L’importanza della famiglia

Of the Quorum of the Twelve Apostles


L. Tom Perry
Impegniamoci quest’anno a fare delle nostre case dei luoghi di insegnamento del Vangelo, dei rifugi dove essere al sicuro dalla tempesta provocata dall’avversario.

In un mondo tormentato e pieno di incertezze, è quanto mai importante che le nostre famiglie siano al centro della nostra vita, e che svolgano un ruolo prioritario. La famiglia è il nucleo centrale del piano del nostro Padre celeste. La seguente dichiarazione tratta da «La Famiglia: un proclama al mondo» dichiara quali sono le responsabilità dei genitori verso i propri figli.

«Marito e moglie hanno la solenne responsabilità di amarsi e sostenersi reciprocamente e di amare e sostenere i loro figli. ‹I figliuoli sono un’eredità che viene dall’Eterno› (Salmi 127:3). I genitori hanno il sacro dovere di allevare i loro figli nelle nella rettitudine, di provvedere alle loro necessità fisiche e spirituali, di insegnare loro ad amarsi e ad aiutarsi l’un l’altro, a osservare i comandamenti di Dio e ad essere cittadini obbedienti alle leggi ovunque vivano. Mariti e mogli—madri e padri—saranno ritenuti responsabili dinanzi a Dio dell’assolvimento di questi obblighi». 1

Di recente la Prima Presidenza ha espresso la propria preoccupazione circa il progressivo declino della famiglia e ha disposto che il Consiglio Esecutivo del Sacerdozio si concentrasse soprattutto sulla famiglia, nello svolgimento dei nostri incarichi.

In risposta a quanto richiesto dalla Prima Presidenza, sono già stati fatti numerosi programmi a costo di molti sforzi. Useremo tutte le risorse a nostra disposizione per invitare ad una maggiore armonia, un maggiore affetto ed un’influenza più efficace all’interno della famiglia, che è il nucleo centrale del disegno divino.

Dobbiamo rendere le nostre case luoghi di rifugio dalla tempesta che infuria, sempre più, intorno a noi. Se si lascerà aperto anche il minimo spiraglio, le influenze negative penetreranno tra le mura domestiche. Lasciate che vi faccia un esempio:

Molti anni fa stavo cenando con mia figlia e la sua famiglia. La scena che descriverò è fin troppo nota alle famiglie in cui ci siano bambini piccoli. Mia figlia cercava di incoraggiare il suo bimbo di tre anni a mangiare in modo equilibrato, giacché aveva mangiato solo ciò che gli piaceva, lasciando nel piatto la sua piccola porzione di fagiolini, che non gradiva. Disperata, la madre prese la forchetta e cercò di incoraggiarlo a mangiare i fagiolini. Il bambino, quando non ne poté più, esclamò: «Mamma, ti prego, non incrinare una bella amicizia».

Si trattava delle esatte parole che aveva ascoltato, solo qualche giorno prima, in una pubblicità televisiva. Quale effetto stanno avendo i programmi televisivi, Internet e i mass media in genere, sulle nostre famiglie!

Desideriamo ricordarvi che devono essere i genitori a presiedere la propria famiglia.

Consigli e promemoria saranno disponibili sul sito internet e sui canali televisivi della Chiesa, nonché tramite i dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie, per aiutarvi ad adempiere ai vostri doveri familiari.

In alcune aree, è disponibile un’alternativa alle televisioni commerciali e ai loro programmi, spesso contrari alla famiglia. È infatti disponibile il canale televisivo della BYU, che fornisce programmi incentrati sulla famiglia. Oltre a programmi che insegnano principi del Vangelo, ci sono programmi di consulenza per i genitori e di intrattenimento per tutta la famiglia. Inoltre ci stiamo sforzando di migliorare la qualità e la frequenza dei nostri spot televisivi incentrati sulla famiglia.

Esistono poi altri mezzi che sono di maggior portata rispetto alla televisione: Esiste il sito Web della Chiesa www.lds.org., aggiornato di recente con una nuova pagina della casa e della famiglia. Questa pagina comprende passi scritturali e citazioni dei dirigenti della Chiesa, che mirano a rafforzare la famiglia. Comprende anche delle idee per attività da svolgere in famiglia. Una nuova sezione dedicata alla casa e alla famiglia, comprende:

  • Istruzioni dei dirigenti della Chiesa specifici per la famiglia.

  • Idee per attività da svolgere in famiglia.

  • Suggerimenti che vi aiuteranno a tenere delle serate familiari interessanti e divertenti.

  • Articoli su argomenti quali: come rendere la serata familiare più entusiasmante, come rafforzare il rapporto tra marito e moglie, idee per far sentire i membri della famiglia più uniti.

Nel corso dei futuri aggiornamenti del sito verranno aggiunte ulteriori idee sull’organizzazione delle serate familiari. Tra l’altro, saranno forniti suggerimenti per svolgere attività basate sui programmi Fede in Dio, Dovere verso Dio e Progresso Personale.

