Manuale 2:
l’amministrazione della Chiesa

 

15.3 Sommo consiglio

La presidenza del palo chiama dodici sommi sacerdoti per formare il sommo consiglio del palo (vedere DeA 102:1). Se viene chiamato a servire nel sommo consiglio, un anziano deve essere ordinato sommo sacerdote prima di essere messo a parte.

Sotto la direzione della presidenza del palo, i sommi consiglieri collaborano a sovrintendere all’opera della Chiesa nel palo. Essi hanno compiti di consulenza e amministrativi, secondo quanto descritto nei seguenti paragrafi.

 15.3.1

Rappresentare la presidenza del palo

I sommi consiglieri esaminano e sostengono le decisioni della presidenza del palo di ordinare i fratelli agli uffici di anziano e sommo sacerdote. Il presidente del palo può autorizzare i sommi consiglieri a rappresentarlo nell’ordinare anziani e sommi sacerdoti.

I sommi consiglieri esaminano e sostengono anche le decisioni della presidenza del palo di estendere chiamate ai membri. Per alcune chiamate, la presidenza del palo può autorizzare i sommi consiglieri a rappresentarla nell’emettere le chiamate, presentare i membri per il voto di sostegno e mettere a parte i membri come indicato nel capitolo 19.

Al fine di essere aiutata nel sovrintendere al Sacerdozio di Melchisedec, la presidenza del palo incarica un sommo consigliere di rappresentarla in ogni quorum di anziani, gruppo di sommi sacerdoti, rione e ramo del palo. In questo ruolo, i sommi consiglieri orientano coloro che vengono chiamati come dirigenti dei gruppi di sommi sacerdoti e nelle presidenze dei quorum degli anziani. Essi forniscono inoltre a questi dirigenti continuo incoraggiamento, sostegno e addestramento, comprese le istruzioni contenute nei capitoli 1–7 di questo manuale. Si incontrano spesso con questi dirigenti per comprendere le loro necessità, istruirli in merito ai loro doveri e comunicare le informazioni provenienti dalla presidenza del palo. Di tanto in tanto partecipano alle riunioni del quorum degli anziani e del gruppo dei sommi sacerdoti, comprese le riunioni di presidenza dei quorum degli anziani e le riunioni dei dirigenti dei gruppi di sommi sacerdoti. Partecipano anche alle riunioni del vescovato, del comitato esecutivo del sacerdozio e alle riunioni del consiglio del rione, se invitati o incaricati.

La presidenza del palo incarica dei sommi consiglieri di lavorare con le organizzazioni ausiliarie e i programmi del palo elencati in 15.1.2 (eccetto le riviste della Chiesa, se questa responsabilità è stata assegnata al segretario esecutivo del palo o a qualcun altro). Quando un membro della presidenza del palo si incontra con la presidenza di un’organizzazione ausiliaria del palo, il sommo consigliere incaricato partecipa a questa riunione. I sommi consiglieri partecipano anche alle riunioni dei dirigenti delle organizzazioni ausiliarie del palo ai quali sono assegnati.

La presidenza del palo incarica dei sommi consiglieri di aiutare a sovrintendere il lavoro missionario, il lavoro di tempio e il lavoro genealogico nel palo (vedere 5.1.9 e 5.4.6).

La presidenza del palo può anche incaricare dei sommi consiglieri di parlare in sua rappresentanza alle riunioni sacramentali e in altre occasioni. La presidenza del palo decide la frequenza di tale incarico. Non è necessario che i sommi consiglieri parlino alla riunione sacramentale ogni mese.

 15.3.2

Servire nei comitati e nei consigli del palo

Tutti i sommi consiglieri servono nel comitato esecutivo del sacerdozio del palo e nel consiglio del palo.

Secondo le direttive della presidenza del palo, i sommi consiglieri partecipano ai consigli di disciplina del palo (vedere Manuale 1, capitolo 6).

La presidenza del palo può incaricare dei sommi consiglieri di servire in altri comitati, secondo necessità. Per esempio, i sommi consiglieri incaricati di lavorare con i quorum degli anziani e con i gruppi dei sommi sacerdoti possono riunirsi come comitato del Sacerdozio di Melchisedec. I sommi consiglieri con incarichi relativi al Sacerdozio di Aaronne possono riunirsi come comitato del Sacerdozio di Aaronne.

Il sommo consiglio non si riunisce a meno che non sia presente un membro della presidenza del palo.