Benvenuti alla Conferenza

Presidente Thomas S. Monson


Vi esorto a essere attenti e ricettivi ai messaggi che ascolteremo. Prego che lo faremo.

Miei cari fratelli e mie care sorelle, sono lieto di darvi il benvenuto alla 183ª conferenza generale di aprile della Chiesa.

Negli ultimi sei mesi dall’ultima volta che ci siamo riuniti, ho avuto la possibilità di viaggiare un po’ e di incontrare alcuni di voi nelle vostre aree. Dopo la conferenza generale di ottobre, sono andato in Germania, dove ho avuto il piacere di incontrare i nostri membri in diverse località in quel paese e in alcune zone dell’Austria.

Alla fine di ottobre ho dedicato il Tempio di Calgary, Alberta, in Canada, assistito da anziano e sorella Ballard, anziano e sorella Christensen, e anziano e sorella Walker. In novembre ho ridedicato il Tempio di Boise, in Idaho. Con me nel viaggio e alla dedicazione c’erano anziano e sorella Bednar, anziano e sorella Christensen, e anziano e sorella Walker.

Le celebrazioni culturali organizzate in occasione di entrambe queste dedicazioni sono state eccellenti. Non ho partecipato personalmente alla celebrazione culturale di Calgary, in quanto era l’ottantacinquesimo compleanno di sorella Monson e ho ritenuto di dover stare con lei. Tuttavia, abbiamo avuto il privilegio di assistere alla celebrazione nel nostro soggiorno su una televisione a circuito chiuso, e poi ho preso l’aereo per Calgary la mattina seguente per la dedicazione. A Boise oltre 9.000 giovani del distretto del tempio hanno partecipato al festival culturale. I giovani coinvolti erano così tanti che non c’era spazio per i familiari nell’arena in cui si sono esibiti.

Proprio il mese scorso il presidente Dieter F. Uchtdorf, accompagnato da sorella Uchtdorf, da anziano e sorella Holland, e da anziano e sorella Schwitzer sono andati a Tegucigalpa, in Honduras, a dedicare il nostro tempio completato di recente. La sera prima della dedicazione i giovani si sono esibiti in una magnifica celebrazione.

Vi sono altri templi che sono stati annunciati e che sono in varie fasi del processo preliminare o in fase di costruzione.

Questa mattina ho il piacere di annunciare altri due templi che saranno costruiti nei prossimi mesi e anni nelle località seguenti: Cedar City, nello Utah, e Rio de Janeiro, in Brasile. Fratelli e sorelle, la costruzione dei templi prosegue senza sosta.

Come sapete, alla conferenza generale di ottobre ho annunciato il cambiamento nell’età in cui i giovani uomini e le giovani donne possono servire come missionari a tempo pieno: i giovani uomini all’età di 18 anni e le giovani donne a 19 anni.

La risposta dei nostri giovani è stata incredibile e stimolante. Al 4 aprile, due giorni fa, abbiamo 65.634 missionari a tempo pieno in servizio, con altri 20.000 che hanno ricevuto la chiamata, ma che non sono ancora entrati in un centro di addestramento per i missionari; oltre 6.000 stanno facendo le interviste con i loro vescovi e presidenti di palo. Abbiamo dovuto creare 58 nuove missioni per accogliere tutti questi missionari.

Per sostenere questa forza missionaria, dato che molti dei nostri missionari provengono da realtà economiche modeste, vi invitiamo, per quanto possibile, a contribuire generosamente al Fondo missionario generale della Chiesa.

Cari fratelli e sorelle, oggi e domani ascolteremo dei messaggi ispirati. Coloro che ci parleranno hanno pregato per sapere ciò che il Signore vuole farci ascoltare in questo momento.

Vi esorto a essere attenti e ricettivi ai messaggi che ascolteremo. Prego che lo faremo, nel nome di Gesù Cristo. Amen.