L’Espiazione può assicurarvi pace e felicità

Richard G. Scott

Of the Quorum of the Twelve Apostles


La vera felicità duratura, con la conseguente forza, il coraggio e la capacità di superare le più grandi difficoltà, arriveranno quando incentrerete la vostra vita su Gesù Cristo.
 

Il nostro Padre in cielo vuole che ognuno di noi goda di pace e felicità durante questa vita. Il nostro Maestro, Gesù Cristo, e i Suoi profeti, ci hanno insegnato come avere pace e felicità, anche in un mondo che è sempre più difficile, con sempre maggiori conflitti e un’intensa concentrazione di tentazioni allettanti.

Vi illustrerò il modo sbagliato per trovare pace e felicità e poi il modo giusto, usando l’analogia delle scalate su roccia. Ci sono coloro che cercano di scalare una parete difficile in «solitaria». Salgono da soli, senza attrezzatura, compagni o protezioni. Fanno affidamento sulla loro destrezza e abilità. Lo fanno per il brivido di confrontarsi con il rischio elevato. Lo fanno malgrado vi sia la probabilità che arrivi il momento in cui cadranno e si feriranno gravemente o perderanno la vita. Sono come tante persone che affrontano le difficoltà e le tentazioni della vita senza la sicurezza che deriva dal seguire i comandamenti di Dio, guidati dallo Spirito Santo. Nel difficile mondo odierno quasi sicuramente violeranno delle leggi importantissime, con conseguenze dolorose e distruttive. Non vivete in «solitaria». Quasi certamente cadrete in trasgressione.

C’è un modo più sicuro di scalare. Quando due scalatori affrontano una salita difficile, il primo a salire chioda la parete a intervalli brevi, e la sua corda viene fissata al chiodo grazie a un moschettone. La sicurezza è garantita da un compagno chiamato «secondo», che è in una posizione molto sicura. Il primo a salire è protetto dal secondo che assicura la corda con attenzione. In questo modo il primo è protetto durante la scalata. Se inavvertitamente dovesse scivolare, gli ancoraggi limiteranno la caduta. Il secondo non solo assicura il primo, ma gli dà incoraggiamento coi commenti e i segnali che si scambiano. L’obiettivo è un’esperienza sicura ed emozionante perché si vince una sfida difficile. Impiegano tecniche ed equipaggiamento che sono provati e sicuri. L’equipaggiamento essenziale consiste di un’imbracatura sicura, una corda affidabile, una serie di chiodi da fissare alla roccia, un sacchetto di gesso per una miglior presa, scarpe speciali che il primo possa usare per far presa sulla parete scoscesa.

La coppia di scalatori ha studiato le regole e le tecniche per l’arrampicata. Ha ricevuto istruzioni da scalatori esperti e ha fatto pratica per fare i movimenti giusti e usare l’equipaggiamento. Ha programmato un itinerario e stabilito come lavorare insieme. Quando il primo ha scalato abbastanza, trova un luogo comodo e sicuro a cui assicurarsi e da dove recuperare la corda mentre il secondo segue il percorso dato dalla stessa. Quando il primo scalatore è raggiunto, si ripete il processo. Uno si assicura mentre l’altro scala fissando i chiodi come protezione in caso di involontaria caduta. Sebbene scalare le pareti sembri molto rischioso e pericoloso, queste precauzioni assicurano un’esperienza stimolante, compiuta in sicurezza seguendo i corretti principi.

Nella vita reale, i chiodi sono le leggi di Dio che offrono protezione da tutte le difficoltà che si possono affrontare. La corda e i moschettoni che fissano la corda ai chiodi rappresentano l’obbedienza a quei comandamenti. Quando apprendete questi comandamenti, continuate a metterli in pratica e avete un piano per evitare il pericolo, avrete dei mezzi sicuri per ottenere protezione dalle tentazioni di Satana. Svilupperete una forza di carattere che vi fortificherà contro la trasgressione. Se doveste fare una mossa sbagliata, non ci saranno problemi duraturi grazie alla protezione o aiuto che è disponibile tramite il pentimento.

Lasciate che il Salvatore sia il vostro compagno. Egli ha detto: «Io sono… la Roccia del Cielo… chiunque entra dalla porta e sale mediante me non cadrà mai». 1 Egli vi guiderà in sicurezza per superare gli ostacoli più difficili. Le Sue leggi sono ancoraggi sicuri che disperderanno la paura e assicureranno il successo in un mondo pericoloso. Questo tipo di vita vi darà sicuramente pace e felicità.

La vera felicità duratura, con la conseguente forza, il coraggio e la capacità di superare le più grandi difficoltà, arriverà quando incentrerete la vostra vita su Gesù Cristo. L’obbedienza ai Suoi insegnamenti garantisce sicurezza nel vostro viaggio della vita. Richiede sforzo. Se non c’è garanzia di risultati immediati, c’è l’assicurazione che, secondo il tempo stabilito dal Signore, le soluzioni arriveranno, la pace prevarrà e la felicità sarà vostra.

Le sfide che affrontate, le esperienze che vi portano a crescere, sono scene temporanee sul palcoscenico di una vita di continua pace e felicità. La tristezza, il dolore e la delusione sono eventi della vita. Non sono la parte principale della vita. Non minimizzo quanto possano essere difficili alcuni di questi avvenimenti. Quando la lezione che dovete apprendere è molto importante, le prove possono prolungarsi per un certo periodo, ma non dovete lasciare che limitino a questo la vostra concentrazione in tutto ciò che fate. La vostra vita può e deve essere meravigliosa e gratificante. È la vostra comprensione e applicazione delle leggi di Dio che darà alla vostra vita uno scopo glorioso mentre superate le difficoltà. Tale prospettiva mantiene le sfide al loro posto: ossia mezzi per raggiungere maggiore crescita e conseguimenti.

