Le Giovani Donne ricevono il consiglio di stare in luoghi santi

  Marianne Holman, redazione del Church News

  • 3 aprile 2013

Giovani donne cantano in coro durante la riunione generale delle Giovani Donne.  Foto di Laura Seitz, Deseret News.

“[Dio] non vi ha fatte partire per questo viaggio per lasciarvi vagare sole e senza meta. Egli vuole che torniate a casa da Lui”. — Presidente Dieter F. Uchtdorf, membro della Prima Presidenza

Giovani donne vestite con luminosi colori primaverili hanno riempito i posti del coro del Centro delle conferenze di Salt Lake City, mentre i dirigenti della Chiesa parlavano al pubblico che gremiva la sala — nonché ai membri della Chiesa nel mondo via satellite — durante la riunione generale delle Giovani Donne, il 30 marzo.

La Prima Presidenza al completo — il presidente Thomas S. Monson, il presidente Henry B. Eyring e il presidente Dieter F. Uchtdorf — ha partecipato all’evento a cui hanno parlato il presidente Uchtdorf e la presidenza generale delle Giovani Donne.

Presidente Dieter F. Uchtdorf

Nel suo intervento, il presidente Uchtdorf ha detto che le giovani troveranno la loro strada nel viaggio di ritorno a casa e saranno fonte di ispirazione per gli altri mentre seguono la mappa fornita da un amorevole Padre Celeste.

Il presidente Uchtdorf ha parlato del “viaggio” mortale che tutte le persone hanno scelto nella vita preterrena e di come questa vita terrena sia un meraviglioso viaggio di ritorno alla dimora celeste.

“Ora che siete qui sulla terra, sarebbe saggio che vi domandaste come sta andando il vostro viaggio”, ha detto. “Siete sulla strada giusta? State diventando la persona che siete state create per essere e che volevate diventare? State facendo le scelte che vi aiuteranno a tornare al vostro Padre nei cieli?

Egli non vi ha fatte partire per questo viaggio per lasciarvi vagare sole e senza meta. Egli vuole che torniate a casa da Lui. Vi ha dato genitori amorevoli e dirigenti della Chiesa fedeli, oltre che una mappa che descrive il terreno e segnala i pericoli; la mappa vi mostra dove trovare pace e felicità e vi aiuterà a tracciare il percorso che vi riporterà a casa”.

La mappa si trova nelle sacre Scritture, nelle parole dei profeti e degli apostoli e attraverso la propria rivelazione ricevuta tramite lo Spirito Santo, egli ha detto.

Ma l’avere semplicemente una mappa non serve a nulla a meno che non la si studi e utilizzi per navigare nel corso della vita, ha insegnato il presidente Uchtdorf.

Il presidente Uchtdorf ha condiviso tre messaggi specifici:

“Non temete, poiché io, il Signore, sono con voi”.

“Com’io v’ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri”.

“Siate di buon animo”.

Il presidente Uchtdorf ha detto alle giovani donne: “Se userete con gioia la mappa che il vostro premuroso Padre vi ha fornito per il viaggio, raggiungerete il vostro potenziale supremo. Diventerete la figlia di Dio che speravate di diventare”.

Sorella Elaine S. Dalton

Prendendo spunto dal tema dell’Amm del 2013 che si trova in Dottrina e Alleanze 87:8 “State in luoghi santi e non fatevi rimuovere”, la sorella Elaine S. Dalton, presidentessa generale delle Giovani Donne, ha incoraggiato le giovani a “non fa[rsi] rimuovere”.

Le giovani donne si trovano ad affrontare molte decisioni importanti e a fare scelte ogni giorno; alcune di esse sono difficili e non influenzeranno solo il loro futuro ma anche il destino di altre generazioni, ha detto la sorella Dalton. Ma nonostante i venti di opposizione, l’avversità, la pressione sociale e l’inquinamento morale, le giovani donne sono inamovibili e vivono il vangelo nonostante le tempeste scatenate dalla società.

“Vivete la vostra vita in modo tale da poter ascoltare e sentire lo Spirito Santo ed Egli vi aiuterà a prendere le decisioni giuste” ha detto. “Egli vi ‘dir[à] ogni cosa, tutte le cose che dovrete fare’”.

Sorella Mary N. Cook

La vita virtuosa di una giovane donna benedirà i suoi antenati, la sua famiglia attuale e le generazioni a venire, ha detto la sorella Mary N. Cook, prima consigliera della presidenza generale delle Giovani Donne. Citando il presidente Gordon B. Hinckley, ha detto: “Quando salvate una ragazza, salvate delle generazioni”.

Le scelte giuste qualificheranno le giovani donne per stringere e tenere fede alle alleanze sacre che uniranno la loro famiglia per l’eternità, ha detto.

“Decidete adesso di fare tutto il possibile per riempire le vostre lampade, affinché la vostra forte testimonianza e il vostro esempio possano essere intrecciati nella vita di molte generazioni, passate, presenti e future”.

Sorella Ann M. Dibb

La sorella Ann M. Dibb, seconda consigliera nella presidenza delle Giovani Donne, ha detto alle giovani donne che possono creare e stare in “luoghi santi” anche nei momenti più difficili.

Ha detto che mentre un luogo santo può essere un ambiente fisico o un luogo geografico — come un tempio, un edificio della Chiesa o una casa — può anche essere una condizione, una posizione o uno stato d’animo distinti.

È tramite la ricerca, la creazione e la visita di quei “luoghi santi” che le giovani donne sono in grado di provare un incredibile rafforzamento.

“Questi luoghi vi offrono protezione, forza e pace nei momenti difficili. La vostra testimonianza sta diventando sempre più forte perché state difendendo la verità e la rettitudine in modi eccezionali”.