Predicare il mio Vangelo: lo strumento che unisce membri e missionari

Membro dei Settanta


Anziano Erich W. Kopischke
I missionari e i membri devono… essere uniti nei nostri sforzi per proclamare il Vangelo.

Non molto tempo fa invitammo due sorelle missionarie a pranzo. Alla fine del pasto chiedemmo loro di lasciarci un messaggio spirituale. Erano ben preparate e ci hanno presentato una lettura tratta dalle Scritture e un esercizio per segnarle. Avevano portato una nuova copia del Libro di Mormon e una confezione di matite colorate. Abbiamo accettato l’invito delle missionarie. Da allora, il nostro studio quotidiano delle Scritture in famiglia è cambiato. In ogni capitolo, segniamo con diversi colori i passi riferiti a Gesù Cristo man mano che li scopriamo. Ogni volta questo piccolo esercizio ci fa ricordare i nostri missionari.

Quando le missionarie ci hanno spiegato questo, abbiamo subito riconosciuto un esercizio per lo studio delle Scritture proposto in Predicare il mio Vangelo. La nostra famiglia è molto grata di questo possente e grandioso strumento missionario.

Negli ultimi tre anni i missionari hanno usato Predicare il mio Vangelo in tutto il mondo. Ha realmente rivoluzionato il lavoro missionario. La grandiosa visione del presidente Hinckley si è adempiuta: i missionari «devono conoscere bene i concetti dei colloqui»; essi insegnano «i concetti con parole proprie sotto l’influenza dello Spirito Santo» (vedere «Il servizio missionario», Riunione di addestramento dei dirigenti a livello mondiale, 11 gennaio 2003, 21).

Man mano che i missionari conoscono Predicare il mio Vangelo, apprendono e mettono in pratica le importanti dottrine e i principi che li rendono più efficaci nell’importante servizio che rendono. Ciò nonostante hanno ancora bisogno del nostro aiuto e sostegno. Solo insieme possiamo adempiere questa grande responsabilità data agli apostoli antichi e moderni: «Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura» (Marco 16:15).

Per poter riuscire in questi sforzi, dobbiamo essere uniti con i missionari, e dobbiamo comprenderci a vicenda. Capite sempre i missionari? Non mi riferisco alla lingua, ma al modo in cui fanno lavoro missionario. Li vediamo e li osserviamo mentre invitano le persone ad ascoltare il loro messaggio. Insegnano i principi del Vangelo e invitano coloro che sono interessati a cambiare la loro vita e ad essere battezzati e confermati membri della Chiesa.

Se vogliamo comprendere e aiutare i nostri missionari, dobbiamo avere fede così come i missionari hanno fede, e dobbiamo pensare come pensano i missionari, e sentirci come si sentono loro. Come possiamo farlo?

Un modo importante è sicuramente quello di essere con i missionari e vederli fare ciò che fanno. Un altro modo è quello di conoscere Predicare il mio Vangelo e saperne di più sul lavoro missionario. Da quando il presidente McKay disse: «Ogni membro un missionario» (Conference Report, aprile 1959, 122), i fedeli hanno cercato di diventare più attivi nella proclamazione del Vangelo. Con Predicare il mio Vangelo abbiamo una guida meravigliosa che ci spiega come agire meglio in base a questo invito. Il nostro studio di Predicare il mio Vangelo ci aiuterà non solo a sviluppare maggior comprensione e apprezzamento per i nostri missionari, ma ci aiuterà nella nostra vita quotidiana.

Ogni membro della nostra famiglia ha una copia di Predicare il mio Vangelo. Lo studio di questo manuale ci è di grande aiuto per sviluppare una forte testimonianza. Ci aiuta a comprendere i principi fondamentali del Vangelo e ad avere il desiderio di servire. Consentitemi per un momento di sottolineare alcuni dei titoli di Predicare il mio Vangelo (iii) e allora comprenderete:

Sono:

«In che modo posso riconoscere e comprendere lo Spirito?»

«In che modo posso studiare in maniera efficace e prepararmi per insegnare?»

«Che cosa studio e insegno?»

«Qual è il ruolo del Libro di Mormon?»

«In che modo posso sviluppare le qualità cristiane?»