Disponiamo anche di un’ulteriore risorsa diffusa ovunque nell’ambito della Chiesa: le nostre riviste. Tali riviste giungono regolarmente a casa vostra e rappresentano un mezzo importante per diffondere informazioni che possono rafforzare la famiglia. Avrete probabilmente notato nel numero di marzo dell’Ensign e della Liahona, la rivista internazionale, un messaggio del Presidente Gordon B. Hinckley sulla serata familiare:

«Noi abbiamo un programma di serata familiare che teniamo una volta la settimana [il lunedì] in tutta la Chiesa, per cui i genitori stanno insieme ai figli. Studiano le Scritture. Parlano dei problemi della famiglia. Programmano attività familiari e cose di questo tipo. Non esito a dire che se tutte le famiglie del mondo avessero questo tipo di serata, si vedrebbe una grande differenza nell’unione delle famiglie in tutto il mondo» (intervista, Boston Globe, 14 agosto 2000). 2

Dopo questo invito del Presidente Hinckley a tenere la serata familiare, seguiva un articolo intitolato: «Una chiamata che non sapevo di avere»:

«La serata familiare era una vera sfida quando i nostri figli erano piccoli. Io e mio marito prendevamo molto sul serio l’invito dei profeti moderni a tenere regolarmente la serata familiare, ma tra gli incarichi di chiesa e gli altri compiti, spesso sembrava non esserci il tempo o l’energia per programmare una serata familiare davvero efficace per il lunedì sera.

Una domenica, mentre visitavo la Primaria, notai che i bambini erano davvero attirati dalle storie, dai sussidi audiovisivi, dalle brevi attività di gruppo e dalla musica. Inoltre mi fu di insegnamento l’energia con cui la consigliera della Primaria e la dirigente della musica svolgevano il loro incarico. Pensai: ‹Evidentemente entrambe vi hanno dedicato molto tempo e molto amore, e svolgono il loro incarico in modo stupendo›.

In quel momento un pensiero mi attraversò la mente: ‹La serata familiare fa parte dei tuoi incarichi. A dire la verità, fa parte del tuo incarico più importante: quello di madre›. Cominciai a riflettere su quel pensiero. ‹Se trovo il tempo di svolgere al meglio i miei incarichi di responsabile del notiziario locale della Chiesa e di insegnante visitatrice, posso senz’altro svolgere al meglio il mio incarico di tenere la serata familiare›». 3

Questa sorella ci ha fornito un ottimo suggerimento per incoraggiarci a programmare con maggiore impegno questa serata speciale destinata alla famiglia.

Vorremmo anche annunciarvi che il numero di giugno della rivista della Chiesa sarà dedicato al tema della famiglia. Inoltre, nel corso di tutto l’anno vi saranno degli articoli su Liahona,Ensign, New Era e Friend che conterranno del materiale utile all’insegnamento nella casa. Verranno forniti ottimi suggerimenti per la serata familiare e idee utili per sfruttare qualsiasi occasione per insegnare. Gli articoli saranno presentati in modo tale da poter essere adattati facilmente alle lezioni che tenete per la vostra famiglia.

Grazie alle parole dei profeti e ad esempi viventi, viene insegnato ai bambini e ai giovani quanto sia importante amare e rispettare i genitori. Ai genitori viene spiegato come costruire e mantenere forti legami familiari anche nei momenti difficili. Lo spirito che è possibile sentire attraverso queste riviste vi aiuterà ad avere nelle vostre case il calore, l’affetto e la forza che provengono dal Vangelo.

La rivista Church News è un altro strumento utile per diffondere il messaggio relativo alla famiglia. Contiene articoli su come rafforzare i legami e aumentare il rispetto all’interno della famiglia, su come mettere in pratica il Vangelo e programmare sane attività ricreative.

La nostra speranza è che la diffusione di tutti questi strumenti di informazione all’interno della Chiesa, aiuti i fedeli e li incoraggi a stabilire famiglie più forti e migliori. Speriamo che li induca a sforzarsi effettivamente di creare delle famiglie eterne. Avrete a disposizione molto materiale della Chiesa dal quale trarre idee utili. Quanto meno, nel sentire parlare così spesso di argomenti relativi alla famiglia, tutti noi saremo portati a concentrare la nostra attenzione su quella che è l’organizzazione più importante stabilita dal Signore sulla terra.

Fin dal principio, il Signore ha sottolineato l’importanza che l’organizzazione familiare ha per ciascuno di noi. Poco dopo l’allontanamento di Adamo ed Eva dal Giardino di Eden, il Signore si rivolse a loro:

«E in quel giorno scese su Adamo lo Spirito Santo, che porta testimonianza del Padre e del Figlio…

[Allora] Adamo benedisse Dio e fu riempito di Spirito, e cominciò a profetizzare riguardo a tutte le famiglie della terra, dicendo: Benedetto sia il nome di Dio, poiché a motivo della mia trasgressione i miei occhi si sono aperti, e in questa vita avrò gioia, e di nuovo nella carne vedrò Dio.

