Notizie ed eventi della Chiesa

Sorella Burton: Le dirigenti della Società di Soccorso devono prepararsi spiritualmente

  Sarah Jane Weaver, vice direttrice del Church News

  • 10 aprile 2013

Le dirigenti della Società di Soccorso di rione e di palo ascoltano i consigli della presidenza generale e del consiglio della Società di Soccorso durante l’addestramento del 4 aprile 2013 per le organizzazioni ausiliarie.  Foto di Sarah Jane Weaver.

Il Signore sta facendo avanzare la Sua opera, un pezzo per volta, ha detto la sorella Linda K. Burton, presidentessa generale della Società di Soccorso, durante l’addestramento generale della Chiesa per le dirigenti delle organizzazioni ausiliarie tenuto il 4 aprile.

“Abbiamo la grande responsabilità di rafforzare la dimora delle sorelle”, ha detto la sorella Burton.

Parlando dal Tabernacolo di Piazza del Tempio, la sorella Burton e le sue consigliere — le sorelle Carole M. Stephens e Linda S. Reeves — hanno offerto consigli e direzione alle dirigenti della Società di Soccorso di rione e di palo. L’addestramento aveva lo scopo di aiutare le dirigenti ad apprendere i propri doveri e di introdurre materiale che può essere usato per gli addestramenti dei dirigenti delle organizzazioni ausiliarie. La trasmissione via Internet dell’addestramento era disponibile in diretta e su richiesta all’indirizzo https://www.lds.org/broadcasts/auxiliary-training ed era tradotta in spagnolo. All’addestramento ha partecipato anche il consiglio generale della Società di Soccorso.

Le dirigenti hanno detto alle donne che hanno assisitito di provare a trovare una cosa della riunione che le avrebbe aiutate nel proprio incarico. “Speriamo che siate giunte qui con una domanda di cui volete la risposta”, ha detto la sorella Burton.

Alle dirigenti locali ha detto che la cosa più importante che possono fare è prepararsi spiritualmente, sottolineando che la preparazione spirituale le avrebbe aiutate nelle responsabilità personali, familiari e nella Chiesa.

“Vedete quanto è importante prepararsi spiritualmente”, ha aggiunto.

Un modo per farlo è “fare tesoro” delle Scritture e della direzione degli attuali dirigenti della Chiesa, ha detto.

“Se siamo preparate, al momento opportuno il Signore può farci venire in mente ciò che ci serve”, ha detto.

La sorella Burton ha altresì chiesto alle donne di essere coraggiose nel condividere la propria testimonianza. “Noi rendiamo testimonianza di Gesù Cristo Noi rendiamo testimonianza del potere dell’Espiazione nella nostra vita”, ha detto. “Abbiamo la capacità di benedire l’esistenza delle persone rendendo testimonianza dell’Espiazione di Gesù Cristo, che sistema tutto ciò che non va nella vita”.

La sorella Burton ha detto che, agendo in base alle “esortazioni dello Spirito”, le donne possono aiutare gli altri a venire a Gesù Cristo.

“So che Egli vi ama e che siete capaci di svolgere quest’opera meravigliosa”, ha detto. “Egli vi benedirà mentre lo farete, perché questa è la Sua opera”.

Durante il suo discorso, la sorella Stephens ha ricordato alla congregazione l’importanza del lavoro delle donne della Chiesa. “Il nostro scopo, come sapete, è contribuire a preparare le figlie di Dio a ricevere le benedizioni della vita eterna, aiutandole ad accrescere la fede e la rettitudine personale, a rafforzare la famiglia e ad aiutare le persone che sono nel bisogno”.

Ha anche chiesto alle donne di prepararsi spiritualmente. “La preparazione spirituale è la nostra più grande responsabilità”, ha detto.

Essa giunge quando le dirigenti della Società di Soccorso di rione e di palo fanno ciò che sanno già fare — pregare, studiare le Scritture, essere obbedienti alle leggi e ai comandamenti del Signore, recarsi al tempio e digiunare, ha detto.

Facendo riferimento al lavoro svolto dalle piccole api, la sorella Stephens ha detto: “Sono le cose piccole e semplici che contano”.

“Sorelle, non rendiamo il vangelo di Gesù Cristo così difficile”, ha detto. “La Società di Soccorso non è solo una classe domenicale. La Società di Soccorso è una quotidiana opera di salvezza e noi siamo benedette a prendervi parte”.

La sorella Reeves ha parlato dell’Espiazione e delle alleanze e ha chiesto alle donne di essere unite. “Quali sono i benefici che derivano dall’unità?” ha chiesto. “Che cosa c’è di tanto importante nell’unità?”

Ha ricordato il giorno di cinque anni fa, quando i membri della Chiesa in tutto il mondo hanno partecipato a una solenne assemblea e sostenuto il presidente Thomas S. Monson come presidente della Chiesa. “Che potere”, ha detto. “In quale altro luogo sulla terra abbiamo la possibilità di essere unite in un modo simile, con un tale potere?”

Ha anche ricordato alle dirigenti di parlare e di comunicare con i rispettivi dirigenti del sacerdozio. “Sono ansiosi di ascoltarvi”, ha detto.

Il consiglio ha preparato inoltre diversi argomenti utilizzando le risorse della Chiesa — Figlie nel mio regno, il Manuale 2, Predicare il mio Vangelo, e Vieni e seguitami — e ha ricordato alle donne la loro influenza in casa, nei rioni e nella comunità.