Forza personale mediante l’Espiazione di Gesù Cristo

Anziano Richard G. Scott

Quorum dei Dodici Apostoli


Mediante l’Espiazione di Gesù Cristo, ognuno di noi può diventare puro e il fardello della nostra ribellione sarà più leggero.

Di recente, ho avuto il piacere di incontrare un gruppo meraviglioso di giovani provenienti dallo stato dell’Idaho. Una giovane virtuosa mi ha chiesto quale penso sia la cosa più importante che dovrebbero fare nella vita in questo momento. Ho suggerito che imparino a riconoscere il potere dell’Espiazione di Gesù Cristo nella loro esistenza. Oggi esporrò un aspetto di quel potere: si tratta della forza personale che possiamo ricevere mediante l’Espiazione di Gesù Cristo.

Nel Libro di Mormon leggiamo di Ammon e dei suoi fratelli che insegnavano il vangelo di Gesù Cristo a “un popolo selvaggio, indurito e feroce”1. Molti si convertirono e scelsero di abbandonare il proprio comportamento immorale. La loro conversione fu talmente completa che seppellirono le armi e fecero alleanza con il Signore di non usarle mai più.2

In seguito, molti dei loro fratelli non convertiti piombarono su di loro e iniziarono a ucciderli. Il popolo, ora fedele, decise di soccombere alla spada piuttosto che rischiare la propria vita spirituale impugnando le armi. Il loro esempio di rettitudine aiutò ancora più persone a convertirsi e ad abbandonare le armi della ribellione.3

Tramite Ammon, il Signore li portò a rifugiarsi tra i Nefiti ed essi divennero noti come popolo di Ammon4. I Nefiti li protessero per molti anni, ma alla fine l’esercito nefita cominciò a indebolirsi e fu assolutamente necessario mandare rinforzi.5

Il popolo di Ammon era in un momento critico della propria vita spirituale. Era stato fedele all’alleanza di non prendere le armi, ma si rendeva conto che i padri erano responsabili di proteggere le rispettive famiglie6. Quella necessità sembrava abbastanza importante da considerare l’idea di infrangere il giuramento.7

Il loro saggio dirigente del sacerdozio, Helaman, sapeva che non esiste giustificazione per infrangere un’alleanza con il Signore. Egli offrì un’alternativa ispirata. Rammentò loro che i figli non si erano macchiati degli stessi peccati e quindi non avevano avuto bisogno di fare la stessa alleanza.8 Anche se i figli erano molto giovani, erano fisicamente forti e, cosa più importante, erano virtuosi e puri. Essi erano stati rafforzati dalla fede delle rispettive madri.9 Diretti dal loro comandante-profeta, questi giovani presero il posto dei padri in difesa delle loro famiglie e delle loro case.10

Gli eventi che riguardano questa fondamentale decisione dimostrano in che modo l’Espiazione di Gesù Cristo porti forza personale nella vita dei figli di Dio. Pensate ai teneri sentimenti di questi padri. Come devono essersi sentiti nel sapere che le azioni ribelli del passato impedivano loro di proteggere la propria moglie e i propri figli nel momento del bisogno? Conoscendo personalmente le atrocità che i loro figli avrebbero affrontato, forse piansero in segreto. I padri, non i figli, devono proteggere la propria famiglia!11 La loro pena deve essere stata intensa.

Perché il loro ispirato dirigente del sacerdozio temeva la possibilità che riprendessero le armi, perché “temeva che […] avrebbero perso la loro anima”12? Il Signore ha dichiarato: “Ecco, colui che si è pentito dei suoi peccati è perdonato, e io, il Signore, non li ricordo più”13. Questi padri fedeli si erano pentiti dei loro peccati tanto tempo prima ed erano divenuti puri mediante l’Espiazione di Gesù Cristo, quindi perché fu consigliato loro di non difendere la propria famiglia?

È una verità fondamentale che grazie all’Espiazione di Gesù Cristo possiamo essere purificati. Possiamo divenire virtuosi e puri. Tuttavia, a volte le nostre scelte sbagliate ci causano conseguenze a lungo termine. Uno dei passi essenziali per pentirsi totalmente è sopportare le conseguenze a breve e a lungo termine dei peccati passati. Le scelte del passato avevano esposto questi padri Ammoniti a una passione terrena che poteva ridiventare un punto vulnerabile che Satana avrebbe tentato di sfruttare.

