La rappresentazione di Pasqua di Mesa ora in scena

Inserito da Heather Wrigley, Notizie ed eventi della Chiesa

  • 13 aprile 2011

La rappresentazione pasquale a Mesa, Arizona, presenterà nove spettacoli della storia di Pasqua Gesù il Cristo nei giorni precedenti la ricorrenza.

Punti salienti dell’articolo

  • 13 e 14 aprile: Spettacoli in inglese e nella lingua dei segni americana (ASL) di Gesù il Cristo alla rappresentazione di Pasqua di Mesa
  • 15 e 16 aprile: Spettacoli in spagnolo e nella lingua dei segni americana (ASL)
  • 19-23 aprile: Spettacoli in inglese

“Il nostro desiderio è che le persone che assistono alla rappresentazione se ne vadano sapendo che Gesù Cristo vive oggi e che li ama”. —Nanci Wudel, direttrice della reppresentazione

Una delle più grandi rappresentazioni di Pasqua all’aperto comincia stasera, mercoledì 13 aprile 2011, al prato nord del centro visitatori del tempio di Mesa, in Arizona. Ci sono spettacoli ogni sera (eccetto domenica e lunedì) fino a Pasqua.

Gesù il Cristo racconta la storia della nascita, del ministero, della morte e della resurrezione del Salvatore attraverso parole, musica, danza e dramma. Il testo è tratto direttamente dalla versione di re Giacomo della Bibbia e ed è scritto e presentato per tutte le religioni, culture e età.

Dai suoi inizi nel 1928 come spettacolo mattutino messo in scena sul retro di un carro di legno per il trasporto del cotone, la rappresentazione pasquale a Mesa, Arizona, è cresciuta fino a diventare una produzione teatrale su larga scala che coinvolge quasi mille persone tra cast e troupe e un palcoscenico di 890 metri quadri.

“Siamo così benedetti di avere la splendida opportunità di presentare la vita e la missione di Gesù Cristo in un modo tanto meraviglioso”, ha detto Nanci Wudel, direttrice della rappresentazione. “Il nostro è un messaggio di fede, di guarigione e di pace. Il nostro desiderio è che le persone che assistono alla rappresentazione se ne vadano sapendo che Gesù Cristo vive oggi e che li ama”. 

“Grazie a Lui, tutti noi possiamo vivere di nuovo. Se Lo seguiamo, possiamo avere gioia e pace in questa vita ed essere con Lui nella vita a venire. In questo momento non esiste dono più grande che possiamo fare al mondo se non questo meraviglioso messaggio di Pasqua”.

La rappresentazione è gratuita. Non sono richiesti biglietti e non è necessario prenotare, ma presto non ci sarà più spazio, con più di centomila persone che assistono in tutti i nove giorni. 

Gli spettacoli del 13 e del 14 aprile sono in inglese e nella lingua dei segni americana (ASL), quelli del 15 e del 16 sono in spagnolo e nella lingua dei segni americana (ASL), quelli dal 19 al 23 sono in inglese. Tutti gli spettacoli iniziano alle 20:00 e durano 65 minuti.

Le visite gratuite del centro visitatori del tempio di Mesa, in Arizona, sono offerte prima e dopo la rappresentazione.

Se hai domande riguardo la rappresentazione, telefona al (480) 654-1077.