Ascoltiamo i buoni consigli

Of the Quorum of the Twelve Apostles


Henry B. Eyring
Possiamo star certi che l’ammonimento proviene dal Signore è quando viene invocata la legge dei testimoni, testimoni autorizzati. Quando le parole dei profeti sembrano ripetitive, devono richiamare vieppiù la nostra attenzione.

Il Salvatore è sempre stato il protettore di coloro che sono disposti ad accettare la Sua protezione. Egli disse più di una volta: «Quante volte ho voluto raccogliervi, come una chioccia raccoglie i suoi pulcini, ma non avete voluto» (3 Nefi 10:5).Il Signore espresse lo stesso lamento nella nostra dispensazione dopo aver descritto i molti modi in cui Egli ci invita a cercare la salvezza:«Quante volte vi ho chiamato per bocca dei miei servitori, e per il ministero degli angeli, e con la mia propria voce, e con la voce dei tuoni, e con la voce dei lampi, e con la voce delle tempeste, e con la voce dei terremoti e di grandi grandinate e con la voce di carestie o di pestilenze di ogni sorta, e col grande suono di una tromba, e con la voce del giudizio e con la voce della misericordia per tutta la giornata, e con la voce della gloria, dell’onore e delle ricchezze della vita eterna, e vi avrei salvato con una salvezza eterna, ma voi non avete voluto!» (DeA 43:25).Sembra non esserci fine al desiderio del Salvatore di condurci alla sicurezza. E c’è costanza nel modo in cui Egli ci indica la via. Egli ci invita mediante più di un mezzo, in modo che tale invito raggiunga tutti coloro che sono disposti ad accettarlo. E questi mezzi includono sempre l’invio del messaggio per bocca dei Suoi profeti, ogniqualvolta le persone sono state degne di avere tra loro i profeti di Dio. Questi servi autorizzati hanno sempre l’incarico di ammonire il popolo, di indicargli la via che porta alla sicurezza.Quando le tensioni erano alte nel Missouri settentrionale, nell’autunno del 1838, il profeta Joseph Smith esortò tutti i santi a radunarsi a Far West per essere protetti. Molti infatti vivevano in fattorie isolate o in piccoli insediamenti sparsi nel territorio. Egli esortò specificamente Jacob Haun, fondatore di un piccolo insediamento chiamato «Haun’s Mill». Un documento coevo contiene queste parole: «Fratello Joseph aveva mandato un messaggio tramite Haun, che era proprietario del mulino, per informare i fratelli che vivevano là di lasciare l’insediamento e venire a Far West; ma Haun non comunicò il messaggio» (Philo Dibble, «Early Scenes in Church History», in Four Faith Promoting Classics [1968], pag. 90). Più tardi il Profeta scrisse nella sua storia: «Sino ad oggi Dio mi ha dato la saggezza per salvare le persone disposte ad accettare i miei consigli. Nessuno fra chi ha ascoltato i miei consigli è mai stato ucciso» (History of the Church, 5:137). Quindi il Profeta scrisse la triste verità che si potevano salvare vite innocenti a Haun’s Mill, se il suo consiglio fosse stato ricevuto e seguito.Ai nostri giorni siamo stati informati da consigli riguardo a dove trovare sicurezza dal peccato e dal dolore. Uno dei segreti per riconoscere questi ammonimenti è il fatto che essi sono ripetuti. Per esempio, più di una volta in queste conferenze generali avete udito il nostro profeta dire che avrebbe citato un precedente profeta, e pertanto sarebbe stato un secondo e qualche volta un terzo testimone. Ognuno di noi che ha ascoltato ha udito il presidente Kimball impartire consigli sull’importanza che la madre stia a casa con i figli, poi lo ha sentito citare dal presidente Benson, e noi abbiamo sentito il presidente Hinckley citarli entrambi. L’apostolo Paolo scrive che «ogni parola sarà confermata dalla bocca di due o di tre testimoni» (2 Corinzi 13:1). Uno dei modi in cui possiamo star certi che l’ammonimento proviene dal Signore è quando viene invocata la legge dei