Tutte le donne hanno bisogno della Società di Soccorso

Prima consigliera della presidenza generale della Società di Soccorso


Desideriamo che l’influenza e il potere della Società di Soccorso benedicano la vostra vita e la vostra casa.
 

È così bello poterci riunire come sorelle in Sion di tutto il mondo. Sono grata di potervi rendere la mia testimonianza del Salvatore ed esprimervi il mio affetto.

Oggi vi parlerò del perché tutte le donne hanno bisogno della Società di Soccorso.

Poco dopo avere organizzato e stabilito la Chiesa, il profeta Joseph Smith organizzò anche la Società di Soccorso delle donne. Egli dichiarò: «La Chiesa non fu mai organizzata completamente sino a quando le donne non furono organizzate in questa maniera».6 La Società di Soccorso è una parte essenziale della Chiesa e come presidenza ci auguriamo di aiutarvi a comprendere perché essa è essenziale nella vostra vita.

Il nostro più grande desiderio è aiutare ogni donna della Chiesa a prepararsi per ricevere le benedizioni del tempio, a tenere fede alle alleanze fatte e a lavorare alla causa di Sion. La Società di Soccorso ispira e insegna alle donne ad accrescere la fede e la rettitudine personale, a rafforzare le famiglie, a trovare e soccorrere i bisognosi.

Il presidente Spencer W. Kimball, parlando dei nostri giorni, disse:

«Una gran parte dello sviluppo che la Chiesa conseguirà negli ultimi giorni sarà reso possibile dalle molte donne del mondo… che saranno attirate dalla Chiesa in gran numero. Questo accadrà nella misura in cui le donne della Chiesa rispecchieranno rettitudine e capacità nella loro vita, nella misura in cui le donne della Chiesa verranno viste come esseri distinti e diversi—in senso positivo—dalle altre donne del mondo.

Tra le vere eroine del mondo che sono entrate a far parte della Chiesa troviamo donne che si preoccupavano maggiormente della rettitudine che dell’egoismo. Queste vere eroine possiedono una grande umiltà che fa loro assegnare un valore superiore all’integrità piuttosto che alla fama…

È così che le donne esemplari della Chiesa costituiranno una forza significativa nella crescita sia numerica che spirituale della Chiesa negli ultimi giorni».2

Sono convinta che queste parole profetiche si stiano adempiendo. Le donne buone del mondo stanno accettando il vangelo di Gesù Cristo in gran numero in molte nazioni. Voi siete le vere eroine di cui si parla. Vi abbiamo incontrate a migliaia, viaggiando in tutto il mondo. Abbiamo visto le vostre buone opere; abbiamo ascoltato le vostre testimonianze sincere; abbiamo sentito il vostro spirito. Abbiamo visto riflessa nel vostro volto la luce del Vangelo. Il vostro esempio e la vostra benefica influenza è straordinaria e degna di nota.

Tuttavia, siamo anche consapevoli che vi sono molte donne della Chiesa che non stanno godendo pienamente delle benedizioni dell’essere attive nella Chiesa e nella Società di Soccorso. A quelle di voi che frequentano regolarmente la Società di Soccorso rivolgiamo un invito. Vi chiediamo di andare dalle donne che non partecipano all’opera della Società di Soccorso del vostro rione o ramo e di insegnare loro con amore che cosa può fare per loro la Società di Soccorso. Rendete testimonianza che arricchirà le loro case e la loro vita. Offrite la vostra amicizia e sorellanza. Vegliate su di loro e rafforzatele. Aiutateci a invertire la tendenza della società a disgregare la famiglia. Aiutate le vostre sorelle a volgersi al Signore e al piano di felicità preparato per i Suoi figli. Troveranno guida, conforto, pace, comprensione e ispirazione. Scopriranno che il Padre celeste le ama e si cura di loro in modi innumerevoli.

Che cosa fa la Società di Soccorso per le donne che accettano il dono di essere attive in questa organizzazione? In che modo la Società di Soccorso porta benefici nella famiglia e nella casa?

