Come vivere bene in mezzo al male sempre crescente

Richard G. Scott

Of the Quorum of the Twelve Apostles


Richard G. Scott
Se continuerete a riporre la mente e il cuore [nel Signore], Egli vi aiuterà ad avere una vita ricca e piena, a prescindere da ciò che accade nel mondo circostante.

A questa conferenza sono stati dati degli ottimi suggerimenti per combattere l’ambiente mondano in deterioramento. Come profeta di Dio, il presidente Gordon B. Hinckley ha messo nella giusta prospettiva le condizioni del mondo e le opportunità che abbiamo, il tutto in maniera cristallina. Due commenti fatti di recente ai dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie illustrano tale visione profetica. Il primo, riguarda le difficoltà che affrontiamo:

«La famiglia tradizionale sta subendo un duro attacco. Non credo che le cose fossero peggiori ai tempi di Sodoma e Gomorra… Oggi ci troviamo in circostanze simili. Esse prevalgono in tutto il mondo. Credo che nostro Padre pianga quando guarda giù verso i Suoi figli e figlie traviati». 1

Riguardo alle nostre straordinarie opportunità ha detto:

«Chi, nei tempi passati, si sarebbe mai sognato quest’era di grandi opportunità in cui viviamo?… La Chiesa è in ottime condizioni… Crescerà e si rafforzerà… È una nostra opportunità e una nostra sfida portare avanti questa impresa, il cui futuro possiamo a mala pena immaginare». 2

A voi la scelta: potete torcervi le mani e farvi travolgere dalla preoccupazione per il futuro, oppure scegliere di mettere in pratica i consigli del Signore per vivere in pace e felicità in un mondo inondato dal male. Se preferite concentrarvi sul lato oscuro, non potrete che vedere il male. Buona parte del mondo è sommersa da un fiume in piena di corruzione morale, con l’abbandono della virtù, rettitudine, integrità personale, matrimonio tradizionale e vita familiare. Sodoma e Gomorra furono l’incarnazione di una vita empia nell’Antico Testamento. Allora erano isolati, adesso questa condizione è diffusa in tutto il mondo. Satana manipola con destrezza il potere di tutti i mezzi di comunicazione. Il suo successo ha incrementato grandemente la portata e la disponibilità di influenze tanto degradanti e distruttive in tutto il mondo. Nel passato occorreva un certo sforzo per trovare una simile malvagità; di fatto ora essa satura parti considerevoli di ogni angolo del mondo. Non possiamo prosciugare il fiume sempre più in piena delle influenze maligne, giacché esse sono il risultato dell’esercizio del libero arbitrio morale conferito divinamente dal Padre. Però possiamo e dobbiamo avvertire chiaramente le persone delle conseguenze derivanti dall’avvicinarsi alla sua allettante corrente distruttiva.

Guardiamo ora all’aspetto positivo. Nonostante le sacche di malvagità, il mondo nel suo complesso è maestosamente bello, pieno di molte persone buone e sincere. Dio ha fornito un modo di vivere in questo mondo senza essere contaminati dalle pressioni degradanti che gli agenti del male diffondono in esso. Voi potete condurre un’esistenza virtuosa, produttiva, retta seguendo il piano di protezione ideato dal vostro Padre celeste: il Suo piano di felicità. Esso è contenuto nelle Scritture e nelle dichiarazioni ispirate dei Suoi profeti. Egli ha rivestito la vostra intelligenza con uno spirito e vi ha reso possibile godere delle meraviglie del corpo fisico. Quando farete uso di questo corpo nel modo che Egli ha decretato, accrescerete le vostre forze e capacità, eviterete le trasgressioni e sarete benedetti abbondantemente.

Quando nel Bosco Sacro Dio, nostro Padre Eterno, e il Suo beneamato Figlio apparvero a Joseph Smith in quella visione sublime, iniziarono a porre di nuovo sulla terra il piano di felicità e tutto quanto era richiesto a suo sostegno. Parte di questa restaurazione comprendeva ulteriori scritti sacri a completamento degli splendidi libri della Bibbia. Questi preziosi testi sacri sono contenuti nel Libro di Mormon, Dottrina e Alleanze e Perla di Gran Prezzo. Nostro Padre sapeva dei nostri giorni, quindi per sostenerci ha preparato le Scritture e ha fornito una guida divina continua. Questo aiuto vi garantisce che potete vivere in pace e felicità in mezzo al male sempre crescente.

Meditate sui seguenti versetti:

«Ogni cosa deve avvenire a suo tempo. [Dio conosceva le difficoltà che avremmo affrontato quando ci ha dato questo consiglio].

Pertanto, non stancatevi di far bene, poiché state ponendo le fondamenta di una grande opera. E ciò che è grande procede da piccole cose.