Ed Eva, sua moglie, udì tutte queste cose e fu contenta, e disse: Se non fosse stato per la nostra trasgressione, non avremmo mai avuto una posterità e non avremmo mai conosciuto il bene e il male, e la gioia della nostra redenzione, e la vita eterna che Dio dà a tutti gli obbedienti.

E Adamo e Eva benedissero il nome di Dio, e fecero conoscere ogni cosa ai loro figli e alle loro figlie». 4

«Il presidente Brigham Young spiegò che le nostre famiglie non ci appartengono ancora: il Signore ce le ha soltanto affidate per vedere come le tratteremo. Soltanto se rimarremo fedeli, esse ci verranno date per sempre. Ciò che facciamo sulla terra determina se saremo degni o no di diventare genitori celesti». 5

La Chiesa ha stabilito due occasioni speciali in cui la famiglia è riunita. La prima è quella in cui possiamo santificare la domenica. Questa è l’occasione in cui possiamo partecipare insieme alle riunioni domenicali, studiare la vita e gli insegnamenti del Salvatore e dei profeti. «Altre attività adatte alla domenica comprendono (1) scrivere il proprio diario o un diario familiare, (2) tenere consigli di famiglia, (3) stabilire e coordinare rapporti con parenti vicini e lontani, (4) tenere interviste personali con i propri figli, (5) scrivere ai parenti e ai missionari, (6) lavorare alla propria genealogia, (7) visitare parenti e persone malate o sole, (8) fare lavoro missionario, (9) leggere delle storie ai propri figli, (10) cantare inni della Chiesa». 6

La seconda occasione è quella del lunedì sera. Dobbiamo istruire i nostri figli tramite serate familiari regolari e ben organizzate. Il lunedì sera i componenti della famiglia non dovrebbero prendere altri impegni. È il tempo da dedicare alla famiglia.

Speriamo che tutti voi abbiate notato l’enfasi posta dalla Prima Presidenza sull’argomento della serata familiare. Di recente le riviste della Chiesa hanno riportato la lettera della Prima Presidenza datata 4 ottobre 1999:

«Ai membri della Chiesa di tutto il mondo

Cari fratelli e sorelle,

In tutta la Chiesa il lunedì sera è riservato alla serata familiare. Esortiamo i membri a dedicare questa sera alla famiglia per rafforzare i legami familiari e insegnare il Vangelo nella casa.

Qualche mese fa abbiamo invitato i genitori a dedicare tutti i loro sforzi a istruire e allevare i loro figli nei principi del Vangelo che li terranno vicini alla Chiesa. Abbiamo anche consigliato ai genitori e ai figli di dare la massima priorità alla preghiera familiare, alla serata familiare, allo studio e all’insegnamento del Vangelo e a tutte le sane attività familiari.

Esortiamo i membri ad evitare, dove possibile, di tenere ricevimenti o altre attività simili il lunedì sera. Laddove le circostanze lo consentano i fedeli possono anche invitare le autorità civili e della scuola ad evitare di programmare attività per il lunedì sera che richiedano ai figli o ai genitori di assentarsi da casa.

Il lunedì sera gli edifici e impianti della Chiesa devono rimanere chiusi. Non si devono programmare attività di rione o di palo e si devono evitare altre interferenze con la serata familiare». 7

Impegniamoci quest’anno a fare delle nostre case dei luoghi di insegnamento del Vangelo, dei rifugi dove essere al sicuro dalla tempesta provocata dall’avversario. Riportiamo alla mente le promesse e le istruzioni date dal Padre ai Suoi figli:

«La gloria di Dio è l’intelligenza, ossia, in altre parole, luce e verità.

La luce e la verità abbandonano quel maligno…

E quel malvagio viene e toglie la luce e la verità dai figlioli degli uomini tramite la disobbedienza, e a causa delle tradizioni dei loro padri.

Ma io vi ho comandato di allevare i vostri figli in luce e verità». 8

Possiamo quest’anno gioire della luce e della verità del Vangelo nelle nostre case. Prego umilmente che le nostre case diventino veramente luoghi di rifugio dal mondo, nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1.  La Stella, ottobre 1998, 24.

  2.  

    2. «La serata familiare», Liahona, marzo 2003, 3.

  3.  

    3. Jan Whitley Hansen, «The Calling I Didn’t Know I Had», Ensign, marzo 2003, 6.

  4.  

    4. Vedere Mosè 5:4–5, 9–12.

  5.  

    5.  Principi evangelici, 207.

  6.  

    6. «Suggestions for Individual and Family Sabbath-Day Activities», Ensign, marzo 1980, 76.

  7.  

    7.  Liahona, marzo 2003, 4.

  8.  

    8. DeA 93:36–37, 39–40.