Mia madre si era da poco unita alla Chiesa quando fu chiamata come presidentessa della Società di Soccorso del nostro piccolo ramo a San Salvador. Disse al presidente di ramo di essere inesperta, impreparata e inadeguata. Era sulla trentina, con poca istruzione scolastica, e aveva dedicato tutta la vita a prendersi cura del marito e dei loro sette figli. Ma il presidente di ramo la chiamò ugualmente.

Vidi mia madre onorare la sua chiamata. Durante il suo servizio, acquisì capacità direttive e sviluppò nuovi doni; imparò a insegnare, a parlare in pubblico, a programmare e organizzare riunioni, attività e progetti di servizio. Influì sulle donne del suo ramo. Le servì e insegnò loro a servirsi reciprocamente. Le sorelle la amavano e la rispettavano. Aiutò altre donne a scoprire, usare e sviluppare doni e talenti; le aiutò a edificare il Regno e famiglie forti spiritualmente. Tenne fede alle alleanze fatte nel tempio. Quando venne a mancare, era in pace con il suo Creatore.

Anni più tardi, una sorella che aveva servito come sua consigliera nella Società di Soccorso mi scrisse una lettera: «Sua madre è stata la persona che mi ha insegnato come diventare quello che sono. Da lei ho appreso la carità, la gentilezza, l’onestà e la responsabilità di una chiamata. Era una guida e un esempio per me. Adesso ho ottant’anni, ma sono rimasta fedele al Salvatore e al Suo vangelo. Ho svolto una missione e il Signore mi ha benedetto grandemente».3

Ho visto accadere lo stesso miracolo nella vita di molte donne in diverse parti del mondo. Esse abbracciano il Vangelo, e la Società di Soccorso le aiuta a rafforzare la fede e a crescere spiritualmente, offrendo loro opportunità di dirigere e insegnare. Con il servizio, una nuova dimensione si aggiunge alla loro vita. Man mano che progrediscono spiritualmente, cresce in loro il senso di appartenenza, di consapevolezza e di autostima. Comprendono che tutto lo scopo del piano del Vangelo è darci il modo di raggiungere il nostro più alto potenziale.

Con l’opera delle sorelle della Società di Soccorso edifichiamo il Regno e rafforziamo le famiglie di Sion. Nessun’altra organizzazione della Chiesa può fare quello che fa la Società di Soccorso. Migliaia di famiglie beneficiano del servizio reso da amorevoli insegnanti visitatrici, che offrono una mano per confortare, un orecchio per ascoltare e una parola per incoraggiare.

Mia figlia Norma racconta come la Società di Soccorso l’abbia aiutata: «Quando Darren e io eravamo giovani sposi in attesa del nostro primo figlio, vivevamo in un piccolo villaggio universitario. Eravamo studenti a tempo pieno e le nostre entrate erano assai modeste. Il rione più vicino era in una città a circa 48 chilometri e il nostro unico mezzo di trasporto era una vecchia auto che il più delle volte non si metteva in moto. Non appena le sorelle vennero a conoscenza della situazione, si misero d’accordo in modo che, la domenica, o quando c’era un’attività in Chiesa, una di loro potesse sempre venire a prenderci e riportarci a casa. Alcune sorelle abitavano in altre città e facevano anche 30 o 40 chilometri in più solo per passare a prenderci. Inoltre, molte sorelle ci invitavano a casa loro dopo la chiesa, a gustare un buon pranzo domenicale. Nessuno ci ha mai fatto sentire come se fossimo un peso. Non dimenticherò mai l’amore profondo e la carità che le sorelle della Società di Soccorso ci dimostrarono durante quel breve ma difficile periodo della nostra vita».4

Mio marito è vescovo e dice che non potrebbe mai lavorare senza l’aiuto della presidentessa della Società di Soccorso. Le presidentesse della Società di Soccorso di tutto il mondo lavorano fianco a fianco con i vescovi e i presidenti di ramo per organizzare le sorelle nel sacro compito di trovare e soccorrere i bisognosi. Queste devote presidentesse hanno bisogno del vostro sostegno e di mani volonterose. Andare alle riunioni domenicali della Società di Soccorso sarà una benedizione per voi, ma partecipare all’opera della Società di Soccorso lo sarà per tutta la Chiesa.