testimoni, testimoni autorizzati. Quando le parole dei profeti sembrano ripetitive, devono richiamare vieppiù la nostra attenzione e riempire il nostro cuore di gratitudine perché viviamo in un tempo benedetto.Cercare la via che porta alla sicurezza nei consigli dei profeti è cosa logica per coloro che possiedono una forte fede. Quando parla il profeta, coloro che hanno poca fede forse ritengono di ascoltare soltanto un uomo saggio che impartisce buoni consigli. Quindi se i suoi consigli sembrano ragionevoli e poco impegnativi, se concordano con quello che essi vogliono fare, li accettano. Altrimenti li considerano consigli sbagliati, oppure ritengono che la situazione in cui si trovano li giustifichi se fanno eccezione. Coloro che sono privi di fede possono pensare di udire soltanto un uomo che cerca di esercitare la sua influenza sugli altri per motivi egoistici. Possono anche beffeggiare e deridere, come fece un uomo chiamato Korihor, con queste parole che troviamo scritte nel Libro di Mormon:«E così voi sviate questo popolo, seguendo le stolte tradizioni dei vostri padri e secondo i vostri desideri personali; e lo mantenete soggiogato, come se fosse in schiavitù, per potervi saziare del lavoro delle loro mani, in modo che non osino alzare gli occhi con ardire, e non possano godere dei loro diritti e privilegi» (Alma 30:27).Korihor asseriva, come uomini e donne hanno falsamente asserito sin dal principio del tempo, che accettare i consigli dei servi di Dio significa rinunciare al diritto di essere indipendenti datoci da Dio. Ma l’argomentazione è falsa perché travisa la realtà. Quando rifiutiamo i consigli che provengono da Dio non scegliamo di essere indipendenti dalle influenze esterne. Scegliamo un’altra influenza. Rifiutiamo la protezione del Padre nei cieli che ci ama in modo perfetto, che è onnipotente e onniscente, il cui unico scopo, come quello del Suo Beneamato Figliolo, è quello di darci la vita eterna, di darci tutto quello che Egli possiede e di riportarci a casa con la nostra famiglia tra le braccia del Suo amore. Respingendo i Suoi consigli scegliamo l’influenza di un altro potere, il cui scopo è quello di renderci infelici e la cui motivazione è l’odio. Per dono di Dio possediamo il libero arbitrio. Piuttosto che il diritto di scegliere di essere liberi da ogni influenza, esso è il diritto inalienabile di sottometterci a qualsivoglia di questi poteri scegliamo.Un altro errore è credere che la scelta di accettare o no i consigli dei profeti non sia altro che decidere se accettare i buoni consigli e goderne i benefici o rimanere come siamo. Ma la scelta di non accettare i consigli dei profeti cambia anche il terreno sul quale stiamo. Esso diventa più pericoloso. La mancata accettazione dei consigli dei profeti diminuisce il nostro potere di accettare consigli ispirati in futuro. Il momento migliore per decidere di aiutare Noè a costruire l’arca fu la prima volta che lo chiese. Ogni richiesta successiva, ogni mancata risposta avrebbero diminuito la sensibilità allo Spirito. E così ogni volta la sua richiesta sarebbe sembrata più sciocca, sino all’arrivo della pioggia. E allora sarebbe stato troppo tardi.Ogni volta che ho deciso di rimandare di seguire un consiglio ispirato o ho deciso di essere un’eccezione, ho visto che mi sono cacciato nei guai. Ogni volta che ho ascoltato un consiglio dei profeti, ne ho avuto la conferma nella preghiera e poi l’ho messo in pratica, ho scoperto che avevo preso la via che portava alla sicurezza. Lungo il cammino ho scoperto che la via era stata preparata per me e che i punti più difficili erano stati appianati. Dio mi conduceva alla sicurezza lungo una via che era stata preparata con cure affettuose, qualche volta preparata molto tempo prima.La storia che troviamo all’inizio del Libro di Mormon è