Satana cercherà di usare il ricordo di qualsiasi colpa passata per attirarci di nuovo sotto la sua influenza. Dobbiamo vigilare sempre per evitare le sue lusinghe. Questo era il caso dei fedeli padri Ammoniti. Anche dopo i loro anni di vita devota, era necessario che si proteggessero spiritualmente da ogni richiamo al ricordo dei peccati del passato.

Tra una battaglia e l’altra, il comandante Moroni fece fortificare le città più deboli. “Fece sì che costruissero un parapetto di tronchi sull’argine interno del fossato; ed essi ammucchiarono la terra fuori dal fossato contro il parapetto di tronchi […] finché ebbero circondato la città […] con un forte muro di tronchi e di terra, fino a una grande altezza”.14 Il capitano Moroni aveva capito l’importanza di fortificare le aree deboli per creare forza15.

Questi padri Ammoniti erano praticamente uguali. Avevano bisogno di più protezione per separare maggiormente la loro vita fedele e il comportamento iniquo del passato. I loro figli, che erano benedetti da tradizioni rette, non erano altrettanto vulnerabili alle stesse tentazioni. Potevano difendere fedelmente la loro famiglia senza compromettere il proprio benessere spirituale.

La gioiosa notizia per chiunque desideri liberarsi delle conseguenze delle scelte errate del passato è che il Signore considera le debolezze in modo diverso rispetto alla ribellione. Mentre il Signore avverte che la ribellione di cui non ci si pente verrà punita16, quando parla di debolezze lo fa sempre con misericordia17.

Indubbiamente, dobbiamo concedere ai padri Ammoniti che le tradizioni che erano state insegnate loro dai genitori erano false, ma tutti i figli del Padre Celeste nascono con la luce di Cristo. A prescindere dalla causa delle loro azioni inique, l’effetto fu lo sviluppo di una vulnerabilità spirituale di cui Satana avrebbe cercato di approfittare.

Grazie a Dio fu loro insegnato il Vangelo, si pentirono e, mediante l’Espiazione di Gesù Cristo, divennero spiritualmente molto più forti delle lusinghe di Satana. È probabile che non fossero stati tentati di tornare al loro brutale passato, tuttavia, seguendo il loro comandante profeta, non diedero a Satana l’opportunità di “inganna[re] la loro anima e [di] condu[rli] con cura giù in inferno”18. L’Espiazione del Salvatore non solo li purificò dai loro peccati, ma, poiché obbedirono al consiglio del proprio dirigente del sacerdozio, il Salvatore poté proteggerli dalle loro debolezze e poté rafforzarli. L’impegno umile e continuo di abbandonare i propri peccati fu più efficace nel proteggere la loro famiglia di qualsiasi altra cosa avrebbero potuto fare sul campo di battaglia. La loro sottomissione non li privò delle benedizioni; li rafforzò e li benedisse, e benedisse molte generazioni future.

La fine della storia dimostra come la misericordia del Signore fece sì che “le cose deboli diven[issero] forti”19. Questi padri fedeli mandarono i propri figli in guerra sotto le cure di Helaman. Anche se i figli affrontarono violente battaglie in cui tutti ricevettero almeno qualche ferita, nessuno perse la vita.20 I giovani si dimostrarono un sostegno fondamentale per il debole esercito nefita. Quando tornarono a casa erano fedeli e più forti spiritualmente. Le rispettive famiglie furono benedette, protette e rafforzate.21 Ai nostri giorni, innumerevoli persone che studiano il Libro di Mormon sono state edificate dall’esempio di questi figli puri e retti.

Ognuno di noi ha vissuto momenti in cui ha fatto scelte sbagliate. Abbiamo tutti un disperato bisogno del potere redentore dell’Espiazione di Gesù Cristo. Ognuno di noi deve pentirsi di qualche ribellione. “Poiché io, il Signore, non posso considerare il peccato col minimo grado di tolleranza”.22 Non può perché sa cosa ci vuole per diventare come Lui.

Molti di noi hanno permesso che la debolezza diventasse la loro indole. Mediante l’Espiazione di Gesù Cristo, noi, come gli Ammoniti, possiamo edificare fortificazioni spirituali tra noi e qualunque errore passato che Satana cerca di sfruttare. Le protezioni spirituali costruite attorno ai padri Ammoniti benedissero e rafforzarono loro stessi, le rispettive famiglie, il loro paese e le generazioni future. Lo stesso può accadere nella nostra vita.

