Attenzione al male dietro al sorriso

Neil L. Andersen

Of the First Quorum of the Seventy


Neil L. Andersen
Più aumentiamo la nostra comprensione e il nostro amore per il Salvatore, più la Sua luce illuminerà ogni cosa intorno a noi. Allora vedremo il male per quello che è veramente.

Oggi parlo a voi, Giovani Uomini, che il presidente Gordon B. Hinckley ha definito come «la più bella generazione». 1 In tutto il mondo vediamo la vostra bontà. Prego affinché sentiate che queste mie parole sono dirette a voi personalmente, voi come figli di Dio, che vi sforzate di fare ciò ch’è giusto.

Voglio raccontarvi un’esperienza fatta da un bravo santo degli ultimi giorni, amico mio. Mi riferirò a lui come al «mio amico»: capirete perché.

Quale agente speciale dell’FBI, il mio amico stava investigando su dei gruppi del crimine organizzato che facevano entrare la droga negli Stati Uniti.

Una volta, insieme al suo collega, si stavano avvicinando all’appartamento in cui credevano si trovasse un noto spacciatore di cocaina. Il mio amico descrive così cosa accadde:

«Bussammo alla porta dello spacciatore. Il sospetto aprì la porta e, vedendoci, cercò di non farci vedere dentro. Ma era troppo tardi: avevamo già visto la cocaina sul tavolo.

Un uomo e una donna iniziarono immediatamente a farla sparire. Dovevamo cercare di evitare che facessero sparire le prove, quindi spinsi via lo spacciatore che bloccava la porta. Mentre lo spingevo incrociai il suo sguardo. Stranamente non sembrava arrabbiato o aver paura: mi sorrideva.

Il suo sguardo e sorriso mi diedero l’impressione che fosse inoffensivo, quindi lo lasciai per andare vicino al tavolo. Il sospetto si trovava quindi dietro di me. In quel momento provai una forte e precisa impressione che mi diceva: ‹Attenzione al male dietro al sorriso›.

Mi voltai immediatamente; aveva messo la mano nella tasca anteriore. Istintivamente presi la sua mano facendola uscire dalla tasca. Solo allora vide che impugnava una pistola semiautomatica pronta a sparare. Ci fu una lotta e disarmai l’uomo». 2

In seguito, in un altro caso, lo spacciatore fu accusato di omicidio e si vantò che avrebbe ucciso anche il mio amico se non si fosse voltato proprio in quel momento.

Ho pensato spesso all’avvertimento sentito nella sua mente: «Attenzione al male dietro al sorriso». Questo è il tema di cui voglio parlarvi.

Iniziamo con quello che sappiamo. Ciò che è buono viene da Dio; ciò che è male viene dal diavolo. 3 Ma queste due forze che si combattono nell’universo non sono di eguale entità. A capo di tutto ciò ch’è bene vi è Cristo: l’Unigenito del Padre, Colui che creò il nostro mondo e innumerevoli altri. Il nostro Redentore è un essere risorto e perfetto. 4 So che Egli vive.

Il diavolo, al contrario, «persuade gli uomini a fare il male». 5 «[È] caduto dal cielo ed [è] diventato infelice per sempre», 6 e «cerca di rendere tutti gli uomini infelici come lui». 7 Egli è un bugiardo e un perdente. 8

Il potere del Salvatore e il potere del diavolo non sono proprio comparabili. 9 Su questo pianeta, comunque, al male è stata data la possibilità di avere influenza su di noi per permetterci di scegliere tra il bene e il male. Le Scritture dicono: «Il Signore Iddio concesse all’uomo di agire da sé… [e] l’uomo non avrebbe potuto agire da sé, a meno che non fosse attirato o dall’uno o dall’altro». 10

La scelta tra il bene e il male è il fulcro della nostra esperienza terrena. All’esame finale della nostra vita, non avrà importanza se eravamo ricchi o poveri, atletici oppure no, se avevamo degli amici o venivamo spesso dimenticati.

Possiamo lavorare, studiare, ridere e divertirci, ballare, cantare e godere di molte diverse esperienze. Sono momenti stupendi della vita, ma non sono il vero motivo per cui siamo qui. 11 Il vero motivo per cui siamo sulla terra è la possibilità di scegliere il bene sul male. 12

Nessuno direbbe mai: «Io voglio scegliere il male». Tutti vogliamo scegliere il giusto. Purtroppo la scelta del bene sul male non è sempre facile perché spesso il male si nasconde dietro ad un sorriso. Ascoltate questi avvertimenti: «Fate attenzione… a non giudicare che ciò che è male sia da Dio». 13

«Dovete vegliare e pregare sempre per timore di entrare in tentazione; poiché Satana desidera possedervi». 14

«Satana ha cercato di ingannarvi, per potervi abbattere». 15

Il messaggio è: Attenzione al male dietro al sorriso!