Queste non sono forse le cose che noi tutti vogliamo imparare? Per chiunque voglia diventare un miglior membro missionario e voglia sapere come sostenere i missionari, Predicare il mio Vangelo è ricco di idee molto utili. Impariamo come possiamo meglio aiutare i missionari a trovare delle persone a cui insegnare, e in che modo noi membri possiamo lavorare a fianco a fianco coi missionari per aiutare coloro che stanno studiando la Chiesa. Impariamo a comprendere perché i forti inviti ad agire contribuiscono ad accrescere la fede in Gesù Cristo e il modo in cui possiamo stare con i nostri amici che non appartengono alla Chiesa e che stanno attraversando questo splendido processo di conversione che cambia la vita.

Insieme alle Scritture i missionari studiano Predicare il mio Vangelo ogni giorno. Apprendono principi e tecniche e cercano di metterli in pratica. In particolare imparano a usare la guida dello Spirito nella loro opera. Se vogliamo imparare, come fanno i missionari, anche noi dobbiamo studiare attentamente Predicare il mio Vangelo e osservare i missionari nel loro operato quotidiano.

Nell’introduzione di Predicare il mio Vangelo leggiamo: «‹Predicare il mio Vangelo› è per i missionari a tempo pieno della Chiesa. Tuttavia, i principi e le dottrine in esso insegnate si applicano anche ai missionari e ai dirigenti di rione quando sono intenti a edificare il regno del Signore. Uno studio frequente di questo manuale li renderà in grado di adempiere i loro compiti come membri missionari e promuoverà l’unità con i missionari a tempo pieno» (XII).

L’anziano Richard G. Scott ha insegnato che tutti i membri dovrebbero studiare attentamente Predicare il mio Vangelo. Egli affermò: «Molto è stato compiuto… da quando è stato presentato Predicare il mio Vangelo, ma il meglio deve ancora arrivare, quando tutti noi diverremo più esperti nell’uso di questo strumento missionario eccezionale» («Il potere di Predicare il mio Vangelo, Liahona, maggio 2005, 31).

Il nostro tempo può sembrare limitato per effettuare questo studio, pertanto lasciate che vi dia qualche suggerimento utile.

  • I giovani che si stanno preparando alla missione dovrebbero studiare attentamente Predicare il mio Vangelo insieme alle Scritture.

  • Invitate i missionari a casa vostra. Chiedete loro di insegnare a voi e alla vostra famiglia un principio o dottrina tratti da Predicare il mio Vangelo.

  • Ogni tanto, usate Predicare il mio Vangelo per la serata familiare. Lasciate che i vostri figli adolescenti insegnino alla famiglia come se fossero dei missionari. A casa nostra, i nostri figli ci hanno sorpreso tenendo delle lezioni bellissime. Siamo rimasti colpiti da quanto hanno insegnato bene semplici principi. A volte abbiamo invitato degli amici a queste lezioni.

  • Gli insegnanti evangelici possono usare i principi semplici ma efficaci per l’insegnamento del Vangelo così come sono descritti in Predicare il mio Vangelo a sostegno dei corsi di studio previsti.

  • • Predicare il mio Vangelo è stato tradotto e pubblicato in quasi ogni lingua parlata dai nostri fedeli. Nei paesi in cui la Chiesa è ancora giovane, Predicare il mio Vangelo può essere usato insieme alle Scritture come risorsa e base per tutto l’apprendimento e insegnamento del Vangelo.

  • L’anziano Scott ha incoraggiato i dirigenti locali della Chiesa a usare questo materiale nelle «presidenze, nelle riunioni del comitato esecutivo del sacerdozio e nei consigli di rione» (Liahona, maggio 2005, 31).

  • Usate Predicare il mio Vangelo come risorsa per addestramenti, discorsi, pensieri spirituali, lezioni, riunioni al caminetto e studio personale.

Rendo testimonianza che questa guida missionaria è ispirata da Dio. Dobbiamo studiarla più attentamente per poter comprendere meglio i nostri missionari e la loro opera. I missionari e i membri devono parlare una stessa lingua. Dobbiamo essere uniti nei nostri sforzi per proclamare il Vangelo. Questo ci consentirà di diventare degli strumenti nelle mani del Signore, poiché Egli ha detto: «E così pure io radunerò i miei eletti dai quattro canti della terra, sì, tutti coloro che crederanno in me e daranno ascolto alla mia voce» (DeA 33:6).

Come membri della Sua chiesa, ci si aspetta che facciamo parte di questo glorioso processo di raduno. Di questo vi porto testimonianza nel nome di Gesù Cristo. Amen.