconto di ogni visita.