La Primaria festeggia i 135 anni

  Sorella Rosemary M. Wixom, sorella Jean A. Stevens e sorella Cheryl A. Esplin, presidenza generale della Primaria

  • 12 agosto 2013

Questo agosto la Chiesa celebra i centotrentacinque anni della Primaria, un programma per i bambini che ha avuto inizio a Farmington, nello Utah (USA), nel 1878. Oggi, circa un milione di bambini in tutto il mondo beneficia della Primaria ogni settimana nei rispettivi rioni e rami.

Punti salienti dell’articolo

  • La Primaria è stata organizzata ufficialmente l’11 agosto 1878, centotrentacinque anni fa, a Farmington, nello Utah (USA).
  • Oggi, circa un milione di bambini in tutto il mondo beneficia della Primaria ogni settimana.
  • L’organizzazione esiste per aiutare i bambini e le rispettive famiglie a vivere il Vangelo a casa.

“Il programma della Primaria ha permesso ai bambini di tutto il mondo di sentire lo Spirito ogni settimana grazie alla partecipazione attiva all’apprendimento e alla musica. Esprimiamo la nostra gratitudine ai genitori e alle dirigenti e agli insegnanti della Primaria” — Presidenza generale della Primaria

“E i bambini?” La Primaria ha avuto inizio centotrentacinque anni fa per rispondere a questa domanda.

Il vescovo John W. Hess di Farmington, nello Utah (USA), era preoccupato per i bambini del suo rione, in particolare per il comportamento indisciplinato dei maschietti. Riunì le madri del rione e spiegò i suoi timori, così parlarono dell’importanza di istruire i bambini piccoli.

La sorella Aurelia Spencer Rogers ascoltò e, nei mesi successivi, meditò su ciò che poteva essere fatto per i bambini. Questo la portò a parlare con la sorella Eliza R. Snow, che fece visita a Farmington nella primavera del 1878.

La sorella Rogers chiese: “Dove troveranno le nostre ragazze buoni mariti se permettiamo che questo stato di cose continui? Non si potrebbe creare un’organizzazione per i ragazzi al fine di addestrarli per farne uomini migliori?” (Life Sketches of Orson Spencer and Others, and History of Primary Work [1898], 208).

La sorella Snow incontrò il presidente John Taylor, che autorizzò il vescovo Hess a istituire un’organizzazione per i bambini del suo rione. La sorella Rogers fu chiamata a presiedere a questo nuovo programma, in cui riconobbe l’opportunità di prendere parte all’opera di salvezza.

Anche se la sua preoccupazione principale erano i bambini, sentì che la riunione doveva includere le bambine perché il canto era necessario e avevano bisogno delle voci femminili per renderlo bello.

L’Associazione della Primaria del Rione di Farmington fu istituita ufficialmente l’11 agosto 1878. La sorella Rogers fu sostenuta come presidentessa, con Louisa Haight e Helen M. Miller come consigliere. La presidenza iniziò visitando ogni casa del rione nelle successive due settimane; duecentoventiquattro furono i bambini invitati alla prima riunione di domenica 25 agosto 1878 e duecentoquindici i presenti (di età compresa tra 6 e 14 anni).

“Le riunioni settimanali si tenevano il sabato pomeriggio. I bambini assistevano a lezioni sulla fede, l’obbedienza, la preghiera, la puntualità e le buone maniere (soprattutto i maschietti erano invitati a non raccogliere i frutti dai frutteti e dai campi di meloni, e le femminucce erano invitate a non attaccarsi ai carretti). La musica divenne parte integrante del programma, come la recitazione, i progetti di orticoltura, le fiere annuali e le lezioni di decorazioni per la casa” (Janet Peterson e LaRene Gaunt, The Children’s Friends: Primary Presidents and Their Lives of Service [1996], xii).

Guarda dove è arrivata la Primaria dal 1878.

Un affresco illustra il vescovo John W. Hess, Aurelia S. Rogers e altri dirigenti alla prima riunione dell’Associazione della Primaria del Rione di Farmington il 25 agosto 1878; furono presenti duecentoquindici bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni.

Oggi, circa un milione di bambini in tutto il mondo beneficia della Primaria ogni settimana nei rispettivi rioni e rami. Le dirigenti e gli insegnanti della Primaria si impegnano a sostenere il ruolo dei genitori nell’aiutare i bambini a ottenere una testimonianza del Padre Celeste, di Gesù Cristo e del vangelo restaurato.

I bambini parlano di ciò che provano partecipando alla Primaria.

La presidenza generale della Primaria: la sorella Rosemary M. Wixom e le sue consigliere, Jean A. Stevens e Cheryl A. Esplin.

Dopo la sua presentazione alla riunione sacramentale della Primaria, Tanner, 10 anni, di Worland, nel Wyoming (USA), ha scritto: “Durante l’ultimo inno, l’organo si è aggiunto al pianoforte, ed è stato abbastanza bello quando le persone si sono unite a noi quando abbiamo cantato ‘Reggiti ognor’. Volevo piangere; c’è mancato poco. Mi piace la Primaria”.

Come presidenza generale della Primaria, celebriamo quegli umili inizi a Farmington, nello Utah (USA). Il programma della Primaria ha permesso ai bambini in tutto il mondo di sentire lo Spirito ogni settimana grazie alla partecipazione attiva all’apprendimento e alla musica. Esprimiamo la nostra gratitudine ai genitori e alle dirigenti e agli insegnanti della Primaria.

Oggi la Primaria esiste per aiutare i bambini e le rispettive famiglie a vivere il Vangelo a casa. Celebriamo la domanda posta dal vescovo John W. Hess centotrentacinque anni fa e l’ispirazione ad agire ricevuta dalla sorella Rogers. Come risultato, milioni di bambini sono stati benedetti.