Notizie ed eventi della Chiesa

Sorella Beck sottolinea il ruolo della Società di Soccorso nel piano di Dio

  • 4 marzo 2011

Sorella Julie B. Beck, presidentessa generale della Società di Soccorso, ha incontrato circa 10.000 donne e dirigenti del Sacerdozio e della Società di Soccorso a Rexburg, nell’Idaho, insegnando vari argomenti, incluso il nuovo Manuale 2.

La presidentessa generale della Società di Soccorso, Julie B. Beck, ha incontrato quasi 10.000 sorelle e dirigenti della Società di Soccorso il 26 febbraio 2011, per rafforzare la loro fede e per incoraggiarle nel loro ruolo nella Società di Soccorso e nel piano di salvezza.

(Leggi di più in merito a ciò che ha insegnato Sorella Beck alle sorelle della Società di Soccorso riguardo a come servire e guarda un video correlato).

Durante una sessione generale tenuta la mattina e un addestramento dei dirigenti tenuto il pomeriggio, Sorella Beck ha risposto alle domande delle donne e dei dirigenti del Sacerdozio di più di 40 pali dell’Idaho sud orientale.

“Era così tenera con coloro che ponevano le domande”, ha detto Mary Lou Wilding di Sugar City, nell’Idaho. “È stata attenta, ha portato le Scritture e gli insegnamenti del Salvatore. … Ella è un grande esempio di ciò che dovremmo essere nell’avvicinarci agli altri, nel prendersi cura di loro e nell’avere considerazione per i loro sentimenti”

Parlando prima al Centro della Brigham Young University—Idaho e poi all’auditorio Hart, Sorella Beck ha rivolto alcune domande sul nuovo Manuale della Chiesa, su come lavorare con le sorelle meno attive, su come trovare l’equilibrio, sugli scopi della Società di Soccorso, sulla sua collaborazione con il Sacerdozio, sull’insegnamento in visita e altro ancora.

Usare il Manuale

Durante l’addestramento pomeridiano per i dirigenti, Sorella Beck ha dato ai dirigenti della Società di Soccorso e del Sacerdozio l’opportunità di condividere quello che hanno imparato dalla Prima Presidenza e dal Quorum dei Dodici Apostoli durante la recente trasmissione dell’addestramento ai dirigenti e di porre ulteriori domande sorte da allora.

Dopo aver ascoltato le domande, e prima di rispondere a tutte, ne ha posta una lei: “Avete discusso queste domande nelle vostre riunioni del consiglio? Alcune di esse sono ottime domande per quelle riunioni”.

Sorella Beck ha parlato della gratitudine che prova per l’addestramento accurato fornito dai dirigenti della Chiesa. 

“Noi… siamo impegnati nell’opera di salvezza”, ha detto. “Spero che quello fosse uno dei messaggi più chiari di tutte le riunioni di addestramento che abbiamo fatto”.

Ella ha fatto notare che il manuale comincia con i capitoli sulle famiglie e la Chiesa nel piano di Dio, i principi del Sacerdozio, i consigli e l’opera di salvezza. 

“La Società di Soccorso è parte di tutto questo”, ha detto. “Noi non pianifichiamo niente; noi non facciamo niente che esuli dall’opera di salvezza del Signore”.

Trovare l’equilibrio

Citando il comandamento del Signore, contenuto in 2 Nefi 9, di non faticare per le cose che non possono soddisfare, Sorella Beck ha consigliato ai partecipanti alla sessione generale di trovare l’equilibrio rivolgendosi al Signore e poi stabilendo limiti e priorità.

“Sappiamo che ci sono cose essenziali alle quali provvedere se vogliamo ottenere la vita eterna”, ha detto. “Per ottenere lo Spirito e sapere quali sono dobbiamo leggere le Scritture, pregare ogni giorno, andare al tempio, digiunare e fare le cose che i profeti ci hanno detto di fare”. 

Ha sottolineato l’importanza dello Spirito Santo nello stabilire le priorità. “Nessuna donna ha mai abbastanza tempo, abbastanza energia e forza sufficiente per fare tutte le buone cose che ha in mente di fare”, ha detto. “Dobbiamo avere l’aiuto dello Spirito Santo per provvedere alle cose più essenziali”.

Adempiere il ruolo della donna

Proprio come il Salvatore ha invitato Maria e Marta a partecipare alla Sua opera, qualcosa di inaudito per quel tempo, le donne oggi sono una “metà uguale di una coppia divina...nel fare il lavoro del Signore”.

Sorella Beck ha esortato i partecipanti a diventare eloquenti, in modo da poter esprimere la propria testimonianza agli altri. Ha anche detto alle sorelle di sviluppare i propri talenti e le proprie capacità, e di condividerli con gli altri.

In qualità di metà femminile del piano del Padre, le donne hanno una straordinaria influenza nel creare il clima in cui lo Spirito possa alimentare la crescita spirituale della loro famiglia e possa proteggerla, ha detto Sorella Beck. Tuttavia è uno dei ruoli che le donne trascurano di più.

Ha continuato dicendo: “Voi avete la capacità di creare nella vostra casa l’ambiente in cui abita lo Spirito”. “Quando vi trovate nel tempio riconoscete che in esso si respira un certo clima. Il mondo dovrebbe poterlo riconoscere a casa vostra”. 

Cyndel Huffaker, una studentessa della BYU—Idaho che ha partecipato alla sessione generale, ha detto: “A volte ti chiedi quale sia la tua parte. Ho una testimonianza della mia parte come donna, e sentire che sono importante e che ho un ruolo mi ha rafforzata”.

Una nuova generazione di donne

Sorella Beck ha elogiato le sorelle partecipanti per il loro desiderio di fare la volontà del Signore.

“Noi dipendiamo da voi, la nuova generazione di donne, per respirare una nuova vita nella Società di Soccorso … la quale sarà la splendente luce del futuro che lavora fianco a fianco con i fratelli che detengono il Sacerdozio per contribuire ad edificare il regno di Dio e a preparare la Terra per la Sua venuta”, ha detto.

Sorella Beck ha testimoniato che quando le persone impegnate nel lavoro della Società di Soccorso tengono nella mente e nel cuore gli obiettivi del Signore e li adempiono qui sulla Terra, saranno benedette, rafforzate, purificate e guarite.

“Abbiamo un’organizzazione stabilita dal Signore per benedire le Sue figlie”, ha detto. “Il Signore sa chi siete perché è il Suo lavoro”. “Egli vi rafforzerà e vi onorerà”.