Notizie ed eventi della Chiesa

I dirigenti incoraggiano i membri a collegare la genealogia al tempio

  • 22 ottobre 2012

La genealogia e il lavoro di tempio stanno divenendo più personali che mai a seguito di una lettera della prima Presidenza datata 8 ottobre 2012 che richiede che i membri utilizzino per il lavoro di tempio i nomi della propria famiglia o i nomi degli antenati di membri del loro rione e palo.

La lettera menziona cinque punti principali che aiuteranno i membri a trovare maggiore appagamento nella ricerca genealogica e nella frequentazione del tempio.

1. “Quando i membri della Chiesa trovano i nomi dei loro antenati e li portano al tempio per effettuare le ordinanze, l’esperienza vissuta al tempio può risultare molto più ricca”.

“Qualsiasi opera svolgiate nei templi è tempo ben speso, ma ricevere le ordinanze in favore di uno dei vostri antenati renderà il tempo passato al tempio ancora più sacro, e riceverete benedizioni ancora maggiori. La Prima Presidenza ha dichiarato: ‘Il nostro obbligo principale è di cercare e identificare i nostri antenati’ (Lettera della Prima Presidenza, 29 febbraio 2012)”, ha detto l’anziano Richard G. Scott nel suo discorso alla conferenza generale di ottobre 2012.

Il presidente Howard W. Hunter ha detto: “Ho constatato che coloro che si dedicano alla ricerca genealogica, e poi di celebrano il lavoro di ordinanza del tempio per coloro di cui hanno trovato i nomi, proveranno la maggiore gioia di ricevere entrambe le metà del beneficio”.

Approfondisci perché ci viene chiesto di preparare nomi della nostra famiglia da portare al tempio.

2. “I membri che hanno una limitata possibilità di fare la ricerca genealogica per la propria famiglia sono incoraggiati a svolgere le ordinanze per procura con nomi forniti da altri membri o dal tempio”.

Ci sono molti membri della Chiesa che hanno accesso limitato ai templi. I dirigenti della Chiesa incoraggiano questi membri fare ciò che possono. I membri senza un tempio nelle vicinanze possono svolgere la ricerca genealogica e far effettuare le ordinanze del tempio ad altri.

Altri membri possono avere il pensiero che il lavoro e la ricerca genealogica per la loro famiglia sono già stati fatti. Questi membri sono incoraggiati a continuare ad andare al tempio, preferibilmente portando con loro nomi di famiglia di altri fedeli.

Preparati per la tua prossima visita al tempio o guarda come trovare antenati mancanti (attualmente in inglese).

3. I giovani e i giovani adulti non sposati sono in particolar modo incoraggiati “a usare nomi della propria famiglia o nomi di antenati di membri del loro rione e palo per il lavoro di tempio”.

Durante il suo discorso alla conferenza generale di ottobre 2012, l’anziano Richard G. Scott del Quorum dei Dodici Apostoli ha evidenziato le benedizioni che possono ottenere i giovani della Chiesa prendendo parte alla ricerca genealogica:

“Voi giovani volete un modo sicuro per eliminare l’influenza dell’avversario nella vostra vita?”, ha chiesto. “Immergetevi nella ricerca dei vostri antenati, preparate i loro nomi per le sacre ordinanze per procura disponibili nel tempio e poi andate al tempio in loro vece per ricevere le ordinanze del battesimo e del dono dello Spirito Santo. Quando sarete più grandi potrete ricevere anche le altre ordinanze di salvezza. Non riesco a pensare a una maggiore protezione dall’influenza dell’avversario nella vostra vita”.

Scopri come preparare i nomi di famiglia per il tempio in cinque passi (attualmente in inglese).

4. I dirigenti del sacerdozio devono accertarsi che tutti i membri “imparino la dottrina del volgere il cuore ai padri e le benedizioni dell’andare al tempio”.

I dirigenti di rione e di palo possono svolgere un ruolo importante nell’aiutare i membri ad attuare questo invito e a garantirsi le benedizioni promesse loro.

Volgere il cuore è una guida destinata ai dirigenti come integrazione del Manuale 2: L’amministrazione della Chiesa per aiutare i dirigenti del sacerdozio a sostenere i membri nella loro responsabilità di cercare i propri morti e fornire loro le ordinanze di salvezza del tempio. È corredato di video supplementari che documentano come alcuni pali hanno usato il lavoro di tempio e genealogico per rafforzare gli individui e le famiglie.

Altre risorse per i dirigenti per aiutare i giovani e le loro famiglie a imparare le dottrine della genealogia e del lavoro di tempio sono disponibili sul sito LDS.org.

5. Coloro che “hanno prenotato grandi quantità di nomi [sono invitati a] rimettere a disposizione questi nomi tempestivamente cosicché le necessarie ordinanze possano essere celebrate”.

Attualmente ci sono 12 milioni di nomi su FamilySearch.org che sono stati prenotati da familiari che intendono celebrare personalmente le ordinanze per i loro antenati. Molti nomi, tuttavia, sono prenotati da anni.

“[Gli antenati] possono non essere molto felici quando devono continuare ad aspettare prima che le loro ordinanze vengano celebrate”, ha detto l’anziano Scott. “Incoraggiamo coloro che hanno una prenotazione ingente di nomi a condividerli in modo che i parenti o i membri del rione e del palo possono aiutarli a completare il lavoro. Potete farlo distribuendo i cartoncini del tempio ai membri del rione e del palo disposti ad aiutarvi, o utilizzando il sistema computerizzato di FamilySearch per rendere i nomi disponibili al tempio”.

Per aiutare i fedeli a rispondere a questi inviti dei dirigenti della Chiesa, il Dipartimento genealogico sta sviluppando nuovi strumenti ed esperienze per aiutare i membri a trovare e preparare i nomi per il tempio o a condividerli con altre persone che possono dare una mano in quest’opera.

Scopri come condividere i nomi prenotati (attualmente in inglese).