La verità restaurata

Richard G. Scott

Of the Quorum of the Twelve Apostles


Richard G. Scott
Il piano di salvezza e felicità del Padre… vi aiuterà a superare tutte le difficoltà della vita.

In tutto il mondo attorno a noi notiamo un desiderio crescente di ricevere una guida spirituale in seguito a un numero sempre maggiore di disastri naturali e provocati dall’uomo. Il bisogno di una guida spirituale è conseguenza dell’essere figli di un Padre celeste divino. È comprensibile che quando ci troviamo in difficoltà ci rivolgiamo al Creatore per ottenere aiuto. Il nostro affettuoso Padre celeste sapeva che le condizioni sempre peggiori del mondo, le gravi difficoltà personali e le calamità avrebbero portato i Suoi figli a cercare il Suo nutrimento spirituale. La sfida consiste nel trovarlo opportunamente.

Nella vita preterrena vivemmo alla presenza di Dio, il nostro Padre celeste, e del Suo Beneamato Figliolo, Gesù Cristo. Lì ottenemmo una conoscenza del piano di salvezza del Padre e ci fu promesso aiuto quando saremmo nati sulla terra come esseri mortali. Ci fu spiegato lo scopo principale della vita. Ci fu detto:

«Faremo una terra sulla quale costoro possano dimorare;

E in questo modo li metteremo alla prova, per vedere se essi faranno tutte le cose che il Signore loro Dio comanderà loro;

E a coloro che mantengono il loro primo stato [ossia sono obbedienti nella vita preterrena], sarà dato in aggiunta… e a coloro che mantengono il loro secondo stato [ovvero sono obbedienti nella vita terrena] sarà aggiunta gloria sul loro capo per sempre e in eterno». 1

Queste parole descrivono lo scopo principale della nostra esistenza sulla terra. Tale scopo è di dimostrarsi obbedienti ai comandamenti del Signore, e in tal modo crescere in comprensione, capacità e in ogni aspetto meritevole; contempla il ricevere le ordinanze richieste e lo stringere e l’osservare le alleanze necessarie; è formare e crescere una famiglia. Quest’esperienza comprende periodi di prova e di felicità, con l’obiettivo di ritornare trionfalmente per ricevere le benedizioni gloriose promesse per tale obbedienza, dopo aver affrontato bene le difficoltà e sfruttato le possibilità offerte.

Affinché il periodo di prova e la crescita sulla terra dessero i massimi frutti, foste istruiti e preparati per le circostanze che avreste incontrato individualmente in questa vita. Vi fu spiegato il modello secondo il quale nostro Padre vi avrebbe guidato sulla terra. Egli avrebbe scelto tra i Suoi figli di spirito più valorosi e obbedienti dei profeti e altri servi autorizzati che detenessero il Suo sacerdozio, affinché fossero istruiti sulla Sua verità e fossero guidati per diffonderla sulla terra. Dio avrebbe dato a ogni figlio il libero arbitrio morale, ossia il diritto di scegliere di seguire il Suo consiglio o di ignorarlo. Tutti sarebbero stati incoraggiati a obbedire, senza però essere costretti. Voi comprendeste che, pur avendo la possibilità di scegliere il vostro cammino sulla terra, non avreste potuto stabilire le conseguenze delle vostre scelte. Esse sarebbero state determinate da leggi eterne.

Se una persona avesse vissuto in maniera tale da qualificarsi per tutte le massime benedizioni promesse ma, per ragioni al di fuori del proprio controllo, non avesse potuto ottenerle sulla terra, ci sarebbe stata una compensazione nella vita post terrena. Il ricordo della vita preterrena vi sarebbe stato tolto per rendere valida la prova, ma vi sarebbe stata fornita una guida per mostrarvi come vivere. Il piano di nostro Padre per la salvezza in questa vita, con la possibilità di ritornare a Lui, sarebbe stato chiamato vangelo di Gesù Cristo.

Sin prima della creazione di questa terra ci fu una ribellione contro il piano del Padre istigata da uno spirito brillante ma malvagio, che conosciamo come Lucifero o Satana. Egli propose delle modifiche nei requisiti. I suoi ragionamenti furono tanto convincenti che un terzo dei figli di spirito del Padre seguirono Satana e furono scacciati. Essi persero la possibilità straordinaria di crescere e la fondamentale condizione di vantaggio di avere un corpo mortale.

Il nostro Padre santo, che conosce perfettamente ognuno dei Suoi figli, si rese conto che nel tempo molti sarebbero stati tentati, sarebbero diventati mondani, e avrebbero rigettato la testimonianza e gli insegnamenti dei Suoi profeti. Le tenebre spirituali avrebbero rimpiazzato la luce della verità in una condizione chiamata apostasia. Il periodo che va dall’introduzione della verità alla sua perdita complessiva a causa del peccato sarebbe stato chiamato dispensazione. In una serie di dispensazioni, sarebbe stato scelto un profeta dopo un altro per mantenere la verità sulla terra a beneficio dei fedeli, nonostante la distorsione o il rigetto della stessa da parte di molti.

