Seguite le istruzioni

D. Rex Gerratt

Of the Second Quorum of the Seventy


D. Rex Gerratt
Se aprirete la vostra mente e il vostro cuore allo Spirito, il Signore, a Suo tempo e nel modo che ritiene migliore, vi darà le istruzioni che beneficheranno la vostra vita.

Alcuni anni fa, quando ero archivista di rione, arrivò il materiale per il rione per il nuovo anno. Tra le tante scatole, ce ne fu una, indirizzata proprio all’archivista del rione, che attirò la mia attenzione. Sulla scatola c’era un messaggio in grassetto. Diceva: «Se tutto va male—Per favore, seguite le istruzioni!»

Sapevo che non si trattava di un caso ed ero certo che qualcuno alla sede della Chiesa mi conosceva bene.

Sebbene sembrasse comico in quel momento, le parole di quel breve messaggio si sono fissate in modo indelebile nella mia mente: «Se tutto va male—Per favore, seguite le istruzioni!»

Ognuno di noi incontra momenti di difficoltà nel corso della vita. Ognuno di noi ha il libero arbitrio che gli consente di fare scelte che influiscono sul suo progresso. Le scelte giuste portano le benedizioni promesse mentre le scelte sbagliate portano sempre conseguenze indesiderate.

La vita è imprevedibile. Il tempo è poco. Il tempo è prezioso. Questo è il tempo per «preparar[ci] ad incontrare Dio» (Alma 34:32). Non possiamo permetterci di sprecare tempo a sperimentare tutto o ad assumere e usare sostanze il cui effetto nocivo sul corpo e sull’anima è certo.

Nessuno di noi è perfetto, tutti abbiamo bisogno di aiuto e non saremo soli, se siamo disposti a imparare, con cuore aperto e orecchie per udire.

«Confidati nell’Eterno con tutto il cuore, e non t’appoggiare sul tuo discernimento.

Riconoscilo in tutte le tue vie, ed Egli appianerà i tuoi sentieri» (Proverbi 3:5–6).

Come riceviamo le istruzioni?

Prima di tutto dobbiamo avere un desiderio sincero.

Poi dobbiamo avere fede per credere che il Signore ci conosce, ci ama e che risponderà alle nostre preghiere.

Mentre studiava la Bibbia, Joseph Smith lesse quanto segue in Giacomo 1:5–6:

«Che se alcuno di voi manca di sapienza, la chiegga a Dio che dona a tutti liberalmente senza rinfacciare, e gli sarà donata.

Ma chiegga con fede, senza star punto in dubbio».

Joseph seguì le istruzioni e ricevette una risposta alla sua preghiera. Anche noi riceveremo risposte alle nostre preghiere.

Nel corso della mia vita ho fatto il contadino e sono padre di una famiglia numerosa. Nonostante la preghiera personale e familiare siano sempre state parte integrante della nostra vita, a volte, di notte, ho sentito l’impellente necessità di recarmi nei campi o vicino al fienile e inginocchiarmi, guardare al cielo e parlare ad alta voce con il mio Padre celeste. Ho sempre sentito il Suo calore e sapevo allora, come so oggi, che Egli mi ascolta e che risponderà alle mie preghiere affinché, nella Sua saggezza, io possa avere il meglio.

Ovunque vi troviate, esorto voi che avete bisogno di speranza, voi che avete bisogno di conforto, voi che siete tristi, voi che avete bisogno di guida e che avete bisogno di sentire uno scopo nella vostra vita, miei cari amici, invito tutti voi a chinare il capo e a inginocchiarvi! Con parole vostre, ringraziate il vostro Padre celeste per il sacrificio espiatorio di Suo Figlio per voi e per tutte le benedizioni che vi ha dato. Vi verranno le lacrime agli occhi e il calore dello Spirito riscalderà il vostro cuore.

Parlate poi con il Signore, chiedeteGli di confortarvi, di guidarvi e di aiutarvi a capire. Se aprirete la vostra mente e il vostro cuore allo Spirito, il Signore, a Suo tempo e nel modo che ritiene migliore, vi darà le istruzioni che beneficheranno la vostra vita.

Anche le Scritture contengono istruzioni date da profeti antichi e moderni. «Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile ad insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia» (2 Timoteo 3:16).

In questa dispensazione il Signore ci ha dato il confortante consiglio di «non [avere]… paura dei [tuoi] nemici, poiché ho decretato nel mio cuore… che [ti] metterò alla prova in ogni cosa, per vedere se [resterai fedele] alla mia alleanza, finanche alla morte, per essere [trovato degno]» (DeA 98:14).

Seguire le istruzioni richiede duro lavoro, impegno e perseveranza fino alla fine.

«Pertanto voi dovete spingervi innanzi con costanza in Cristo, avendo un perfetto fulgore di speranza e amore verso Dio e verso tutti gli uomini. Pertanto, se vi spingerete innanzi nutrendovi abbondantemente della parola di Cristo, e persevererete fino alla fine, ecco, così dice il Padre: Avrete la vita eterna» (2 Nefi 31:20).

«E ancora vi dico: se prestate attenzione a fare qualsiasi cosa vi domandi, io il Signore, distoglierò da voi ogni ira e ogni indignazione, e le porte dell’inferno non prevarranno contro di voi» (DeA 98:22).

«Se siete preparati, voi non temerete» (DeA 38:30).

Come in tempi passati, noi riceviamo istruzioni dai profeti viventi del Signore. Vi porto testimonianza che io so che il presidente Gordon B. Hinckley è il profeta del Signore oggi. Egli ci dà consigli ispirati per i nostri giorni.

Alla conferenza generale di ottobre 2001, il presidente Hinckley ha detto:

«Oggi dobbiamo affrontare problemi particolari, difficoltà serie e preoccupanti, e di certo abbiamo bisogno del Signore…

La nostra sicurezza risiede nella virtù della nostra vita. La nostra forza sta nella rettitudine. Dio ha detto chiaramente che se noi non Lo abbandoneremo, Egli non ci abbandonerà» («Fino al giorno in cui ci rivedrem», Liahona, gennaio 2002, 104–105).

Dopo aver ricevuto le istruzioni, dobbiamo essere obbedienti e dare ascolto al consiglio ricevuto. Dobbiamo ascoltare e seguire i dirigenti designati.

Una volta il Salvatore guardò alla moltitudine come pecore senza pastore (vedere Matteo 9:36). Ogni membro di questa chiesa ha un pastore. Sono i dirigenti del quorum, i vescovi e i presidenti di palo.

Il Signore ci invita a scrutare le Scritture e a obbedire ai comandamenti.

Ci ha promesso che tutte le Sue parole saranno adempiute, «che sia dalla [sua] propria voce o dalla voce dei [suoi] servitori, è lo stesso» (DeA 1:37–38).

Il Signore ha dichiarato che «qualsiasi cosa diranno quando saranno sospinti dallo Spirito Santo sarà Scrittura, sarà la volontà del Signore, sarà la mente del Signore, sarà la parola del Signore, sarà la voce del Signore ed il potere di Dio per la salvezza» (DeA 68:4).

«Se tutto va male—Per favore, seguite le istruzioni!»

Spero che tutti lo faremo. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.