I volontari di Mani che aiutano condividono il Vangelo attraverso il servizio

  Márcio Roberto Patelli, Direttore delle Relazioni pubbliche, Palo di Campo Grande, Monte Líbano, Brasile

  • 27 July 2012

Renata Targas, membro del Palo di Campo Grande, in Brasile, è stata introdotta alla Chiesa quando è diventata volontaria di Mani che aiutano per dei progetti nella sua area.

Oggi Renata Targas è membro della Chiesa nel Palo di Campo Grande, in Brasile, ed è una volontaria costante del programma Mani che aiutano. Ma soltanto poco tempo fa non era nessuna delle due cose.

Il contatto con la Chiesa è avvenuto mentre guardava un famoso programma televisivo “O Povo na TV” (“Persone in TV”), che parlava dell’assistenza umanitaria del programma Mani che aiutano fornita in occasione di donazioni di sedie a rotelle.

La sorella Targas dice che si è sentita “toccata dall’opera e desiderosa di aiutare” donando una sedia a rotelle che aveva e che non veniva usata. Ha chiamato il numero di telefono in sovraimpressione e ha parlato con Josiane Freire, assistente del direttore delle Relazioni pubbliche del Palo di Campo Grande, che ha preso appuntamento per farle visita a casa.

Da allora, la sorella Targas è diventata un’amica della Chiesa. Insieme alla sorella Freire è andata a donare la sedia alla casa di riposo Dom Bosco.

Ma quello è stato soltanto l’inizio del servizio della sorella Targas nell’ambito di Mani che aiutano. Dopo quell’esperienza, è diventata una volontaria assidua del programma Helping Hands e ha partecipato a varie attività in tutta la zona. Poi, piano piano, ha incontrato i missionari che l’hanno istruita e ha detto: “Ero già un santo degli ultimi giorni ma non lo sapevo”.

Dopo essere stata istruita dai missionari, la sorella Targas ha deciso di farsi battezzare. Il giorno del suo battesimo, il 19 maggio 2012, ha partecipato a un’attività che prevedeva lo stoccaggio di cibo presso un magazzino. Dopo aver servito come volontaria, è andata alla casa di riunione di Monte Castelo per farsi battezzare.

Anche Laura Helena del Palo di Campo Grande, in Brasile, è stata battezzata come risultato del programma di Mani che aiutano.

La famiglia della sorella Helena aveva incontrato i missionari molte volte e la sorella Helena aveva addirittura stabilito una data per il battesimo, ma aveva ancora qualche dubbio. È stata invitata a partecipare all’attività di stoccaggio del cibo di Mani che aiutano che si sarebbe tenuta proprio nel giorno che sarebbe poi diventato il giorno del suo battesimo.

Dice che man mano che il giorno si avvicinava, aveva deciso di non farsi battezzare ma andò comunque all’attività. Al magazzino, mentre osservava quelle persone attorno a lei che aiutavano a fornire cibo ad altri che non conoscevano, ha sentito lo Spirito molto forte, così forte che ha detto ai missionari di voler essere battezzata subito.

Dato che c’erano già altri battesimi in programma subito dopo l’attività, la sorella Helena è stata battezzata proprio quel giorno insieme alle sue due figlie, Ivone e Gabriele. Subito dopo è tornata al magazzino per aiutare a completare il progetto.