Notizie ed eventi della Chiesa

Gli apostoli si concentrano sulla fede nel Signore Gesù Cristo durante la visita nelle Filippine

  Dal Comitato notizie dell’Area Filippine

  • 13 settembre 2012

Per dieci giorni tra agosto e settembre, l’anziano Bednar e l’anziano Cook del Quorum dei Dodici Apostoli hanno visitato alcune città sparse per le Filippine per incontrare i dirigenti, i membri e missionari.

Gli anziani David A. Bednar e Quentin L. Cook del Quorum dei Dodici Apostoli, l’anziano Tad R. Callister della presidenza dei Settanta e vescovo Dean M. Davies del Vescovato Presiedente, hanno visitato l’Area Filippine dal 24 agosto al 2 settembre 2012. Le rispettive mogli — Susan Bednar, Mary Cook, Kathryn Callister e Darla Davies — li hanno accompagnati durante la visita. I membri della presidenza dell’Area Filippine, gli anziani Michael John U. Teh, Brent H. Nielson e Ian S. Ardern, hanno anch’essi aiutato con i vari incontri.

Alle conferenze per i dirigenti del sacerdozio, ai caminetti per i giovani adulti non sposati, alle conferenze di palo e alle riunioni missionarie, i fratelli hanno insegnato la dottrina e hanno esortato i Santi a rafforzare la loro fede in Gesù Cristo.

L’anziano Bednar ha iniziato la sua visita a Laguna, dove molti di coloro che hanno partecipato all’incontro speciale per i giovani adulti non sposati, al centro del palo di San Pablo, sono stati invitati a porre domande al fine di assisterli coi loro problemi e le loro necessità. L’anziano Bednar ha spiegato: “Il Salvatore usò le domande come uno dei suoi principali strumenti per l’insegnamento. Se ci sforziamo di porre domande ispirate ed efficaci quando meditiamo e preghiamo, voi ed io possiamo impegnarci in un processo di apprendimento che ci permette di ricevere l’ispirazione e di ricevere le nostre risposte dallo Spirito Santo”.

Moselle Tobias, che era presente, ha preso a cuore la lezione: “Sono venuta alla riunione con una domanda”, ha detto. “Anche se non ho avuto la possibilità di farla, ho ricevuto ugualmente una risposta dallo Spirito Santo”.

Il giorno seguente, l’anziano Bednar, accompagnato dal vescovo Davies e dall’anziano Teh, ha presieduto a una conferenza per i dirigenti del sacerdozio e a una riunione di missione a San Pablo. L’anziano Cook, l’anziano Callister e l’anziano Ardern hanno incontrato i dirigenti del sacerdozio provenienti da quattro pali e otto distretti e i missionari a tempo pieno a Naga.

I partecipanti a queste riunioni sono andati via sentendosi spiritualmente più forti ed edificati e motivati a cambiare.

“Ho sentito lo Spirito e ho imparato molte cose che posso portare a casa e condividere con i dirigenti del nostro ramo, specialmente ciò che è stato insegnato su come dobbiamo amare e offrire aiuto a quei membri che hanno problemi con la loro fede”, ha detto il presidente Dante Osila del ramo di Bololo.

La domenica, gli Apostoli in visita hanno incontrato separatamente i Santi degli Ultimi Giorni nelle riunioni di palo a Cabuyao e Legazpi.

La cappella e le sale culturali del centro di palo di Legazpi erano gremite di membri, i quali hanno riempito anche altre due aule, che mostravano in diretta il video della riunione. L’anziano Cook ha insegnato: “Non lasciate che i vostri dubbi interferiscano con la vostra fade”.

Egli ha continuato a sottolineare l’importanza di mariti e mogli quali soci con eguali doveri nel matrimonio, come insegnato ne “La famiglia: un proclama al mondo”.

Alla fine della riunione, l’anziano Cook ha salutato i membri che lo aspettavano all’uscita.

I membri e i missionari a Iloilo, isola di Panay, hanno viaggiato circa cinque ore tra barca e pullman per partecipare alle riunioni a cui l’anziano Bednar ha dato istruzioni su come rafforzare la loro fede in Gesù Cristo e aiutare gli altri a venire a Cristo.

La sorella Manguil, una missionaria a tempo pieno che sta servendo nella missione di Iloilo nelle Filippine, ha affermato che cosa ha imparato: “Siamo qui per insegnare il Vangelo di Gesù Cristo, ma dovremmo sempre ricordare che il vero insegnante è lo Spirito Santo, che grazie a un giusto invito può dimorare in ogni casa in cui insegniamo. Insegnate dunque con chiarezza, convinzione, potere e amore. Aiutiamo i simpatizzanti e i membri meno attivi ad agire e non a subire. Aiutiamoli a esercitare la loro fede facendo tutte queste cose, dando il nostro meglio come indicato in Alma 26:27. [Dio ci darà] il successo”.