Quindi come costruiamo queste fortificazioni eterne? Il primo passo deve essere il pentimento sincero, profondo e completo. Mediante l’Espiazione di Gesù Cristo, ognuno di noi può diventare puro e il fardello della nostra ribellione sarà più leggero. Ricordate: il pentimento non è punizione. È il sentiero costellato di speranza verso un futuro più glorioso.

Il Padre in cielo ci ha fornito gli strumenti che ci aiutano a costruire le fortificazioni tra le nostre vulnerabilità e la nostra fedeltà. Tenete presenti i suggerimenti seguenti:

  • Stringete alleanze e ricevete ordinanze personali. Poi impegnatevi costantemente e risolutamente per fornire le ordinanze del tempio ai vostri antenati.

  • Condividete il Vangelo con i familiari e con gli amici che non appartengono alla Chiesa o che sono meno attivi. Condividere queste verità può portare un rinnovato entusiasmo nella vostra vita.

  • Servite fedelmente in tutti gli incarichi della Chiesa, specialmente nell’insegnamento familiare e in quello in visita. Non limitatevi a essere un insegnante familiare o un’insegnante visitatrice per quindici minuti al mese. Aiutate, invece, ogni singolo componente della famiglia. Conoscete tutti personalmente. Siate veri amici. Dimostrate quanto tenete a ognuno di loro mediante atti di gentilezza.

  • Cosa più importante, servite i vostri familiari. Fate sì che lo sviluppo spirituale del vostro coniuge e dei vostri figli sia una priorità elevata. Prestate attenzione a ciò che potete fare per aiutare ognuno. Donate liberamente tempo e attenzione.

In ciascuno di questi suggerimenti c’è un tema comune: riempite la vostra vita di servizio reso agli altri. Quando perdete la vostra vita al servizio dei figli del Padre Celeste,23 il potere delle tentazioni di Satana su di voi diminuisce.

Poiché il vostro Padre in cielo vi ama profondamente, l’Espiazione di Gesù Cristo rende possibile tale potere. Non è meraviglioso? Molti di voi hanno avvertito il peso delle scelte errate, e ognuno di voi può sentirsi elevato dal potere del perdono, della misericordia e della forza del Signore. Io l’ho sentito e rendo testimonianza che è a disposizione di ognuno di voi, nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. Alma 17:14; vedere anche Alma 17–27.

  2.  

    2. Vedere Alma 23:4–7; 24:5–19.

  3.  

    3. Vedere Alma 24:20–27.

  4.  

    4. Vedere Alma 27.

  5.  

    5. Vedere Alma 53:8–9; 56:10–17.

  6.  

    6. Vedere “La famiglia – Un proclama al mondo”, Liahona, novembre 2010, 129.

  7.  

    7. Vedere Alma 53:10–13.

  8.  

    8. Vedere Alma 53:14–16.

  9.  

    9. Vedere Alma 56:48.

  10.  

    10. Vedere Alma 53:17–22; 56:3–10, 30–57.

  11.  

    11. Vedere Liahona, novembre 2010, 129.

  12.  

    12. Alma 53:15.

  13.  

    13. Dottrina e Alleanze 58:42.

  14.  

    14. Alma 53:4.

  15.  

    15. Vedere Ether 12:27.

  16.  

    16. Vedere 1 Samuele 12:15; Isaia 1:20; 1 Nefi 2:23; Mosia 15:26; Alma 9:24; Dottrina e Alleanze 76:25; Mosè 4:3.

  17.  

    17. Vedere Proverbi 28:13; 1 Corinzi 2:3; 15:43; 2 Corinzi 13:4; Giacomo 3:17; 2 Nefi 3:13; Giacobbe 4:7; Alma 34:17; 3 Nefi 22:8; Ether 12:26–28; Dottrina e Alleanze 24:11; 35:17; 38:14; 62:1.

  18.  

    18. 2 Nefi 28:21.

  19.  

    19. Ether 12:27.

  20.  

    20. Vedere Alma 57:25; 58:39.

  21.  

    21. Vedere Alma 58:40.

  22.  

    22. Dottrina e Alleanze 1:31.

  23.  

    23. Vedere Matteo 16:25; Dottrina e Alleanze 88:125.