Apprendeste che la luce di Cristo avrebbe fornito una guida. Essa dà luce e vita a tutte le cose; ispira gli individui della terra a distinguere la verità dall’errore, il bene dal male. La luce di Cristo non è una persona. È un potere e un’influenza che emana da Dio, nostro Padre, tramite Suo Figlio, Gesù Cristo e, se seguita, può condurre una persona a qualificarsi per ricevere la guida e l’ispirazione più definitiva dello Spirito Santo. Vi fu spiegato che le trasgressioni avrebbero indebolito l’influenza dello Spirito Santo, ma che quest’ultima sarebbe potuta essere restaurata attraverso il pentimento. Gioiste quando veniste a sapere che gli obbedienti che avessero ricevuto le debite ordinanze, avessero stretto le alleanze necessarie e che fossero rimasti fedeli, avrebbero ereditato la gloria celeste e sarebbero vissuti per tutta l’eternità alla presenza del Padre e di Suo Figlio.

In che modo conosciamo questi principi? Come possiamo trovare una conferma della loro validità? Attorno a voi notate una gran confusione in merito alla natura di Dio, ai Suoi insegnamenti e allo scopo della vita. In che modo allora Dio, il nostro Padre celeste, guida i Suoi figli sulla terra? Come comunica la verità e la Sua volontà, in modo che i figli fedeli e credenti possano fare le scelte giuste e ricevere le benedizioni che il Padre celeste vuole che abbiano? Lo spiegherò.

Dalla fondazione di questa terra, Dio, nostro Padre, ha coerentemente seguito il Suo piano, che ho appena descritto. Adamo si adoperò per insegnare il piano del Padre ai figli e ai suoi posteri. Molti credettero e furono benedetti. Altri, però, scelsero di usare il dono divino del libero arbitrio per rifiutare i Suoi insegnamenti e il Suo Vangelo. I disobbedienti rigettarono la verità, distorsero gli insegnamenti e le ordinanze, e si allontanarono da Dio. Con il tempo, la luce della verità fu rimpiazzata dalle tenebre spirituali e le persone non ebbero più tra loro il sacerdozio e la vera Chiesa.

I profeti, come Enoc, Noè, Abrahamo, Mosè, ripristinarono la verità per la loro dispensazione, ma i loro sforzi furono respinti dalla maggior parte degli uomini. Nel meridiano dei tempi Gesù Cristo, il Figlio diletto di Dio, nacque sulla terra. Egli restaurò la verità e servì con amore e compassione; stabilì di nuovo la Sua chiesa sulla terra, con apostoli e profeti; adempì l’incarico divino del Suo santo Padre attraverso sofferenze intense, per diventare il nostro Salvatore e Redentore; lasciò che lo crocifiggessero; risorse e vinse la morte fisica. Il Suo infinito sacrificio espiatorio è un dono superno, che consente al penitente di essere perdonato dei peccati e di qualificarsi per la vita eterna. Pur tuttavia, anche il Figlio di Dio fu rigettato da quasi tutti. I Suoi apostoli e i membri della Chiesa furono perseguitati e molti furono uccisi. La terra sprofondò in un periodo lungo e terribile di fitte tenebre spirituali.

Le Scritture riportano che attraverso la storia, in occasioni di straordinaria importanza, fu udita la voce di Dio Padre. In diverse occasioni Gesù Cristo è apparso di persona a uomini scelti. C’è, tuttavia, un unico caso superno di cui siamo a conoscenza nel quale Dio Padre sia apparso di persona. Ciò avvenne in compagnia del Suo prezioso Santo Figlio, Gesù Cristo, davanti a una sola persona. Questi fu il giovane Joseph Smith junior, che era uno spirito straordinario, preparato prima della fondazione del mondo. Egli sarebbe divenuto il più grande profeta inviato sulla terra. Stava per ritornare tra gli uomini l’autorità del sacerdozio, la restaurazione completa della Chiesa stabilita dal Salvatore, con Scritture aggiuntive necessarie per i nostri tempi elargite dal Signore mediante la rivelazione continua.

