I membri vengono esortati a nutrire la propria testimonianza durante la conferenza di aprile

Inserito da Marianne Holman Prescott, redazione di Church News

  • 8 Aprile 2014

Il presidente Henry B. Eyring, il presidente Thomas S. Monson e il presidente Dieter F. Uchtdorf attendono l’inizio della sessione del sabato pomeriggio della 184ª conferenza generale di aprile a Salt Lake City, sabato 5 aprile 2014.  Foto di Kristen Murphy, Deseret News.

Alla fine della 184ª conferenza generale di aprile della Chiesa — una «conferenza meravigliosa» — il presidente Thomas S. Monson ha chiesto ai 15 milioni di membri della Chiesa in tutto il mondo di nutrire costantemente le proprie testimonianze del Vangelo, “affinché possano essere una protezione contro i tormenti dell’avversario”.

“Nel riflettere sui messaggi che abbiamo sentito, decidiamo di fare un po’ meglio di quanto non abbiamo fatto in passato”, ha detto durante gli ultimi istanti della sessione di domenica pomeriggio della conferenza. “Mi auguro che saremo gentili e affettuosi verso coloro che non condividono il nostro credo e le nostre norme. Il Salvatore ha portato su questa terra un messaggio di amore e di buona volontà verso tutti gli uomini e tutte le donne. Mi auguro che seguiremo sempre il Suo esempio.

Nel mondo d’oggi affrontiamo molte gravi difficoltà, ma vi assicuro che il Padre Celeste ci ha a cuore. Egli ci guiderà e ci benedirà se riporremo la nostra fede e la nostra fiducia in Lui, e ci aiuterà quali che siano le difficoltà che incontreremo”.

Più di 100.000 membri della Chiesa si sono riuniti il 5 e il 6 aprile nel Centro delle conferenze di Salt Lake City per ascoltare i consigli e le istruzioni del presidente Monson e di altri dirigenti della Chiesa.

Una folla ha riempito i 21.000 posti a sedere del Centro delle conferenze e le aree di estensione della Piazza del Tempio per ciascuna delle sessioni della conferenza, che sono state trasmesse in 95 lingue e in più di 170 paesi e territori. Oltre alle trasmissioni nelle case di riunione della Chiesa in tutto il mondo, la Chiesa ha trasmesso la conferenza in diretta su LDS.org, BYUtv, BYUtv International, Mormon Channel, Roku, Facebook e YouTube. Gli spettatori in rete hanno superato di oltre il 40 percento in più il numero di quelli della conferenza di ottobre 2013.

Il presidente Monson ha presieduto alla conferenza e ha parlato a quattro delle cinque sessioni. I suoi consiglieri nella Prima Presidenza, il presidente Henry B. Eyring e il presidente Dieter F. Uchtdorf si sono alternati nel dirigere le sessioni.

Alla sessione di apertura della conferenza del sabato mattina, il presidente Monson ha parlato della recente dedicazione del tempio di Gilbert, in Arizona, e di quella imminente del tempio di Fort Lauderdale, in Florida. Per il 2015 la Chiesa completerà e dedicherà altri templi in molte parti del mondo. Quando verranno completati tutti i templi già annunciati, la Chiesa avrà 170 templi in funzione in tutto il mondo, ha detto.

“Sebbene in questo momento stiamo concentrando i nostri sforzi sul completamento dei templi già annunciati e non annunceremo altri templi nell’immediato futuro, continueremo a determinare la necessità di prossimi templi e a cercare il luogo in cui sorgeranno. Gli annunci verranno fatti durante le conferenze generali future. “Siamo un popolo che edifica templi e che frequenta il tempio”.

Durante la sessione del sabato pomeriggio della conferenza, la Prima Presidenza ha annunciato un nuovo membro della Presidenza dei Settanta, quattro nuove Autorità generali, una nuova presidenza generale della Scuola Domenicale e quarantadue Settanta di area.

l’anziano G. Lynn. Robbins è stato chiamato nella Presidenza dei Settanta, prendendo il posto dell’anziano Tad R. Callister, che è stato rilasciato quale membro della Presidenza dei Settanta e del Secondo Quorum dei Settanta.

Sono stati chiamati i seguenti fratelli a servire nel Primo Quorum dei Settanta: Jörg Klebingat di Kiev, Ucraina, e Chi Hong (Sam) Wong di Hong Kong, Cina. A servire come Autorità generali nel Secondo Quorum dei Settanta sono stati chiamati Larry S. Kacher di Midway, Utah, e Hugo E. Martinez di Arecibo, Porto Rico.

l’anziano Callister è stato chiamato come presidente generale della Scuola Domenicale. John Sears Tanner e Devin G. Durrant, entrambi attualmente in servizio come presidenti di missione, serviranno rispettivamente come primo e secondo consigliere. Russell T. Osguthorpe, M. David. McConkie e Matthew O. Richardson sono stati rilasciati è hanno ricevuto un ringraziamento per i loro cinque anni di dirigenza.

«Rendo testimonianza che quest’opera è vera, che il nostro Salvatore vive e che Egli guida e dirige la Sua Chiesa qui sulla terra”», ha detto il presidente Monson domenica pomeriggio nel concludere la conferenza generale di aprile. Vi lascio la mia testimonianza che Dio, il nostro Padre Eterno, vive e ci ama. Egli è veramente nostro Padre ed è una persona reale. Possiamo noi comprendere quanto Egli è disposto ad avvicinarsi a noi, quanto è disposto a fare per aiutarci e quanto ci ama.

“Miei fratelli e sorelle, possa Dio benedirvi. Possa la pace da Lui promessa essere con voi ora e sempre”

Il Coro del Tabernacolo Mormone, sotto la direzione di Mack Wilberg e Ryan Murphy, ha offerto la musica per tre sessioni della conferenza. Un coro congiunto degli Istituti di Orem, sotto la direzione di Ryan Eggett, ha offerto la musica per la sessione del sabato pomeriggio.

Un coro di fratelli del sacerdozio della Brigham Young University-Idaho, sotto la direzione di Randall Kempton e Kevin Brower, hanno offerto la musica per la sessione del sacerdozio.

Clay Christiansen, Richard Elliott, Andrew Unsworth, Linda Margetts e Bonnie Goodliffe hanno accompagnato i cori all’organo.