Le dottrine e i principi contenuti negli Articoli di Fede

Anziano L.Tom Perry

Membro del Quorum dei Dodici Apostoli


Ciascun articolo di fede aggiunge valore unico alla nostra comprensione del vangelo di Gesù Cristo.

Quando mi è stato chiesto di parlare alla sessione del sacerdozio della Conferenza generale, ho subito pensato a una mia magnifica insegnante della Primaria. Desiderava fortemente prepararci per essere degni di ricevere il sacerdozio. Ci spremeva per farci memorizzare i nomi dei membri del Quorum dei Dodici Apostoli e gli Articoli di Fede — che allora erano requisiti della Primaria per la graduazione. Ci fece anche una promessa: se fossimo riusciti a recitare tutti e tredici gli Articoli di Fede a memoria, avremmo potuto scegliere un posto da visitare durante la nostra ultima lezione.

Scegliemmo un posto speciale, sopra la prima diga all’entrata del canyon Logan, nel nord dello Utah, dove a noi piaceva andare per arrampicarci sulle rocce. Lì, tra le rocce, c’era un posticino pianeggiante, con una sorta di camino naturale dove poter cuocere wurstel e arrostire marshmallow. Tuttavia, quando optammo per quel posto, non prendemmo in considerazione il fatto che la nostra insegnante era anziana, e di certo non molto atletica. Se ci avessimo pensato meglio, magari ci saremmo resi conto delle difficoltà che avrebbe potuto incontrare nello scalare le rocce. Ma la sua promessa era per lei un debito, e fu felice di assecondarci.

Per prima cosa, ci arrampicammo su una piccola collina. A quei tempi non c’erano cavi elettrici a impedirti l’accesso. Aiutammo anche la nostra insegnante a scalare la collinetta. Una volta in cima, riscendemmo da una parete rocciosa, per raggiungere un posto che avevamo ribattezzato “dorso di tartaruga”.

Una volta arrivati, la nostra insegnante ci mise un po’ a riprendere il fiato. Ma quando stavamo per sederci a mangiare, le era tornato abbastanza fiato per poterci tenere l’ultima lezione. Ci disse quanto le era piaciuto insegnare in Primaria durante gli ultimi due anni. Si complimentò con noi per come avevamo imparato gli Articoli di Fede. Poteva sceglierne uno qualsiasi, e noi eravamo in grado di recitarlo a memoria. E a quel punto ci disse che memorizzare gli Articoli di Fede senza comprendere le dottrine e i principi in essi contemplati, non era più utile del memorizzare un mucchio di parole. Ci incoraggiò a studiare la dottrina evangelica insegnata in ciascuno degli Articoli di Fede. Ci spiegò che negli Articoli di Fede la dottrina era divisa in sezioni.

I. La divinità e la dottrina base di Cristo

Nel primo articolo di fede impariamo che la divinità è costituita da tre personaggi: Dio il Padre, Gesù il Cristo e lo Spirito Santo.

Il secondo articolo insegna che siamo responsabili delle azioni che compiamo qui sulla terra.

Il terzo articolo offre una visione della missione del Salvatore per la salvezza dei figli del Padre Celeste.

Il quarto articolo insegna l’importanza dei principi base e delle ordinanze.

La mia insegnante mise così tanta enfasi nel parlare dello studio del Vangelo, che le sue parole sono state da allora fonte di ispirazione per me. Le Scritture ci portano a uno standard di verità che ci permette di giudicare la conoscenza che riceviamo, e di distinguere ciò che è vero da ciò che è falso. La vera dottrina emana da Dio, fonte e fondamento di tutte le verità. Nel vangelo di Gesù Cristo troviamo gli insegnamenti e i concetti della vera dottrina. Ciò che è falso viene da Satana, il padre di tutte le menzogne. Egli desidera pervertire, modificare e alterare le verità rivelate. Vuole ingannarci affinché alcuni tra noi si perdano lungo il percorso che ci riporta alla nostra dimora celeste.

Le Scritture ci spiegano come stare alla larga dai falsi insegnamenti. Per esempio, nella lettera di Paolo a Timoteo, leggiamo:

“Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile ad insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia,

affinché l’uomo di Dio sia compiuto, appieno fornito per ogni opera buona” (2 Timoteo 3:16–17).

Questa dottrina è vitale per la Chiesa come lo è la batteria per un cellulare. Se gli togliamo la batteria, il cellulare diventa inutile. Così come è inutile una chiesa nella quale non viene insegnata la vera dottrina. Essa non può guidarci al nostro Padre Celeste e ricondurci alla nostra dimora eterna.

II. L’organizzazione e l’ordine del sacerdozio

Dopo aver cominciato a capire la dottrina base di Cristo, il quinto e il sesto articolo di fede ci istruiscono in merito all’organizzazione e all’ordine del sacerdozio. Sotto la direzione del Signore, Joseph Smith organizzò la Chiesa del Salvatore usando l’autorità del sacerdozio — il potere di Dio. La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è la stessa chiesa che Gesù organizzò quando era sulla terra.

Fu davvero un giorno glorioso quando Joseph Smith e Oliver Cowdery, nel maggio 1829, si recarono nel bosco e pregarono in merito alla dottrina del battesimo per la remissione dei peccati, dopo aver letto a riguardo nel Libro di Mormon, durante la sua traduzione. Nei primi dell’Ottocento, vi erano molte chiese e insegnavano cose diverse sul battesimo, e Joseph e Oliver sapevano che non tutto poteva essere vero. Volevano conoscere la modalità corretta del battesimo e sapere chi avesse l’autorità di battezzare.