Dopo la riunione per i giovani adulti non sposati, Cyrelle Gomez Costantino del secondo rione di Molo ha riassunto le sue riflessioni: “La fede nel Signore Gesù Cristo ci aiuterà a usare saggiamente il nostro libero arbitrio. Studiando le Scritture e agendo in base ai Suoi insegnamenti, la nostra paura diminuirà. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno in questa vita, soprattutto per le nostre domande senza risposta, troverà risposta nel Vangelo. La felicità si può trovare aiutando gli altri a trovare la felicità”.

A Olongapo City, l’anziano Bednar ha incontrato un altro gruppo di missionari e ha ricordato loro delle loro possibilità e responsabilità di benedire le Filippine e le famiglie della terra, proclamando il Vangelo e invitando tutti a ricevere le ordinanze di salvezza tramite la debita autorità.

Nel frattempo, i Santi nella città di Cagayan de Oro hanno ricevuto istruzioni dall’anziano Cook durante due riunioni — una conferenza per i giovani adulti non sposati e un addestramento per i dirigenti del sacerdozio.

“Siete un gruppo che sta per acquisire un grande valore nel Regno del Signore”, ha detto l’anziano Cook ai giovani adulti. “C’è bisogno della vostra rettitudine e questa nazione ha bisogno di essere più forte. Ci sarà un impatto come risultato della forza della Chiesa nelle Filippine che benedirà le persone in tutta l’Asia”.

Per raggiungere questo fine, ha detto, i membri hanno bisogno di concentrarsi su ciò che è più importante, vincere dubbi, esercitare la fede e sposarsi nel tempio.

Durante l’addestramento per i dirigenti del sacerdozio, l’anziano Cook e il vescovo Davies hanno posto enfasi sul fatto che la famiglia è la chiave per rafforzare la generazione nascente.

“È stato [fondamentale] il tempismo con cui hanno condiviso gli insegnamenti dei principi e le riflessioni sulle Scritture”, ha detto Carlo V. Crisanto, presidente del palo di Iligan nelle Filippine. “Sicuramente questi principi sono quello di cui abbiamo bisogno oggi.... Di tutti gli incarichi che abbiamo, il più importante è in famiglia”.

Il giorno seguente, l’anziano Cook ha visitato il palo di Pasay nelle Filippine, che lui stesso aveva organizzato e creato nel 1998. La speciale riunione di palo è stata, per l’anziano Cook, una sorta di occasione per rincontrare tutti, poiché egli servì come membro della presidenza dell’Area Filippine da agosto 1996 ad agosto 1998.

Nel suo discorso, l’anziano Cook ha sottolineato l’importanza delle famiglie, di marito e moglie quali soci con eguali doveri. Ha inoltre chiesto ai membri di sostenere gli sforzi della presidenza dell’Area Filippine nel tendere la mano ai membri meno attivi.

Il quattordicenne Gabriel Tongco, del primo rione di Manila, ha condiviso i suoi sentimenti riguardo alla visita apostolica: “[era] la prima volta che stringevo la mano e sentivo parlare un apostolo di persona” ha detto. “Ho sentito lo Spirito mentre l’anziano Cook stava parlando.... Ho sentito la veridicità di quello che stava dicendo”.

Altri due importanti eventi che hanno avuto luogo durante una visita dell’anziano Bednar e dell’anziano Cook nelle Filippine, comprendevano un incontro con due senatori delle Filippine e un evento culturale che riguardava da vicino i giovani locali.

L’anziano Cook e l’anziano Michael John U. Teh della presidenza di Area hanno incontrato i senatori Tito Sotto III e Gregorio Honasan, mercoledì 29 agosto al Senato delle Filippine, dove l’anziano Cook ha espresso gratitudine per la presenza della Chiesa nel paese e ha donato ai senatori alcuni oggetti simbolici: una miniatura del Christus, una copia incorniciata de “La famiglia: un proclama al mondo” e un CD commemorativo dei 100 anni del Coro del Tabernacolo Mormone.

Il senatore Honasan ha menzionato la posizione della Chiesa su come rafforzare la famiglia e promuovere buoni valori: “Ringraziamo i buoni cittadini, come [i vostri fedeli], che appoggiano le buone cause” ha detto. “Vogliamo un futuro promettente per i nostri figli, perciò dobbiamo lavorare insieme per un bene comune“.

Quella stessa sera, giovani provenienti da diversi pali di Metro Manila, hanno preso parte a una presentazione culturale di canti e danze in onore delle autorità generali in visita. Entrambi gli apostoli hanno ringraziato i membri per le loro esibizioni energiche e li ha elogiati per la loro fedeltà. L’anziano Bednar ha invitato i giovani a vivere la loro vita come un esempio per gli altri di quello che una testimonianza del nostro Salvatore Gesù Cristo può aiutarci a diventare.