Il nostro benevolo Padre giunse dalle Sue vaste creazioni sin su questa terra per chiarire la verità, per disperdere le fitte nubi di oscurità spirituale, per stabilire la Sua vera identità, per restaurare la pienezza della verità, e per fornire l’unico modo per ottenere una guida spirituale sicura. Questa restaurazione importantissima ebbe inizio con la semplice frase: «Questo è il mio Figlio diletto. Ascoltalo!» 2 Seguì la restaurazione della verità, del sacerdozio, delle ordinanze sacre e della vera chiesa, con il piano di salvezza e felicità del Padre. Quando questo piano viene seguito vi aiuterà a superare tutte le difficoltà della vita e ad avere i requisiti, attraverso la fede e l’obbedienza, per avere la guida spirituale divina di cui abbisognate. Tale supporto vi fornirà la forza di vivere come sapete che dovreste vivere, a prescindere dal degrado del mondo.

Quale motivo sarebbe stato così incredibilmente importante da giustificare questa visita senza precedenti da parte di Dio Padre? Fu per avviare la «dispensazione della pienezza dei tempi» predetta dai profeti dell’Antico e del Nuovo Testamento. Era giunto il momento che il Padre raccogliesse «in Cristo, tutte le cose», 3 affidasse tutte le chiavi del Regno e restaurasse la conoscenza elargita nelle dispensazioni precedenti, 4 così come Egli stabilì la dispensazione finale del Vangelo su questa terra.

Sapendo che sarebbe stato difficile per molti credere che fosse avvenuta quella restaurazione gloriosa, il Salvatore fornì un testimone tangibile per stabilirne la verità, ossia il Libro di Mormon. Il modo per confermare la realtà della restaurazione è descritto nelle sue pagine. Egli, inoltre, attraverso Joseph Smith offrì anche altre scritture illuminanti per il nostro tempo, che sono Dottrina e Alleanze e Perla di Gran Prezzo. Non c’è tanto da stupirsi che il ministero di Joseph Smith si sia incentrato sul Salvatore, la Sua espiazione e la dottrina di liberazione.

Mentre questo prezioso messaggio vitale è stato proclamato per tutto il mondo, Satana è stato assai efficace nel far sì che la gente lo ignorasse o lo cercasse nei posti sbagliati. Gli uomini, nella stragrande maggioranza dei casi, non solo hanno dimenticato il loro Padre celeste e lo scopo della vita terrena, ma raramente pensano a Lui e non si chiedono quale sia lo scopo dell’esistenza. Sono stati assorbiti completamente dalle cose mondane, che li hanno distratti da ciò che è essenziale. Non commettete lo stesso errore.

In qualità di servo di Gesù Cristo attesto che ciò che ho descritto è veritiero. Non basta avere una vaga comprensione della verità e della realtà del Padre e di Suo Figlio, il nostro Salvatore. Ognuno di noi deve giungere a conoscere chi Essi sono veramente. Dovete sentire quanto vi amano. Dovete avere fede che, se vivete in modo coerente con il Vangelo al meglio delle vostre capacità, vi aiuteranno a realizzare lo scopo della vita terrena e vi rafforzeranno, affinché abbiate i requisiti necessari per le benedizioni promesse. Essere obbedienti ai comandamenti di Dio richiede una comprensione di chi Essi sono. È necessario avere fede in Loro. Tale comprensione si ottiene meglio attraverso lo studio personale della dottrina. Questo è uno dei motivi per cui in luglio il presidente Hinckley e i suoi consiglieri hanno invitato tutti i santi a leggere il Libro di Mormon entro la fine dell’anno. Hanno promesso: «Coloro che leggeranno il Libro di Mormon saranno benedetti con una maggiore presenza dello Spirito del Signore, un maggiore impegno nell’obbedire ai Suoi comandamenti e una più forte testimonianza della reale esistenza del Figlio di Dio». 5 Ho sperimentato tale promessa nella mia vita e ne ho verificato la veridicità. Se avete diligentemente seguito tale consiglio sapete ciò a cui mi riferisco. Se non avete ancora iniziato, siete ancora in tempo per essere arricchiti leggendo il Libro di Mormon. Vi prego di farlo.

In veste di apostolo del Signore Gesù Cristo, vi attesto solennemente che Dio Padre e Gesù Cristo compirono, tramite Joseph Smith, la restaurazione che vi ho descritto, che la luce splendente della verità e la Chiesa di Gesù Cristo sono di nuovo sulla terra, che la vera natura di Dio Padre e di Suo Figlio è stata ancora una volta rivelata e che è stato chiarito il modo giusto per ricevere guida spirituale. Porto testimonianza che il piano di salvezza di Dio è stato reso disponibile a tutti coloro che lo cercano onestamente. Accettatelo. Mettetelo in pratica per avere pace e felicità. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. Abrahamo 3:24–26.

  2.  

    2. Joseph Smith—Storia 1:17.

  3.  

    3. Efesini 1:10.

  4.  

    4. Vedere DeA 128:18–21.

  5.  

    5. Vedere Lettera della Prima Presidenza, 25 luglio 2005.