In chiusura

Presidente Thomas S. Monson


Il faro del Signore invia segnali facilmente riconoscibili e mai errati.

Questa è stata una fantastica sessione finale. Raramente ho sentito sermoni così belli insegnati in così poche parole, come quelli di oggi. Siamo tutti qui perché amiamo il Signore. Vogliamo servirLo. Il nostro Padre celeste si ricorda di noi. Di questo io rendo testimonianza. Riconosco la Sua mano in tutte le cose.

Un breve passo delle Scritture:

«Confidati nell’Eterno con tutto il cuore, e non t’appoggiare sul tuo discernimento.

Riconoscilo in tutte le tue vie, ed egli appianerà i tuoi sentieri».1

Questa è la storia della mia vita.

Miei cari fratelli e sorelle, siamo ora al termine di una conferenza molto edificante e grande fonte di ispirazione. Dopo aver ascoltato i consigli e le testimonianze di coloro che ci hanno parlato, credo che siamo stati abbondantemente benedetti e siamo tutti più determinati a vivere secondo i principi del vangelo di Gesù Cristo. È stato un bene essere qui. Esprimiamo gratitudine a tutti coloro che ci hanno parlato e che hanno offerto le preghiere.

La musica è stata fantastica. Mi ricorda un passo delle Scritture in Dottrina e Alleanze: «Poiché la mia anima si diletta nel canto del cuore; sì, il canto dei giusti è una preghiera per me, e sarà risposto con una benedizione sulle loro teste».2

Vi ricordo che i messaggi che abbiamo ascoltato durante questa conferenza saranno pubblicati nel numero di maggio delle riviste Ensign e Liahona. Vi invito a studiarli, a ponderare sui loro insegnamenti, e poi a metterli in pratica nella vostra vita.

So che vi unite a me nell’esprimere gratitudine ai fratelli e alle sorelle che sono stati rilasciati nel corso della conferenza. Hanno reso un buon servizio e hanno dato un contributo significativo all’opera del Signore. La loro dedizione è stata completa. Li ringraziamo dal profondo del cuore.

Durante la conferenza abbiamo anche sostenuto, con l’alzata della mano, fratelli e sorelle che sono stati chiamati a nuovi incarichi. Vogliamo che sappiano che siamo entusiasti di poter lavorare con loro nella causa del Maestro.

Fratelli e sorelle, guardando al mondo che ci circonda, vediamo che stiamo affrontando seri problemi che ci preoccupano grandemente. Il mondo sembra essersi sciolto dagli ormeggi della sicurezza e andare alla deriva dal porto della pace.

Il permissivismo, l’immoralità, la pornografia, la disonestà e numerosi altri mali fanno dimenare molti in un mare di peccato e infrangersi sulle frastagliate scogliere di opportunità non colte, benedizioni perse e sogni infranti.

Il mio consiglio per tutti noi è di guardare al faro del Signore. Non c’è nebbia così densa, notte così buia, tempesta così violenta, marinaio così perduto che la sua luce splendente non possa salvare. Ci illumina attraverso le tempeste della vita. Il faro del Signore invia segnali facilmente riconoscibili e mai errati.

Mi piacciono le parole che troviamo in un salmo: «L’Eterno è la mia rocca, la mia fortezza, il mio liberatore; il mio Dio, la mia rupe, in cui mi rifugio… Io invocai l’Eterno… e fui salvato dai miei nemici».3

Fratelli e sorelle, il Signore ci ama e ci benedirà se ci rivolgiamo a Lui.

Quanto siamo grati per il vangelo restaurato di Gesù Cristo e per tutto il bene che porta nella nostra vita. Il Signore ha riversato le Sue benedizioni su di noi come popolo. Rendo la mia testimonianza che quest’opera è reale, che il nostro Salvatore vive e guida la Sua Chiesa qui sulla terra.

Al termine di questa conferenza il mio cuore è commosso e i miei sentimenti sono teneri. Esprimo il mio affetto e la mia gratitudine a voi. Grazie per le vostre preghiere in mio favore e a favore delle Autorità generali della Chiesa. Il Signore ascolta le vostre preghiere e ci guida negli affari del Suo regno sulla terra. Per questo siamo profondamente grati.

Nel lasciare questa conferenza, invoco le benedizioni del cielo su ciascuno di voi. Mentre tornate alle vostre case ovunque siano, prego il Padre celeste di benedire voi e le vostre famiglie. Possano i messaggi e lo spirito di questa conferenza riflettersi su tutto ciò che fate: nelle vostre case, nel lavoro, nelle riunioni e in ogni vostra opera.

Vi voglio bene. Prego per voi. Possa Dio benedirvi. Possa la Sua pace promessa essere con voi adesso e per sempre. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. Proverbi 3:5–6.

  2.  

    2. Dottrina e Alleanze 25:12.

  3.  

    3. Salmi 18:2–3.