Gli studenti di Seminario accettano e adempiono la sfida di elevare l’apprendimento

Inserito da Jenny Poffenbarger, redazione di Church News per LDS.org

  • 18 Settembre 2015

Il Sistema Educativo della Chiesa riferisce che l’anno scorso gli studenti di Seminario hanno adempiuto la sfida di elevare la loro esperienza al Seminario.

Punti salienti dell’articolo

  • I giovani della Chiesa si sono dimostrati all’altezza della sfida di elevare la loro esperienza al Seminario.
  • Il numero di studenti che hanno ricevuto i crediti del Seminario durante l’anno è aumentato.
  • Quest’anno gli studenti sono invitati a sviluppare un rapporto più profondo con le Scritture e con il Salvatore.

“Tali cambiamenti hanno il potenziale di renderli la generazione più convertita e ispirata di sempre”. — Nancy Rollins, supervisora di Seminario del Palo di Woodbridge, Virginia

Un anno fa la Chiesa ha chiesto agli studenti di Seminario di elevare la loro esperienza al Seminario — e i giovani della Chiesa si sono dimostrati all’altezza di tale invito.

Oltre ai precedenti requisiti relativi alla frequenza e all’approvazione ecclesiastica, per ricevere i crediti del Seminario gli studenti dovevano superare due test relativi alla comprensione dottrinale del materiale del corso e finire di leggere il libro di Scritture studiato durante l’anno (l’anno scorso il corso di studio era su Dottrina e Alleanze).

Gli studenti sono stati invitati a soddisfare nuovi requisiti come opportunità di imparare meglio le Scritture e di approfondire la loro comprensione del Vangelo — in altre parole, di portare il Seminario a un livello più alto.

Il Sistema Educativo della Chiesa riferisce che, dall’implementazione dei nuovi requisiti, il numero di studenti negli Stati Uniti che hanno ricevuto i crediti del Seminario durante l’anno è aumentato. Inoltre, la frequenza è aumentata del 6 percento, e il 33 percento in più degli studenti legge le Scritture.

Chad Webb, amministratore dei Seminari e degli Istituti di Religione, definisce il risultato “un successo emozionante da parte dei nostri studenti”.

“Dopo un anno, ciò che stiamo vedendo è estremamente positivo. I beneficiari finali sono gli studenti a cui sono state date maggiori opportunità di approfondire la loro conversione tramite significative esperienze di classe e lo studio personale delle Scritture”. Ha aggiunto: “La cosa più emozionante da vedere per noi è l’aumento del numero di studenti che leggono le Scritture”.

“I giovani si sono davvero dimostrati all’altezza”, ha detto Nancy Rollins, supervisora di Seminario del Palo di Woodbridge, Virginia. “In molte classi nel nostro palo il 100 percento degli studenti ha passato il test. È stata più la regola che l’eccezione”.

La sorella Rollins ha fatto notare che sia gli studenti che gli insegnanti hanno aumentato il loro impegno. “Abbiamo avuto insegnanti meravigliosi che hanno lavorato con gli studenti che non hanno passato l’esame la prima volta, affinché riuscissero a passarlo la seconda volta”.

Wayne Davis, responsabile delle comunicazioni per i Seminari e gli Istituti di Religione, ha detto: “Il fatto che il numero di studenti che hanno passato il test è stato maggiore di quello degli studenti che hanno soddisfatto i requisiti relativi alla frequenza o alla lettura è incredibile”. Ha poi aggiunto: “Ciò potrebbe essere dovuto alla disponibilità degli insegnanti ad assicurarsi che tutti gli studenti che desideravano passare il test fossero in grado di farlo”.

I dirigenti di Seminario e Istituto sono consapevoli del fatto, e sensibili al riguardo, che gli studenti con disabilità o coloro che hanno difficoltà con l’apprendimento tradizionale si trovano in ogni classe a cui insegnano. Dagli insegnanti ci si aspetta che lavorino con ciascuno studente, inclusi quelli con disabilità, affinché tutti possano avere successo.

Il fratello Webb ha detto: “Siamo consapevoli di doverci assicurare che ogni studente abbia una buona esperienza, specialmente coloro che hanno difficoltà. Abbiamo chiesto agli insegnanti di individuare e di stabilire chi potrebbe aver bisogno di ulteriore aiuto”.

La madre di un ragazzo disabile in Oregon ha dichiarato: “Dapprima, ero estremamente preoccupata che la verifica sarebbe stata qualcosa che non sarebbe riuscito a fare, perché erano troppe cose da fare in una volta per lui. Il suo insegnante è stato comprensivo e sensibile nel lavorare con lui e ha seguito lo Spirito. […] Mio figlio alla fine ha avuto un’esperienza meravigliosa. Credo che sia capace e l’insegnante ha fatto ciò che era giusto per lui”.