Ecco, il Signore richiede il cuore e una mente ben disposta; e coloro che sono ben disposti e obbedienti mangeranno le buone cose della terra di Sion in questi ultimi giorni». 3

Questa è una promessa di valore inestimabile. Se continuerete a riporre la mente e il cuore in Lui, Egli vi aiuterà ad avere una vita ricca e piena, a prescindere da ciò che accade nel mondo circostante.

Paolo insegnò saggiamente: «Non esser vinto dal male, ma vinci il male col bene». 4

Dovremmo emulare Giosué: «Scegliete oggi a chi volete servire… Quanto a me e alla casa mia, serviremo all’Eterno» 5 .

Gesù insegnò: «Sii paziente nelle afflizioni, poiché ne avrai molte; ma sopportale, poiché ecco, io sarò con te, sì, fino alla fine dei tuoi giorni». 6 «E colui che è fedele supererà ogni cosa, e sarà elevato all’ultimo giorno». 7

Ponderate, per finire, su questo schema per il successo: «Venite a Cristo, e siate perfetti in Lui… rifuggite da ogni empietà e amate Dio con tutta la vostra forza, mente e facoltà… cosicché mediante la sua grazia possiate essere perfetti in Cristo». 8

So che il piano di felicità può edificare e soccorrere coloro che lo osservano, ovunque siano.

Trentasette anni fa, in Bolivia, alla vigilia di Natale, salii con la luna piena in cima a una collinetta nel villaggio isolato di Quiriza. Io e quattro giovani anziani avevamo trascorso la giornata ad attraversare un passo di montagna lungo una strada pericolosa. Avanzammo poi con difficoltà lungo il letto di un fiume per vedere se gli insegnamenti del Salvatore avrebbero aiutato un popolo indigente. Ciò che avevamo visto durante il giorno era scoraggiante: bambini denutriti, adulti che sopravvivevano grazie a magri raccolti, persone dagli occhi spenti poiché si erano rifugiati nell’alcol e nella droga. Osservai il piccolo paese vuoto sottostante: un ammasso di case di mattoni di fango con tetti di paglia, vinto dall’ambiente avverso. L’unico segno di vita erano i cani che abbaiavano in cerca di cibo. Lì non c’erano elettricità, telefono, acqua corrente, strade, condizioni igieniche adeguate né medici. Sembravano non esserci speranze. Una preghiera solenne, tuttavia, confermò che dovevamo essere in quel luogo. Trovammo gente umile che abbracciò il vangelo restaurato con la ferma convinzione di osservarlo. Essi lo fecero nelle condizioni più dure, dove l’indigenza, l’alcol, la droga, la stregoneria e l’immoralità erano assai comuni.

Sotto la guida di missionari eccezionali, le persone impararono a lavorare duramente per coltivare i campi. Essi produssero raccolti di verdure nutrienti e allevarono i conigli per avere delle proteine. Le lezioni migliori, tuttavia, furono impartite quando i missionari parlarono loro di un Dio che li amava, di un Salvatore che diede la vita affinché essi avessero successo. Il loro aspetto fisico iniziò a cambiare. La luce della verità iniziò a irradiare dai loro volti felici. Come devoti emissari del Signore, i missionari insegnarono pazientemente la verità a un popolo che desiderava ascoltarli. Le mogli e i mariti appresero come vivere in armonia, insegnare la verità ai figli, pregare e sentire la guida dello Spirito.

Guardai un bambino di sei anni simulare con la sorellina ciò che aveva visto, dopo aver osservato attentamente la nostra prima cerimonia battesimale. Con cura le posizionò le mani, alzò il braccino a squadra, borbottò delle parole, con gentilezza l’abbassò in un avvallamento sulla terra arsa dal sole, la condusse su un masso dove la confermò, poi le strinse la mano. I giovani sono stati coloro che hanno imparato più rapidamente. Essi sono divenuti obbedienti alla luce della verità insegnata dai missionari e, con il tempo, dai loro genitori. Attraverso la fede e l’obbedienza, ho visto come nel giro di una generazione la gioventù battezzata in quel paese ha trasformato un futuro apparentemente senza speranza. Alcuni sono diventati missionari, si sono laureati e si sono suggellati al tempio. Mediante la diligenza e l’obbedienza, hanno trovato uno scopo e il successo nella vita, nonostante un ambiente inizialmente duro dal punto di vista fisico e saturo di malvagità. Se questo si può fare a Quiriza, in Bolivia, lo si può fare dappertutto.