quella di un profeta di Dio, Lehi. Egli era anche un capofamiglia. Fu ammonito da Dio di portare i suoi cari al sicuro. L’esperienza di Lehi è un simbolo di ciò che accade quando Dio impartisce consigli tramite i Suoi servi. Tra i familiari di Lehi soltanto coloro che avevano fede, e che avevano a loro volta ricevuto una rivelazione che confermava quanto avevano udito, videro sia il pericolo che la via che portava alla sicurezza. A coloro che erano privi di fede andare nel deserto sembrò non soltanto stolto, ma anche pericoloso. Come tutti i profeti, Lehi fino al suo ultimo giorno cercò di indicare alla sua famiglia dove avrebbero potuto trovare la sicurezza.Egli sapeva che il Salvatore ritiene responsabili coloro ai quali Egli delega le chiavi del sacerdozio. Insieme a queste chiavi viene il potere di dare consigli che ci indicheranno la via che porta alla sicurezza. Coloro che possiedono queste chiavi hanno il dovere di ammonire il popolo, anche se i loro consigli non fossero seguiti. Le chiavi sono delegate lungo una linea che parte dal profeta per arrivare a coloro che sono responsabili del più piccolo gruppo di fedeli, sempre più vicino alle famiglie e ai singoli individui. Questo è uno dei modi in cui il Signore fa di un palo un luogo sicuro. Per esempio, insieme a mia moglie ho partecipato a una riunione per i genitori convocati dal nostro vescovo, nostro vicino di casa, per avvertirci dei pericoli spirituali che corrono i nostri figli. Udii qualcosa di più della voce del mio saggio amico. Udii un servitore di Gesù Cristo, in possesso delle chiavi necessarie, che svolgeva il suo compito di ammonire e di delegare a noi, genitori, il dovere di agire. Quando onoriamo le chiavi di questo canale del sacerdozio ascoltando e mettendo in pratica, ci attacchiamo a una gomena che non cederà, quale che sia la violenza della tempesta.Il nostro Padre celeste ci ama. Egli mandò il Suo Unigenito Figliolo perché fosse il nostro Salvatore. Egli sapeva che sulla terra ci saremmo trovati in grande pericolo, il peggior aspetto del quale sarebbero state le tentazioni di un terribile avversario. Questo è uno dei motivi per cui il Salvatore ci ha dato le chiavi del sacerdozio, in modo che coloro che hanno orecchi per udire e fede per obbedire potessero rifugiarsi in luoghi sicuri.Per avere orecchi pronti ad ascoltare è necessaria l’umiltà. Ricorderete l’esortazione del Signore a Thomas B. Marsh, che a quel tempo era presidente del Quorum dei Dodici Apostoli. Il Signore sapeva che il presidente Marsh e i suoi Fratelli dei Dodici sarebbero stati messi alla prova. Egli impartì dei consigli sull’ascoltare i consigli. Il Signore disse: «Sii umile e il Signore Iddio ti condurrà per mano e risponderà alle tue preghiere» (DeA 112:10).Il Signore aggiunse un ammonimento che riguarda tutti coloro che seguono un profeta vivente: «Non esaltatevi; non ribellatevi contro il mio servitore Joseph; poiché in verità Io vi dico, ch’Io sono con lui, e la mia mano sarà sopra di lui e le chiavi che ho dato a lui, come pure a voi, non gli saranno tolte, fino a che Io venga» (DeA 112:15).Dio ci dà consigli non soltanto per la nostra sicurezza, ma per la sicurezza dei Suoi altri figli che noi dobbiamo amare. Poche sono le cose che ci danno una consolazione tanto dolce come quella di sapere che siamo stati uno strumento nelle mani di Dio per condurre altre persone alla sicurezza. Questa benedizione generalmente richiede la fede necessaria per accettare i consigli quando è difficile farlo. Un esempio che possiamo trovare nella storia della Chiesa è quello di Reddick Newton Allred. Egli faceva parte della squadra inviata da Brigham Young in soccorso delle compagnie di carretti a mano di Willie e Martin. Quando si scatenò una terribile bufera il capitano Grant, comandante della squadra di