Ho conosciuto alcuni giovani che hanno iniziato con tutte le buone intenzioni di essere fermi nella loro lealtà al Salvatore, ma che sono caduti perché non hanno visto il male dietro ad uno sguardo che sembrava inoffensivo. Hanno visto il divertimento, il piacere, l’accettazione degli altri, ma non le altre conseguenze.

Come possiamo quindi scorgere il male dietro a qualcosa che non sembra essere malvagio?

Voi conoscete già le risposte, ma ecco alcuni pensieri:

Primo, parlatene con i vostri genitori. Sembra un’idea rivoluzionaria? Noi padri siamo coscienti di essere lontano dalla perfezione, ma vi vogliamo bene e, insieme alle vostre madri, siamo profondamente interessati al fatto che scegliate il bene.

Poi, seguire il profeta. I quindici uomini che noi sosteniamo come profeti, veggenti e rivelatori hanno il divino potere di vedere ciò che a volte noi non vediamo. Il presidente Hinckley ci ha dato dei consigli chiari e specifici riguardo al male dietro al sorriso. 16 E avete anche la guida ispirata dell’opuscolo Per la forza della gioventù. 17 Se seguite i consigli del presidente Hinckley, il Signore ha promesso che «disperderà i poteri delle tenebre dinanzi a voi». 18 Vedrete il male dietro al sorriso e non vi apparirà più tanto bello.

Soprattutto, lasciatevi guidare dallo Spirito Santo. Il Signore ha promesso che se viviamo rettamente, sentiremo nella mente e nel cuore la voce dolce e sommessa. 19 Avete sentito questa influenza; conoscete questa voce. 20

Il dono dello Spirito Santo è un dono spirituale. È sensibile e non si associa all’indegnità. Non potete offenderlo o ignorarlo un giorno e pretendere che vi rafforzi il giorno dopo. Ma se ascoltate i suoi suggerimenti e rimanete degni, crescerà in voi. Lo Spirito Santo ha avvertito il mio amico di un pericolo fisico; e lo Spirito Santo vi avvertirà anche del pericolo spirituale.

Infine, ottenete una vostra testimonianza del Salvatore. Pregate con sentimento. Leggete il Libro di Mormon quando nessuno vi sta guardando. Prendete del tempo per ponderare da soli sulla realtà di Gesù Cristo e in che modo la Sua vita e il Suo sacrificio sono importanti per voi.

Ricordate l’esempio del giovane Joseph Smith: quando accendeva la candela, nella notte, per leggere la Bibbia, era perché lo voleva veramente. Quando andò nel Bosco per pregare, andò solo. 21

Più aumentiamo la nostra comprensione e il nostro amore per il Salvatore, più la Sua luce illuminerà ogni cosa intorno a noi. Allora vedremo il male per quello che è veramente. 22

So che Gesù Cristo è il nostro Salvatore. Le parole non possono descrivere la grandezza e gloria, la Sua maestà e magnificenza. Apparve con il Padre al profeta Joseph Smith. Oggi il presidente Gordon B. Hinckley è il profeta di Dio. Fratelli, noi deteniamo il Suo santo sacerdozio. Se rimaniamo degni, saremo benedetti nel poter vedere «il male dietro al sorriso». Di questo io porto testimonianza, nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. «Una generazione eletta», La Stella, luglio 1992, 82.

  2.  

    2. Corrispondenza personale, 7 marzo 2005.

  3.  

    3. Vedere Moroni 7:12.

  4.  

    4. Vedere Luca 24:36–39; Giovanni 1:14; 3 Nefi 12:48; DeA 76:23–24.

  5.  

    5. Moroni 7:17.

  6.  

    6. 2 Nefi 2:18.

  7.  

    7. 2 Nefi 2:27.

  8.  

    8. Vedere DeA 93:25, vedere anche la Guida alle Scritture, «Diavolo».

  9.  

    9. Vedere Mosè 1:1–22.

  10.  

    10. 2 Nefi 2:16.

  11.  

    11. Vedere Gordon B. Hinckley, «Il consiglio e la preghiera di un profeta per i giovani», Liahona, aprile 2001, 30; «I convertiti e i nostri giovani», La Stella, luglio 1997; «Vivete in modo degno della ragazza che un giorno sposerete», La Stella, luglio 1998.

  12.  

    12. Vedere 2 Nefi 2:27.

  13.  

    13. Vedere Moroni 7:14.

  14.  

    14. 3 Nefi 18:18.

  15.  

    15. DeA 50:3.

  16.  

    16. Vedere Liahona, aprile 2001, 30.

  17.  

    17. Vedere lds.org/italiano/corsi di studio (manuali e guide)/Manuali per i giovani/Per la forza della gioventù.

  18.  

    18. DeA 21:6.

  19.  

    19. Vedere DeA 8:2.

  20.  

    20. Vedere DeA 18:36.

  21.  

    21. Vedere Joseph Smith—Storia 1:11–20.

  22.  

    22. Vedere Mosè 1:1–22.