La ricompensa vale lo sforzo

Melanie Eaton


La guida che ricevo dallo studio delle Scritture ha un’influenza calmante su di me e porta una grande pace nelle mie attività quotidiane.

Pratico lo sport della corsa campestre. Sono una buona fondista. Qualche volta cinque chilometri su terreno impervio possono sembrare un’eternità. Ho imparato a perseverare sino alla fine e a tollerare il duro lavoro e molte difficoltà fisiche ed emotive. Qualche volta la mia mente mi gridava di fermarmi e di rinunciare alla gara o a un allenamento troppo faticoso, ma sapevo che dovevo perseverare mentalmente e fisicamente sino alla fine. Ho scoperto che, per quanto fosse difficile portare a termine una corsa o un duro allenamento, nulla può essere paragonato alla soddisfazione che ricevo dalla consapevolezza che non ho rinunciato.

In 3 Nefi, capitolo 15, versetto 9, Gesù dice ai Nefiti: «Ecco, Io sono la legge, e la luce. Levate gli occhi su di me, perseverate sino alla fine, e vivrete; poiché a colui che persevererà fino alla fine Io darò la vita eterna».

Il concetto di perseveranza si può applicare anche allo studio delle Scritture. Per me non è sempre stato facile studiare le Scritture. Mi sembravano sempre troppo difficili; il terreno, per così dire, era troppo impervio. Al Seminario mi assicuravano che con il passare del tempo ne sarebbe valsa la pena. Cominciai il mio addestramento. Ogni volta che leggevo il Libro di Mormon trovavo messaggi diversi che riguardavano i problemi che si presentavano nella mia vita. Ciò fu molto entusiasmante per me, e questa sera spero che sarete contagiate dal mio entusiasmo. So che è difficile per voi. Siamo tutte passate attraverso le stesse esperienze, ma vi prometto che se aprirete le Scritture e le leggerete ogni singolo giorno, l’entusiasmo e la testimonianza che sono mie saranno anche vostre. Uno dei più grandi benefici che possiamo ricevere è la possibilità di avvicinarci di più al nostro Padre celeste e a Gesù Cristo.

Le Scritture aprono anche la via attraverso la quale lo Spirito Santo mi spinge a scegliere le cose giuste ogni giorno. In 2 Nefi, capitolo 32, versetto 3 è scritto: «Gli angeli parlano per il potere dello Spirito Santo; essi perciò dicono le parole di Cristo. Io vi dico dunque, nutritevi delle parole di Cristo, poiché le parole di Cristo vi istruiranno su tutto ciò che dovete fare».

Finché persevero fino alla fine e faccio della lettura delle Scritture un’abitudine che durerà per tutta la vita, potrò dire insieme con Paolo: «Io ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho serbata la fede» (2 Timoteo 4:7).

Vi porto testimonianza che la ricompensa è valsa ogni sforzo. Amo il Libro di Mormon e le verità che esso contiene. Mi ci sono voluti alcuni anni, e ce ne vorranno molti altri, per imparare a mettere in pratica le Scritture nella mia vita quotidiana, ma la guida che ricevo dallo studio delle Scritture ha un’influenza calmante su di me e porta una grande pace nelle mie attività quotidiane. Nel nome di Gesù Cristo. Amen. 9