soccorso, decise di lasciare alcuni dei carri al Fiume Sweetwater e di proseguire alla ricerca delle compagnie di carretti a mano. Davanti all’infuriare della bufera e al reale pericolo che correvano, due degli uomini che erano stati lasciati al Fiume Sweetwater decisero che era sciocco rimanere in quel luogo. Pensavano che i componenti delle compagnie di carretti a mano si erano accampati da qualche parte per trascorrere l’inverno, oppure erano periti. Decisero quindi di ritornare a Salt Lake City e cercarono di persuadere tutti gli altri a fare lo stesso.Reddick Allred si rifiutò di muoversi. Erano stati mandati da Brigham, e il suo dirigente del sacerdozio gli aveva detto di aspettare in quel luogo. Gli altri presero alcuni carri, tutti carichi di provviste tanto necessarie, e iniziarono il viaggio di ritorno. La cosa più tragica fu che tornò indietro ogni carro proveniente da Salt Lake che essi incontrarono. In totale settantasette carri tornarono indietro sino a Little Mountain, dove il presidente Young apprese quanto stava accadendo e li rimandò indietro. Quando la compagnia di Willie fu finalmente trovata e riuscirono a superare la terribile Rocky Ridge, erano Reddick Allred e i suoi carri che li stavano aspettando (vedi Rebecca Bartholomew e Leonard J. Arrington, Rescue of the 1856 Handcart Companies [1992], pag. 29, 33–34).In questa conferenza ascolterete consigli ispirati, per esempio quello di offrire la vostra amicizia ai nuovi membri della Chiesa. Coloro che possiedono la fede di Reddick Newton Allred continueranno a offrire la loro amicizia anche quando ciò non sembrerà necessario o sembrerà non avere effetto. Essi persisteranno. Quando alcuni nuovi membri della Chiesa raggiungono il punto dell’esaurimento spirituale, vi saranno coloro che offriranno loro parole gentili e la mano dell’amicizia. Essi allora sentiranno la stessa divina approvazione che sentì fratello Allred quando vide i pionieri delle compagnie di carretti a mano lottare per raggiungerlo, sapendo che egli poteva condurli alla salvezza poiché aveva seguito i consigli quando era difficile farlo.Anche se nessun documento lo dimostra, ho la convinzione che fratello Allred pregò mentre aspettava. Sono convinto che le sue preghiere furono esaudite. Egli sapeva che il consiglio di rimanere là proveniva da Dio. Dobbiamo pregare per saperlo. Vi prometto che riceverete la risposta alle vostre preghiere dettate dalla fede.Qualche volta riceveremo consigli che non riusciremo a capire o che sembreranno non riguardarci, anche dopo una devota preghiera e un’attenta riflessione. Non ignorate questi consigli, ma prendeteli a cuore. Se qualcuno di cui vi fidate vi donasse quello che non sembra altro che una manciata di sabbia, con la promessa che contiene tanto oro, voi saggiamente la terreste in mano per qualche tempo, scuotendola dolcemente. Ogni volta che ho fatto questo con i consigli ricevuti da un profeta, dopo qualche tempo le pagliuzze d’oro hanno cominciato a comparire qua e là, e ho sentito il mio cuore riempiersi di gratitudine.Siamo fortunati di vivere in un’epoca in cui le chiavi del sacerdozio sono presenti sulla terra. Siamo fortunati di sapere dove possiamo cercare e come dobbiamo ascoltare la voce che adempirà la promessa del Signore che Egli ci raccoglierà in un luogo sicuro. Prego per me e per voi che mostreremo umiltà di cuore, che ascolteremo, che pregheremo, che aspetteremo la liberazione che il Signore ci ha promesso, liberazione che sicuramente verrà se rimaniamo fedeli. Porto testimonianza che Dio, nostro Padre Eterno, vive e ci ama. Questa è la chiesa di Gesù Cristo. Egli vive e ci ama. Egli è il Capo della Chiesa ed è il nostro Salvatore. Porto testimonianza che Gordon B. Hinckley detiene tutte le chiavi del sacerdozio di Dio. Nel nome di Gesù Cristo. Amen. 9