La ridedicazione del Tabernacolo di Salt Lake

Presidente James E. Faust

Secondo consigliere della Prima Presidenza


Presidente James E. Faust
Sono grato che questo magnifico edificio sia stato rinforzato e rinnovato così da poter continuare a esser usato per istruire e edificare i figli di Dio.

È un grande onore e un privilegio essere qui per la cerimonia di ridedicazione di questo grande edificio, il Tabernacolo di Salt Lake, che si trova a ovest del Tempio di Salt Lake. Esprimiamo la nostra riconoscenza a tutti coloro che hanno preso parte al grande lavoro che è stato fatto in questo edificio. Ringraziamo in special modo il vescovato presiedente: il vescovo H. David Burton, il vescovo Richard C. Edgley e il vescovo Keith B. McMullin, per la loro eccellente direzione durante i lavori di ammodernamento e restauro del Tabernacolo.

Conservo dolci ricordi di quando venivo qui al Tabernacolo da bambino. Fui battezzato qui. Quando divenni diacono, mio padre mi portò qui per assistere alla conferenza generale del sacerdozio. Arrivammo 15 minuti in anticipo e fummo in grado di trovare posto in galleria.

Agli albori della Chiesa gli unici due edifici costruiti specificamente per il culto erano i templi di Kirtland e di Nauvoo. Entrambi furono costruiti in base alla rivelazione. Il primo edificio costruito della Chiesa di cui vi sia menzione scritta, designato come casa di riunione, doveva essere adibito anche a scuola. Fu costruito coi tronchi, nel Missouri, nel 1831.1

Quando il tempio di Kirtland fu dedicato nel 1836 era già troppo piccolo per contenere tutti i santi che volevano assistere alla cerimonia. Il profeta Joseph Smith scrisse con rimpianto che l’edificio non avrebbe potuto ospitare altre persone.2 Tuttavia, quando la violenza contro i Santi e i loro dirigenti s’intensificò a Kirtland, nel 1838 il corpo principale della Chiesa si spostò nel Missouri, lasciandosi alle spalle il prezioso edificio.

Il Tempio di Nauvoo aveva essenzialmente lo stesso schema del Tempio di Kirtland per quanto riguarda le sale delle assemblee al primo e secondo piano. Tuttavia, prima che il tempio di Nauvoo fosse completato nel 1846, i santi si incontravano fuori, spesso vicino al tempio, per ascoltare Joseph e gli altri dirigenti. A volte migliaia di persone partecipavano a quegli incontri.

Come George A. Smith osservò alla sua maniera scherzosa, «ai giorni del Profeta Joseph…il ‹mormonismo› fioriva meglio all’aperto». Questo perchè «noi mancammo di erigere un edificio grande abbastanza da contenere i santi prima della morte del Profeta».3

Occasionalmente il brutto tempo interrompeva questi incontri all’aperto ed era spiacevole sia per chi parlava sia per la congregazione. Il presidente Joseph F. Smith, che ricordava bene il disagio di quegli incontri all’aperto tenuti vicino al tempio di Nauvoo, disse:

«Il mio primo ricordo di un luogo di culto fu a Nauvoo. Era un piccolo boschetto vicino al sito del tempio. In compagnia di mia madre ascoltavo in quel luogo uomini come Brigham Young, Heber C. Kimball, Orson Hyde, Parley P. Pratt, Orson Pratt, il profeta Joseph e il patriarca Hyrum. Mi ricordo piuttosto chiaramente che assistevo a uno di questi incontri nel bosco, dove un carro era stato portato davanti alla folla, e che il profeta Joseph montava a cassetta e parlava, quando cominciò a piovere. Una o due persone si alzarono e aprirono gli ombrelli sopra di lui, per ripararlo dalla pioggia. Molte persone non avevano ombrelli, ed era molto fastidioso e sgradevole stare lì seduti, ma ricordo molto bene, anche se ero solo un ragazzino, che nessuno se ne andò mentre egli parlava».4

