Manuale 2:
l’amministrazione della Chiesa

Sacerdozio di Melchisedec

 

7.1 Definizione e scopi del Sacerdozio di Melchisedec

Il sacerdozio è il potere e l’autorità di Dio. Viene conferito ai membri della Chiesa di sesso maschile degni. Coloro che detengono le chiavi del sacerdozio dirigono l’amministrazione delle ordinanze del Vangelo, la predicazione del Vangelo e il governo del regno di Dio sulla terra.

Il Sacerdozio di Melchisedec detiene «le chiavi di tutte le benedizioni spirituali della chiesa» (DeA 107:18).

Per ulteriori informazioni sugli scopi del sacerdozio e delle chiavi del sacerdozio, vedere il capitolo 2.

 7.1.1

Uffici e doveri del Sacerdozio di Melchisedec

Gli uffici del Sacerdozio di Melchisedec sono anziano, sommo sacerdote, patriarca, settanta e apostolo. Ciascun ufficio del sacerdozio ha diritti e responsabilità di servizio, compresa l’autorità di amministrare le ordinanze del sacerdozio. Questo capitolo contiene informazioni per i dirigenti degli anziani e dei sommi sacerdoti. Per informazioni relative all’ordinazione agli uffici di anziano e di sommo sacerdote, vedere 20.7.

Anziano

I fratelli degni possono ricevere il Sacerdozio di Melchisedec ed essere ordinati anziani quando hanno almeno diciotto anni. I diritti e le responsabilità degli anziani sono rivelate in Dottrina e Alleanze 20:38–45; 42:44; 46:2; e 107:11–12. Gli anziani detengono anche l’autorità dei diaconi, degli insegnanti e dei sacerdoti.

Sommo sacerdote

I fratelli sono ordinati sommi sacerdoti quando sono chiamati a far parte di una presidenza di palo, di un sommo consiglio, di un vescovato oppure quando altrimenti stabilito dal presidente del palo. I diritti e le responsabilità dei sommi sacerdoti sono di presiedere e di detenere tutta l’autorità degli anziani (vedere DeA 107:10).

I fratelli nei distretti non vengono ordinati all’ufficio di sommo sacerdote.

 7.1.2

Quorum del Sacerdozio di Melchisedec

Un quorum del sacerdozio è un gruppo organizzato di fratelli che detengono lo stesso ufficio nel sacerdozio. Gli scopi principali dei quorum sono: servire gli altri, rafforzare l’unità e la fratellanza, e istruire i membri in merito alle dottrine, ai principi e ai doveri.

Ogni rione ha uno o più quorum di anziani. Ogni quorum ha un massimo di novantasei anziani (vedere DeA 107:89).

Ogni palo ha un quorum di sommi sacerdoti. La presidenza del palo è la presidenza di detto quorum. In ciascun rione, i sommi sacerdoti sono organizzati in un gruppo di sommi sacerdoti.

I patriarchi non sono organizzati in quorum. Gli apostoli e i settanta sono organizzati in quorum a livello generale nella Chiesa.