Che siate giovani o anziane, single o sposate, vedove o con famiglia, desideriamo che l’influenza e il potere della Società di Soccorso benedicano la vostra vita e la vostra casa. C’è molto bisogno di incoraggiare le donne della Chiesa a far avanzare l’opera. Vi invitiamo a svolgere il vostro ministero esercitando la vostra possente influenza benefica per rafforzare le nostre famiglie, la nostra chiesa e le nostre comunità. Siete una forza di amore, verità e rettitudine tanto necessaria in questo mondo. C’è bisogno che vi curiate della famiglia, degli amici e dei vicini. È tramite voi che il perfetto amore di Dio per ogni Suo figlio si manifesta.

Spesso la nostra presidenza riceve lettere di sorelle la cui vita è stata benedetta dalla Società di Soccorso. Molte descrivono le cose che la Società di Soccorso ha fatto per loro e la loro famiglia. L’elenco potrebbe essere qualcosa del genere:

  • La Società di Soccorso mi rassicura che il Padre celeste mi ama perché sono una Sua figlia.

  • Mi ricorda che il Padre celeste mi ha dato doni e talenti.

  • Ho imparato che le alleanze del tempio sono indispensabili per me e la mia famiglia.

  • Imparo a trovare gioia nella maternità.

  • Le lezioni e le attività della Società di Soccorso mi aiutano a sviluppare le doti necessarie per essere una buona madre.

  • Mi fa capire che ho la responsabilità di esercitare una buona influenza sui giovani.

  • La Società di Soccorso mi aiuta a essere una moglie migliore, a onorare e rispettare mio marito.

  • Mi incoraggia ad apprendere e a crescere.

  • Alle riunioni e alle attività imparo e metto in atto i principi basilari dell’autosufficienza.

  • Provo la gioia di servire grazie all’insegnamento in visita e al servizio di carità.

  • Scopro doni che non sapevo di avere.

  • La Società di Soccorso mi offre la possibilità di usare i miei talenti.

  • Imparo a risollevare e incoraggiare gli altri.

  • Ho imparato che tutte abbiamo qualche cosa da dare: amore, gentilezza, sorrisi, comprensione e altro ancora.

  • Ha fatto nascere in me un sincero interesse per gli altri.

  • Mi ha insegnato a essere una vicina di casa migliore e a trattare gli altri con gentilezza.

  • Ho imparato a essere più intraprendente e determinata.

  • So che tutte le benedizioni del Padre saranno mie per sempre se rimarrò fedele alle alleanze.

L’elenco continua e sono sicura che molte di voi vorrebbero aggiungere qualcosa alla lista. La Società di Soccorso è vitale per il benessere di ogni casa e ogni famiglia. Tutti i mariti e i padri dovrebbero incoraggiare la partecipazione alla Società di Soccorso. Tutte le donne dovrebbero venire a scoprire le opportunità che offre la Società di Soccorso. Tutte le donne rette hanno un ruolo importante nel piano di Dio e nell’avanzamento del Suo regno. La Società di Soccorso ha bisogno di voi e voi avete bisogno della Società di Soccorso.

Rendo testimonianza che la Società di Soccorso fu organizzata per volere divino, per aiutare il sacerdozio nell’opera di salvezza. So che il Padre celeste vive. Vi conosce e vi ama. Gesù è il Cristo, il nostro Salvatore e Redentore. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. Joseph Smith, citato da Sarah Granger Kimball, «Auto-biography», Woman’s Exponent, 1 settembre 1883, 51.

  2.  

    2. Spencer W. Kimball, «Il ruolo delle donne rette», La Stella, maggio 1980, 168.

  3.  

    3. Corrispondenza privata.

  4.  

    4. Corrispondenza privata.