In risposta alle loro richieste al Signore, un messaggero del cielo, Giovanni Battista, apparve loro. Pose le mani sul loro capo e conferì loro l’autorità di battezzare, usando queste parole: “Su di voi, miei compagni di servizio, nel nome del Messia, io conferisco il Sacerdozio di Aaronne” (DeA 13:1).

Un giorno davvero magnifico nella storia del mondo! Il sacerdozio è stato restaurato sulla terra.

Assieme al sacerdozio, riceviamo anche l’autorità di agire nel nome di Dio e di essere dirigenti lungo le vie della verità e della rettitudine. Questa autorità è una fonte vitale del potere retto e dell’influenza retta a beneficio dei figli di Dio su questa terra, e oltre il velo. Prima che la vera Chiesa di Gesù Cristo potesse essere organizzata era necessario che il sacerdozio venisse restaurato. Questa è la lezione fondamentale che apprendiamo dal quinto e dal sesto articolo di fede.

III. Risorse eterne per un viaggio terreno

I tre articoli di fede successivi — il settimo, l’ottavo e il nono — delineano le risorse disponibili per la nostra istruzione in questo viaggio terreno. Ci sono dati doni spirituali per guidarci mentre seguiamo gli insegnamenti del Signore, e per proteggerci dal male. Anche le Scritture sono una guida; se leggiamo attentamente la parola di Dio, Egli ci mostra il sentiero che conduce alla vita eterna.

Il nono articolo di fede ci insegna che Dio ha rivelato, rivela ora, e rivelerà ancora molte verità grandi e importanti ai Suoi profeti, veggenti e rivelatori. Impariamo che oltre all’ascoltare la voce calma e sommessa dello Spirito e allo studiare le Scritture, un’altra risorsa per guidarci la troviamo nei dirigenti della Chiesa, i quali sono scelti, chiamati e messi a parte per benedire la nostra vita tramite le lezioni che insegnano.

IV. Membri missionari

Il decimo, l’undicesimo e il dodicesimo articolo di fede ci istruiscono su come dovremmo svolgere l’opera missionaria in un mondo formato da molte nazioni e leggi differenti. Apprendiamo in merito al raduno di Israele per la preparazione della Seconda Venuta del Salvatore. Impariamo che gli uomini e le donne rispondono di se stessi, e possono accettare o rifiutare la parola di Dio, secondo la propria coscienza. Infine, impariamo che quando portiamo il vangelo di Gesù Cristo ai quattro angoli della terra dobbiamo avere rispetto per i governi delle nazioni nelle quali entriamo. Crediamo davvero di dover obbedire, onorare e sostenere le leggi di ciascun paese.

V. Attributi ai quali aspiriamo

Il tredicesimo articolo di fede getta luce su come dovremmo condurre le nostre vite e presentare noi stessi. Dice: “Noi crediamo nell’essere onesti, fedeli, casti, benevoli e virtuosi e nel fare il bene a tutti gli uomini. In verità possiamo dire di seguire l’ammonimento di Paolo: crediamo ogni cosa, speriamo ogni cosa, abbiamo sopportato molte cose e speriamo di essere in grado di sopportare ogni cosa. Se vi sono cose virtuose, amabili, di buona reputazione o degne di lode, queste sono le cose che noi ricerchiamo”.

Dovremmo tutti aspirare a incarnare tali attributi e a vivere vite che li esemplifichino. Le verità insegnate negli Articoli di Fede legano l’una con l’altra, come i componenti di un cellulare si incastrano tra loro. Così come la complessa struttura che aggiunge componenti a un cellulare, gli Articoli di Fede ci forniscono le dottrine chiave della Restaurazione. Ciascun articolo di fede aggiunge valore unico alla nostra comprensione del vangelo di Gesù Cristo.

La mia insegnante della Primaria ha instillato in me la determinazione di studiare le dottrine del regno. Mi ha insegnato a ricercare il significato profondo contenuto in questi semplici Articoli di Fede. Mi ha promesso che se avessi investito nell’apprendimento di queste sacre verità, la conoscenza che avrei acquisito avrebbe per sempre cambiato la mia vita in meglio, e vi rendo testimonianza che è stato così.

Al termine della magnifica lezione della mia insegnante, tra le montagne del canyon Logan, ci rendemmo conto di esserci attardati più del previsto. Si stava facendo sera, e scoprimmo di avere un problema.

La mia insegnante aveva avuto difficoltà nell’arrivare in quel posto speciale, ma tornare indietro costituiva una sfida ancora più grande. Questo non fece altro che confermare la scelta poco saggia del posto. La scalata di ritorno si rivelò difficile per noi, figuratevi per una persona della sua età.

Mentre ci davamo da fare per aiutarla, arrivarono due poliziotti. La presidentessa della Primaria, temendo ci fossimo persi, li aveva mandati a cercarci. Quell’evento drammatico e le lezioni insegnate, resero quell’esperienza indimenticabile nella mia vita.

Giovani uomini, vi incoraggio a mettere a frutto le vostre menti brillanti per studiare e per imparare gli Articoli di Fede e le dottrine in essi insegnate. Si tratta delle dichiarazioni più importanti e sicuramente più concise sulla dottrina della Chiesa. Se li userete come guida nello studiare il vangelo di Gesù Cristo, vi troverete meglio preparati a proclamare al mondo la vostra testimonianza della verità restaurata. Sarete in grado di dichiarare in modo semplice, diretto e profondo ciò in cui credete fermamente in quanto membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Alla verità dei tredici Articoli di Fede aggiungo anche la mia testimonianza, nel nome del nostro Signore e Salvatore, Gesù Cristo. Amen.