Spingetevi innanzi e siate ferme

Elaine S. Dalton

Second Counselor in the Young Women General Presidency


Elaine S. Dalton
Potete spingervi innanzi con una visione. Lo Spirito Santo vi aiuterà a rimanere salde e la vostra testimonianza del Salvatore vi assisterà nel procedere innanzi con un perfetto fulgore di speranza.

In Danimarca, su un molo di Copenaghen, si erge una statua bronzea di una ragazza di nome Kristina, che volge lo sguardo diretto al mare verso la sua meta di riunirsi con i santi a Sion. Il vento soffia violentemente contro di lei, ma ella non volge lo sguardo indietro. Rimane ferma mentre si spinge innanzi facendo qualcosa di molto difficile ma che sa essere giusto. Mi piace molto questa statua. Per me Kristina rappresenta la mia trisavola danese che scelse di unirsi alla Chiesa pur affrontando una grande opposizione. Sono grata per il suo coraggio e per la sua testimonianza. Dalla sua scelta di quel giorno non dipende solo il mio destino eterno, ma anche quello di generazioni.

Nel Libro di Mormon Nefi ci dice che possiamo spingerci innanzi (vedere 2 Nefi 31:20). Egli non si limita a dirci che possiamo, ma che dobbiamo. Forse Nefi, come Kristina, si rese conto che le scelte risolute di una persona si ripercuotono su generazioni. Quando il padre di Nefi lo rimandò a Gerusalemme a prendere le tavole di Labano, Nefi disse: «Ed ecco, è secondo la saggezza di Dio che noi otteniamo questi annali, per poter preservare per i nostri figlioli il linguaggio dei nostri padri» (1 Nefi 3:19; corsivo dell’autore). Nefi stava pensando ai suoi discendenti sebbene non avesse una prospettiva di matrimonio. Tenete presente che la sua famiglia era sola nel deserto! Nefi non aveva solo la visione di come ritornare alla sua dimora celeste, ma anche di ciò che desiderava nella sua famiglia terrena.

Il Salvatore vi aiuterà a vedere e a comprendere la visione che Egli ha per voi. Voi siete le Sue figlie dilette. Vi conosce una per una e ha un piano per la vostra vita. Ha promesso che se voi vivete in maniera degna, il Suo Spirito sarà sempre con voi.

Proprio come il vento soffiava violentemente nella direzione opposta a quella verso cui Kristina aveva rivolto lo sguardo su quel molo danese, ognuna di voi incontrerà l’opposizione delle forze del mondo. «Spingersi innanzi» implica un’opposizione. Le Scritture non dicono di camminare in avanti, muoversi in avanti o semplicemente avanzare. Esse dicono di spingersi innanzi! Per fare ciò, dovete avere una visione di dove siete dirette. Lo Spirito Santo vi aiuterà a rimanere salde e la vostra testimonianza del Salvatore vi assisterà nel procedere innanzi con un perfetto fulgore di speranza.

Diversi anni fa io e mio marito ci siamo qualificati per partecipare alla maratona di Boston. Per cercare di renderci conto di come sarebbe stato completare la corsa, la sera prima della gara ci recammo nel centro di Boston, a circa un chilometro e mezzo dalla linea del traguardo. Nella pace della sera ci allacciammo le scarpe da corsa e corremmo l’ultimo chilometro e mezzo fino al traguardo; quando lo tagliammo ci tenemmo per le mani, che erano alte in segno di vittoria, e fingemmo di aver vinto la corsa! Immaginavamo migliaia di spettatori sulle gradinate che ci festeggiavano. Il giorno dopo abbiamo corso la gara. Quarantadue chilometri sono una distanza che ti mette alla prova. Ci sono delle salite chiamate «Spacca cuore» per un ottimo motivo. Mentre stavo correndo su quelle salite, ho tenuto sempre in mente il traguardo e ciò che avevo provato la sera prima nel tagliare vittoriosa la linea. La visione del traguardo mi ha aiutata a completare la maratona nel mezzo di un forte temporale, tipico del New England.

La vostra visione del futuro vi aiuterà a spingervi innanzi. Prendete un po’ di tempo per pensare a dove volete trovarvi tra uno, due o cinque anni, poi datevi da fare per prepararvi. Le persone non corrono una maratona semplicemente quando decidono di farlo. Devono allenarsi quotidianamente, per accumulare un poco alla volta la resistenza necessaria per coprire la distanza dei quarantadue chilometri. Lo stesso vale per la vita. È la diligenza quotidiana nella preghiera e nello studio delle Scritture che vi aiuterà a raggiungere i vostri obiettivi. Le vostre decisioni di tutti i giorni avranno un impatto su intere generazioni.