Avete notato come Satana lavori per catturare la mente e le emozioni con immagini lampeggianti, musica a tutto volume e la stimolazione agli eccessi di ogni senso fisico? Egli cerca con diligenza di riempire la vita d’azione, divertimenti e stimoli in modo che una persona non ponderi sulle conseguenze dei suoi inviti allettanti. Pensateci. Alcune persone sono tentate a violare i comandamenti più elementari di Dio come se fosse un gesto accettabile, attraente, persino desiderabile. Non sembrano esservi conseguenze serie, piuttosto un’apparente gioia e felicità durevoli. Rendetevi conto, tuttavia, che queste scene dipendono da copioni e attori. Il risultato delle decisioni prese è altrettanto manipolato affinché rispecchi il volere del produttore.

La vita non è così. Sì, il libero arbitrio morale vi consente di scegliere come vi aggrada, ma non potete controllare l’esito delle scelte fatte. A differenza delle creazioni fittizie dell’uomo, il nostro Padre celeste determina le conseguenze delle vostre scelte. L’obbedienza porterà alla felicità, mentre la trasgressione dei Suoi comandamenti no.

Considerate l’esistenza di coloro che creano quelle che per alcuni sono immagini avvincenti di vita. In genere queste persone si danno alle peggiori influenze distruttive che loro stesse ritraggono tanto piacevoli nei mass media. Possono essere facoltosi, ma sono infelici e senza coscienza. Vivono veramente la dichiarazione di Alma, profeta ispirato e padre compassionevole: «La malvagità non fu mai felicità». 9

Se siete mai tentati di sperimentare le offerte allettanti di Lucifero, per prima cosa analizzate con calma le conseguenze inevitabili di tali scelte e la vostra vita non sarà distrutta. Voi non potrete mai provare ciò che è proibito da Dio, che distrugge la felicità ed è dannoso per la guida spirituale, senza ottenere dei risultati tragici.

Se siete stati coinvolti nel peccato a causa di cattive scelte, vi prego di decidere ora di ritornare sulla retta via. Sapete come iniziare. Fatelo adesso. Vi vogliamo bene. Abbiamo bisogno di voi. Dio vi aiuterà.

Voi giovani, sebbene la vita possa ora sembrarvi difficile, tenetevi stretti alla verga di ferro della verità. Voi state progredendo più di quanto vi rendiate conto. Le difficoltà che incontrate vi fanno crescere nel carattere, nella disciplina e nella fiducia nelle promesse del vostro Padre celeste e del Salvatore, se obbedite costantemente ai Loro comandamenti. Voi siete molto importanti. Siete tanto necessari. Solo pochi sono disposti a fare i sacrifici che voi state compiendo per vivere rettamente. Potete sviluppare la sensibilità, l’amore e la gentilezza per ottenere una felicità suprema entro l’alleanza del matrimonio eterno. Voi donerete ai vostri figli quella percezione che il mondo non potrà mai fornire loro. Il vostro esempio traccerà il corso della loro vita di successo, benché il mondo diventi ancora più arduo. Voi siete necessari per rafforzare il regno del Signore in crescita e per diventare dei modelli per tantissime persone cui manca la luce della verità che è in voi.

Evitate la malvagità del mondo. Sappiate che Dio è al comando. Verrà il tempo in cui Satana perderà completamente e sarà punito per la sua malvagità perversa. Dio ha un piano specifico per la vostra vita. Egli vi rivelerà parti di tale piano se lo cercherete con fede e obbedienza costanti. Suo Figlio vi ha reso liberi, non dalle conseguenze delle vostre azioni, ma di scegliere. Lo scopo eterno di Dio è che voi abbiate successo in questa vita terrena. A prescindere da quanto il mondo diventi malvagio, voi potete ottenere questa benedizione. Cercate e ascoltate la guida personale datavi dallo Spirito Santo; continuate a essere degni di riceverla. Tendete la mano a coloro che inciampano e sono perplessi, non sapendo quale strada seguire.

La vostra sicurezza sta in Dio, vostro Padre, e nel Suo Figlio diletto, Gesù Cristo. In qualità di uno dei Suoi apostoli, autorizzato a essere un Suo testimone, porto la mia solenne testimonianza che il Salvatore vive, che è un essere risorto e glorificato, un esempio di amore perfetto. Egli è la vostra speranza, è il vostro Mediatore e il vostro Redentore. Attraverso l’obbedienza, lasciate che vi guidi alla pace e felicità in mezzo al male sempre crescente nel mondo. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.

Mostra riferimenti

  1.  

    1. «Essere forti e inamovibili», Riunione di addestramento dei dirigenti a livello mondiale, 10 gennaio 2004, 20.

  2.  

    2. «La condizione della Chiesa», La Stella, novembre 2003, 4, 7.

  3.  

    3. DeA 64:32–34.

  4.  

    4. Romani 12:21.

  5.  

    5. Giosuè 24:15.

  6.  

    6. DeA 24:8.

  7.  

    7. DeA 75:16.

  8.  

    8. Moroni 10:32.

  9.  

    9. Alma 41:10.