Sebbene non tutti gli studenti possano avere ottenuto un tale risultato positivo con le verifiche di apprendimento il primo anno in cui sono state implementate, gli insegnanti continueranno a migliorare il modo in cui aiutano gli studenti ad avere successo mentre collaborano con i genitori per essere consapevoli dei bisogni di apprendimento individuali e per soddisfarli.

L’anziano Paul V. Johnson dei Settanta ha detto: “Noi crediamo che, se eleveremo il livello di apprendimento di tutti gli studenti, questi avranno più fiducia nella parola di Dio e nella propria capacità di sentire l’influenza dello Spirito Santo. Essi saranno più preparati a parlare di ciò in cui credono e a seguire l’esempio del Salvatore”.

Elèvati […]

Dopo il successo dello scorso anno, la Chiesa sta estendendo l’invito ai giovani affinché elevino l’istruzione e l’applicazione del Seminario a un livello ancora più alto durante il nuovo anno di corso. Gli studenti sono invitati a sviluppare un rapporto più profondo con le Scritture e con il Salvatore. Quest’anno al Seminario i giovani studieranno l’Antico Testamento.

“Se gli studenti riescono a creare davvero un rapporto con il Salvatore apprendendo della Sua Espiazione, avranno davvero uno strumento prezioso che sarà il fondamento su cui edificheranno per il resto della loro vita. Tali cambiamenti hanno il potenziale di renderli la generazione più convertita e ispirata di sempre”, ha detto la sorella Rollins.

“Il Seminario sta migliorando molto rapidamente […] e speriamo che accadrà esattamente la stessa cosa con l’Istituto”, ha detto il fratello Webb, dove simili sforzi per “elevare” sono in atto per incoraggiare più giovani adulti non sposati a frequentare l’Istituto e a graduarsi.

“Tali cambiamenti sono stati apportati con lo scopo di benedire ciascuno studente in tutto il mondo. I cambiamenti sono stati fatti per aiutare gli studenti a intensificare il proprio impegno nei confronti di Gesù Cristo, ad aumentare la loro comprensione del Vangelo e a mettere in pratica ciò che viene loro insegnato”.


Sette modi per aiutare tuo figlio ad avere successo al Seminario

Sebbene dagli studenti ci si aspetta che lavorino sodo per ottenere il miglior risultato dal Seminario, il loro sostegno viene anche dai genitori e dai dirigenti. Ci si aspetta che tutti contribuiscano a far raggiungere livelli più alti all’istruzione che i giovani ricevono al Seminario. Quelli che seguono sono sette modi in cui i genitori possono aiutare i loro figli ad avere successo:

  1. Comprendere lo scopo del Seminario. Perché il Seminario è così importante? Leggi gli obiettivi qui.
  2. Assicurati che i tuoi figli siano iscritti. Clicca qui* per iscriverti al Seminario.
  3. Studia con loro. Il corso di studio di quest’anno è l’Antico Testamento. Gli insegnanti prepareranno lezioni tratte dal Old Testament Seminary Teacher Manual [Antico Testamento – Manuale dell’insegnante di Seminario] [disponibile in spagnolo, in francese e in portoghese]. Leggi le lezioni così puoi seguire assieme ai giovani. L’apprendimento è molto più efficace quando viene applicato, chiedi dunque loro che cosa hanno imparato e come lo stanno mettendo in pratica.
  4. Aiutali con le padronanze delle Scritture. La padronanza delle Scritture è un programma che incoraggia gli studenti a memorizzare venticinque passi scritturali selezionati dall’opera canonica che stanno studiando. Usa queste risorse della padronanza delle Scritture per aiutare i tuoi figli non soltanto a memorizzare i passi scritturali importanti, ma anche a interiorizzarli.
  5. Aiutali a studiare per le verifiche di apprendimento. Le verifiche consentono agli studenti di dimostrare la propria comprensione della dottrina e dei principi come insegnati nelle Scritture. Tale comprensione aiuta gli studenti a mettere in pratica ciò che stanno imparando nella loro vita. I genitori possono incoraggiare i loro figli a collaborare con gli insegnanti per comprendere meglio i concetti, se tale aiuto è necessario per passare la verifica.
  6. Incoraggiali a tenersi al passo con i social media. Quest’anno la Chiesa si impegnerà particolarmente per trovare e condividere risorse e storie su come elevare l’istruzione che si riceve al Seminario. Incoraggia i giovani a seguire le pagine Facebook* e Twitter* del Seminario della Chiesa. Possono condividere ciò che stanno facendo per mettere in pratica quello che imparano al Seminario usando l’hashtag #elevate.
  7. Ripassa i requisiti per la graduazione assieme a loro. Assicurati che gli studenti stiano facendo i passi necessari per la graduazione. Se necessario, sono disponibili lezioni di recupero in estate e gli insegnanti sono sempre pronti ad aiutare gli studenti fino a che non passano le verifiche.

*Attualmente il contenuto della pagina di destinazione è in inglese.