Il seminario ha aiutato Melissa ad avere la visione sul tipo di ragazza che desidera diventare. Non era un membro della nostra chiesa, ma si iscrisse al seminario con gli amici. A diciotto anni i missionari le insegnarono le lezioni. Sapeva che le cose che le insegnavano erano vere! Lo spirito fu molto toccante al suo battesimo. Sembrò che non solo tutti gli amici e parenti fossero presenti, ma anche i suoi discendenti. Il vescovo disse di poter quasi sentire i suoi figli futuri dire: «Grazie, mamma!»

Voi, come Melissa, avete fatto delle alleanze battesimali. Tenendo fede alle alleanze, potrete essere guidate dallo Spirito Santo. Lo Spirito Santo vi proteggerà, vi rafforzerà e vi dirà «tutte le cose che dovrete fare» (2 Nefi 32:5). Questo dono vi pone in una posizione diversa rispetto al mondo.

Sappiamo che dovete affrontare molta opposizione per vivere secondo i vostri principi. Alcune Giovani Donne del Tennessee e dell’Arkansas mi hanno detto che trovano opposizione a scuola per via della loro fede. Anche le ragazze che ho incontrato ad Haiti affrontano tutti i giorni una pressione a prendere parte a cose che non sono appropriate per una giovane donna dell’alleanza. Ciononostante i loro occhi brillano di speranza grazie al Vangelo. Rimangono salde poiché ascoltano il «suono dolce e sommesso» (1 Re 19:12) dello Spirito Santo e obbediscono ai suoi suggerimenti.

Lo Spirito Santo guiderà anche voi quando prenderete delle decisioni riguardo al futuro. Un’altra giovane che conosco stava uscendo con un ragazzo alto e bello, stella della squadra di pallacanestro e presidente della classe dell’ultimo anno. Parlando dei loro piani futuri, lei gli spiegò che aveva preso da qualche tempo la decisione di sposare nel tempio un missionario ritornato. La missione non faceva parte dei piani del ragazzo, e non se ne parlò più. Il Natale seguente, egli le diede un piccolo dono. Quando lei lo aprì, si rese conto che si trattava della lettera del profeta di Dio che chiamava il suo amico a svolgere una missione. La sua retta influenza lo aveva aiutato a prendere quella decisione importante.

Anche voi potete influenzare i ragazzi che frequentate, affinché si elevino a un livello superiore, siano un po’ migliori (vedere Gordon B. Hinckley, «La ricerca dell’eccellenza», La Stella, settembre 1999, 8). Potete aiutare i giovani a prepararsi e a svolgere una missione onorevole. Potete aiutarli a rimanere moralmente puri in modo che possano detenere il sacerdozio con onore. La vostra influenza retta nella vita di un giovane uomo può avere ripercussioni eterne non solo nella sua vita, ma in quella di intere generazioni.

Quando nostra figlia Emi aveva quindici anni prese una decisione. Una mattina notai il suo Libro di Mormon aperto al capitolo 48 di Alma. Aveva sottolineato i versetti che descrivono il comandante Moroni: «Moroni era un uomo forte e potente; era un uomo di perfetto intendimento… Sì, ed era un uomo fermo nella fede in Cristo» (versetti 11 e 13).

A margine aveva scritto: «Voglio sposare un uomo come Moroni». Sette anni dopo lo ha fatto! Emi ha ottenuto la visione del futuro marito leggendo le Scritture e ascoltando i suggerimenti dello Spirito Santo. È giunta, inoltre, alla conoscenza e comprensione del Salvatore e del Suo «grande piano di felicità» (Alma 42:8).

Nel leggere le Scritture saprete che il Salvatore non è solamente la luce e la vita del mondo: Egli è la nostra unica fulgida speranza. Mediante Lui potete avere la speranza di ritornare a vivere col vostro Padre celeste. Grazie a Lui potete pentirvi e vincere le cose che vi impediscono di essere risolute. Tramite Lui potete trovare la forza e il coraggio di spingervi innanzi anche quando soffia un vento contrario.

Potreste non dover ergervi su un molo e affrontare scelte difficili come Kristina; potreste non ritrovarvi mai a spingervi innanzi su una salita di una maratona, ma vi ritroverete ad affrontare scelte che avranno conseguenze eterne. Potete spingervi innanzi con una visione. Lo Spirito Santo vi aiuterà a rimanere salde e la vostra testimonianza del Salvatore vi assisterà nel procedere innanzi con un perfetto fulgore di speranza.

Potrebbero esserci davanti a voi delle salite ripide, tuttavia il Signore e Salvatore, Gesù Cristo, ha promesso di scalarle insieme a voi, passo dopo passo. Non c’è mai stato un momento più importante per spingerci innanzi ed essere irremovibili.

Con Nefi vi dico: «Pertanto voi dovete spingervi innanzi con costanza in Cristo, avendo un perfetto fulgore di speranza… Pertanto, se vi spingerete innanzi… e persevererete fino alla fine…, così dice il Padre: Avrete la vita eterna» (2 Nefi 31:20; corsivo dell’autore). Nel nome di Gesù Cristo. Amen.