Manuale 2:
l’amministrazione della Chiesa

 

15.1 Presidenza del palo

 15.1.1

Chiamare e mettere a parte i dirigenti del palo

Il presidente del palo e i suoi consiglieri chiamano e mettono a parte i dirigenti del palo come indicato nell’Elenco delle chiamate nel capitolo 19.

 15.1.2

Sovrintendere al lavoro delle organizzazioni ausiliarie e ai programmi del palo

Il presidente del palo sovrintende personalmente alla Società di Soccorso del palo. Egli assegna ai suoi consiglieri la supervisione delle altre organizzazioni ausiliarie del palo: Giovani Uomini (compreso lo Scoutismo, ove autorizzato), Giovani Donne, Primaria e Scuola Domenicale. Questi consiglieri si assicurano che i membri delle presidenze delle organizzazioni ausiliarie del palo siano istruiti riguardo alle loro responsabilità.

Il presidente del palo incarica i suoi consiglieri anche della supervisione dell’organizzazione delle attività del palo, dei giovani adulti non sposati, degli adulti non sposati (secondo necessità), delle riviste della Chiesa, delle relazioni pubbliche (secondo necessità), della musica, del Seminario e dell’Istituto e delle proprietà immobiliari.

I membri della presidenza si incontrano regolarmente con le presidenze delle organizzazioni ausiliarie a cui sono assegnati. In queste riunioni, i partecipanti discutono il progresso e le necessità dei membri delle loro organizzazioni.

Inoltre, i membri della presidenza del palo si incontrano regolarmente con i comitati e gli specialisti degli altri programmi a cui sono assegnati.

 15.1.3

Presiedere ai comitati e ai consigli del palo

Il presidente del palo presiede al comitato esecutivo del sacerdozio del palo e al consiglio del palo. Egli presiede anche ai consigli di disciplina tenuti nel palo. Incarica i suoi consiglieri di presiedere al comitato del Sacerdozio di Aaronne/Giovani Donne del palo, al comitato dei giovani adulti non sposati del palo e al comitato degli adulti non sposati del palo (ove organizzato).