Il Signore si preoccupa della vostra crescita personale e del vostro sviluppo. Il vostro progresso è accelerato quando Gli consentite di guidarvi in ogni esperienza di crescita che incontrerete, che sia più o meno desiderata. Confidate nel Signore. Chiedete di essere guidati dallo Spirito per conoscere la Sua volontà. Siate disposti ad accettarla. Allora vi qualificherete a ricevere la più grande felicità e i più appaganti conseguimenti in questa esperienza mortale.

La pace e la felicità sono i frutti preziosi di una vita retta. Sono possibili solo grazie all’espiazione di Gesù Cristo. Vi spiego.

Ciascuno di noi fa degli errori nella vita. Vengono infrante delle leggi eterne. La giustizia fa parte del piano di felicità del Padre celeste che mantiene ordine. È come la gravità per uno scalatore: sempre presente. È amica, se le leggi eterne vengono osservate. È a vostro danno se vengono ignorate. La giustizia garantisce che riceverete le benedizioni che vi siete guadagnati per aver obbedito alle leggi di Dio. La giustizia richiede anche che ogni legge infranta sia soddisfatta. Quando osservate le leggi di Dio siete benedetti, ma non vi è un credito aggiuntivo che potete mettere da parte per soddisfare le leggi che infrangete. Se non sono risolte, le leggi infrante possono indurvi ad avere una vita infelice e impedirvi di tornare a Dio. Solo la vita, gli insegnamenti e in particolare l’espiazione di Gesù Cristo possono liberarvi da questo imbroglio altrimenti impossibile da risolvere.

Le richieste della giustizia per la legge infranta possono essere soddisfatte tramite la misericordia, che è ottenibile grazie al vostro continuo pentimento e dall’obbedienza alle leggi di Dio. Tale pentimento e obbedienza è assolutamente essenziale affinché l’Espiazione operi un completo miracolo nella vostra vita. Il Redentore può sistemare il vostro debito individuale verso la giustizia e garantirvi il perdono tramite il percorso misericordioso del pentimento. Tramite l’Espiazione potete vivere in un mondo in cui la giustizia assicura che serberete ciò che guadagnate per obbedienza. Attraverso la Sua misericordia potete risolvere le conseguenze derivanti dalle leggi infrante.

L’Espiazione fu un atto altruistico con conseguenze infinite ed eterne, compiuto strenuamente dal solo Figlio di Dio. 2 Grazie ad essa il Salvatore ha spezzato le catene della morte. Alla fine permette che siamo giudicati dal Redentore. Può impedire un’eternità sotto il dominio di Satana. Apre le porte all’esaltazione per tutti coloro che si qualificano a ricevere il perdono tramite il pentimento e l’obbedienza.

Ponderare sulla magnificenza dell’Espiazione evoca i sentimenti più profondi di riverenza, immensa gratitudine e profonda umiltà. Queste impressioni possono fornirvi la possente motivazione per osservare i Suoi comandamenti e pentirvi coerentemente degli errori per avere maggior pace e felicità.

Credo che, a prescindere da quanto diligentemente provate, con la vostra mente umana non potete comprendere appieno l’eterno significato dell’Espiazione, né capire come fu compiuta. Potete solo apprezzare in piccola misura ciò che costò al Salvatore in termini di dolore, angoscia e sofferenza, o quanto fu difficile per il nostro Padre celeste vedere che Suo Figlio affrontava le incomparabili difficoltà dell’Espiazione. Ciò nonostante, dovreste studiare coscienziosamente l’Espiazione per comprenderla al massimo delle vostre capacità. Potete apprendere che cosa è necessario per osservare i Suoi comandamenti, godere della pace e della felicità in questa vita. Potete qualificarvi con i vostri familiari obbedienti a vivere con Lui e il vostro Padre celeste per sempre.

Lehi insegnò a suo figlio Giacobbe: «Nessuna carne [può] dimorare alla presenza di Dio, se non tramite i meriti e la misericordia e la grazia del Santo Messia». 3

Gesù Cristo possedeva i meriti che nessun altro essere poteva avere. Era un Dio, Geova, prima della sua nascita a Betlemme. Il suo amato Padre non solo Gli diede un corpo di Spirito, ma Gesù fu il Suo Unigenito Figlio nella carne. Il nostro Maestro visse una vita perfetta e senza peccato, pertanto non era soggetto alle esigenze della giustizia. Egli è perfetto in ogni attributo, incluso l’amore, la compassione, la pazienza, l’obbedienza, il perdono e l’umiltà. La Sua misericordia paga il nostro debito verso la giustizia, quando ci pentiamo e Gli siamo obbedienti. Poiché, malgrado tutti i nostri sforzi per obbedire ai Suoi insegnamenti, comunque sbaglieremo, tramite la Sua grazia noi saremo «salvati, dopo aver fatto tutto ciò che possiamo fare». 4

Porto testimonianza che con una sofferenza inimmaginabile e un’agonia sofferta a un prezzo incalcolabile il Salvatore si guadagnò il diritto di essere il nostro Redentore, il nostro Intermediario e Giudice Supremo. So che Dio vive e che vi ama. Fate di Lui il vostro compagno costante nella vita. L’ancoraggio sicuro delle Sue leggi garantirà sicurezza e successo mentre scalerete le difficoltà che dovrete affrontare. Non cadrete in gravi trasgressioni. La vostra sarà una vita di pace e felicità, coronata dall’esaltazione nel Regno celeste. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. Mosè 7:53.

  2.  

    2. Vedere DeA 133:50, 52–53.

  3.  

    3. 2 Nefi 2:8; corsivo dell’autore.

  4.  

    4. 2 Nefi 25:23.