Prima della sua morte, il profeta Joseph ordinò che un tabernacolo di tela fosse costruito per riparare i Santi durante i grandi incontri. Nel 1845, quando il tempio era quasi finito, l’anziano Orson Hyde del Quorum dei Dodici fu mandato all’est per raccogliere fondi e per comprare «circa quattromila iarde» di tela per costruire ciò che Brigham Young chiamava «il Tabernacolo della congregazione di Sion».5

Il fratello Orson Pratt fece una bozza del luogo e del progetto proposti per il tabernacolo di tela in una lettera scritta il 30 agosto 1845:

«Si intende erigere un tabernacolo di tela di fronte al Tempio, che si unisca a esso a occidente. La forma di questo tabernacolo sarà ellittica… l’area della base sarà sufficiente a contenere otto o diecimila persone; i posti a sedere andranno a scalare uno sopra l’altro nella forma di un anfiteatro».6

I fratelli cominciarono il giorno seguente a ripulire il terreno per la costruzione del tabernacolo di tela. Tuttavia, a causa delle intense persecuzioni dei loro nemici, i santi dovettero abbandonare Nauvoo, così il tabernacolo di tela non fu mai costruito. Orson Hyde «caricò la tela sui carri nel 1846 e si diresse verso ovest».7 Qualcuno ritenne che «la tela fu utilizzata proficuamente per cose come tende per accamparsi e per coprire i carri»8 dei santi durante l’esodo verso la valle del Lago Salato.8

Il Tabernacolo in Piazza del Tempio a Salt Lake City ha dimensioni più o meno simili a quelle del tabernacolo di tela previsto per Nauvoo e, proprio come sul progetto del tabernacolo di Nauvoo, è situato a ovest del tempio. Come per altri eventi, quali la grande migrazione verso Ovest, Joseph Smith ebbe la visione di un grande tabernacolo e Brigham Young la realizzò.

Così il tabernacolo progettato per Nauvoo, anche se non fu mai costruito, fu il prototipo per questo storico edificio. Quando ero ragazzo ascoltavamo la conferenza generale alla radio; ora con l’uso dei satelliti e delle moderne apparecchiature elettroniche, trasmettiamo da Salt Lake City a intere nazioni nel mondo in una volta sola, proprio come in questo momento, usando collegamenti con gli edifici in tutto il mondo. Ciò è possibile grazie all’ispirazione che venne ai Fratelli di andare incontro ai bisogni della gente ai nostri giorni. Questo è un buon esempio di come il Signore rende possibile soddisfare i bisogni dei membri della Chiesa. Porto testimonianza che il Signore continuerà a rivelare al Suo profeta, Gordon B. Hinckley, i modi e i mezzi per soddisfare le necessità di tutti i membri di una Chiesa in costante crescita.

Sono grato che questo magnifico edificio sia stato rinforzato e rinnovato così da poter continuare a esser usato per istruire e edificare i figli di Dio. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. Vedere Richard W. Jackson, Places of Worship: 150 Years of Latter-day Saint Architecture (2003), 16.

  2.  

    2. Vedere History of the Church, 2:410–411.

  3.  

    3.  Deseret News, 29 agosto 1855, 194.

  4.  

    4. «The Spirit of Worship», Improvement Era, giugno 1910, 749–750.

  5.  

    5. Brigham Young ai Santi d’oltremare, 17 giugno 1845, nel New York Messenger, 16 Agosto 1845; vedere anche History of the Church 7:427; Elden J. Watson, «The Nauvoo Tabernacle», Brigham Young University Studies, primavera 1979, 416.

  6.  

    6. Orson Pratt a Reuben Hedlock, 20 agosto 1845, nel New York Messenger, 30 agosto 1845; vedere anche Brigham Young University Studies, primavera 1979, 420.

  7.  

    7. Glen M. Leonard, Nauvoo:A Place of Peace, a People of Promise (2002), 479–480.

  8.  

    8.  Brigham Young University Studies, primavera 1979, 421; vedere anche la dichiarazione di William Smith in Nauvoo, di Glen M. Leonard, 754 nota 86.