Manuale 2:
l’amministrazione della Chiesa

 

5.5 Insegnamento del Vangelo

Un insegnamento del Vangelo efficace aiuta le persone a crescere nella testimonianza e nella fede nel Padre Celeste e in Gesù Cristo. Rafforza i membri nei loro sforzi di vivere secondo i principi del Vangelo. Quando viene insegnata la parola di Dio con potere spirituale, ha «sulla mente del popolo un effetto più potente che… qualsiasi altra cosa» (Alma 31:5). I dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie incoraggiano un insegnamento efficace nelle rispettive organizzazioni. Tengono a mente che i membri della Chiesa partecipano alle riunioni alla ricerca di potere, pace e ispirazione, cose che vengono fornite dalla parola di Dio.

 5.5.1

Vescovo e suoi consiglieri

Il vescovo e i suoi consiglieri insegnano il Vangelo mediante il potere dello Spirito Santo e l’esempio personale. Dirigono gli sforzi del consiglio del rione per assicurarsi che l’insegnamento nel rione sia edificante e corretto dottrinalmente.

 5.5.2

Consiglio di rione

Sotto la direzione del vescovato, i membri del consiglio del rione si consigliano regolarmente su come migliorare l’apprendimento e l’insegnamento del Vangelo nel rione. Il vescovo può invitare il presidente della Scuola Domenicale a dirigere queste discussioni e a fornire istruzione.

 5.5.3

Dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie

I dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie si sforzano di insegnare il Vangelo in modo efficace. Sono anche responsabili degli sforzi fatti per migliorare l’apprendimento e l’insegnamento nelle rispettive organizzazioni. In questi sforzi, possono consigliarsi con la presidenza della Scuola Domenicale del rione.

Raccomandazione di membri perché servano come insegnanti

I dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie sottopongono al vescovato i nomi dei membri che suggeriscono di chiamare come insegnanti nelle loro organizzazioni. I dirigenti devono raccomandare insegnanti che si sforzeranno di preparare lezioni che ispirino i membri della classe a vivere in armonia con i principi del Vangelo. Nel farlo, seguono i principi contenuti in 19.1.1 e 19.1.2.

Orientamento dei nuovi insegnanti

I dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie si incontrano individualmente con ogni insegnante appena chiamato nelle loro organizzazioni, preferibilmente prima che egli tenga la prima lezione. In questi incontri, i dirigenti istruiscono gli insegnanti nel modo seguente:

Aiutano gli insegnanti a iniziare a conoscere i membri della classe, se necessario. Danno agli insegnanti un elenco dei membri della classe e li incoraggiano a imparare i nomi degli studenti. Incoraggiano gli insegnanti anche a stabilire un rapporto di sincero interesse con i membri della classe.

Aiutano gli insegnanti a comprendere come usare Insegnare: non c’è chiamata più grande. Danno a ogni insegnante una copia del libro e ne illustrano brevemente il contenuto.

Se necessario, aiutano gli insegnanti a comprendere come preparare una lezione. Danno agli insegnanti il materiale del corso approvato e spiegano come usarlo. Studiano insieme anche l’articolo dal titolo «La preparazione delle lezioni» a pagina 98 in Insegnare: non c’è chiamata più grande. (Per un elenco del materiale approvato e per le istruzioni su come ordinarlo, vedere le Istruzioni per i corsi di studio correnti).

Fornire sostegno costante agli insegnanti

I dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie sviluppano con gli insegnanti un rapporto improntato al sostegno e all’interesse. Dopo la riunione di orientamento iniziale, i dirigenti si incontrano individualmente con gli insegnanti con regolarità per conoscere le loro esigenze, parlare di coloro ai quali insegnano e ripassare i principi illustrati in questa sezione. Incoraggiano gli insegnanti a porsi degli obiettivi sulla base dell’articolo «Fai un programma per migliorare il tuo modo di insegnare» a pagina 24 di Insegnare: non c’è chiamata più grande.

Assicurarsi che l’insegnamento sia edificante e corretto dottrinalmente

I dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie osservano l’apprendimento e l’insegnamento durante le classi domenicali e non. I dirigenti che non frequentano sempre ogni classe, come per esempio i membri delle presidenze della Scuola Domenicale e della Primaria, programmano con gli insegnanti di andarci di tanto in tanto. Sulla base delle loro osservazioni, i dirigenti consigliano gli insegnanti su come migliorare l’apprendimento nelle classi.

I dirigenti si assicurano che gli insegnanti usino le Scritture, gli insegnamenti dei profeti degli ultimi giorni e il materiale di studio approvato come indicato nelle Istruzioni per i corsi di studio correnti. Aiutano gli insegnanti a capire come integrare il materiale per i corsi di studio con le riviste della Chiesa, specialmente i numeri di Ensign e Liahona che contengono le conferenze generali.

 5.5.4

Insegnanti e dirigenti

Quando insegnano il Vangelo, gli insegnanti e i dirigenti devono essere guidati dai principi seguenti.

Amare coloro a cui si insegna

Gli insegnanti e i dirigenti mostrano amore e interesse sincero per coloro a cui insegnano. Imparano i nomi dei membri della classe. Controllano i dati sulla frequenza in modo da sapere quali membri della classe non partecipano con regolarità. Possono contattare questi membri al di fuori della classe per incoraggiarli a partecipare.

Insegnare mediante lo Spirito

Gli insegnanti e i dirigenti ricercano la guida dello Spirito Santo per preparare ed esporre le lezioni. Ricercano questa guida mediante la preghiera e riconoscendo umilmente la loro dipendenza dal Signore. Durante le lezioni, invitano lo Spirito rendendo testimonianza delle dottrine che insegnano.

Insegnare la dottrina

Gli insegnanti e i dirigenti usano le Scritture, gli insegnamenti dei profeti degli ultimi giorni e il materiale di studio approvato per insegnare e rendere testimonianza delle dottrine del Vangelo. Il materiale per i corsi di studio approvato per ogni classe o quorum è elencato nelle Istruzioni per i corsi di studio correnti. Secondo necessità, gli insegnanti e i dirigenti integrano il materiale per i corsi di studio con le riviste della Chiesa, specialmente i numeri di Ensign e Liahona che contengono le conferenze generali.

Incoraggiare un apprendimento diligente

Gli insegnanti e i dirigenti incoraggiano i membri della classe ad assumersi la responsabilità dell’apprendimento del Vangelo come individui, in famiglia e in classe. Incoraggiano i membri della classe a portare le proprie Scritture in classe, se possibile. Gli insegnanti e i dirigenti forniscono ai membri della classe opportunità di partecipare attivamente alle discussioni e li invitano a vivere il Vangelo e a ricevere le benedizioni promesse.

 5.5.5

Presidente della Scuola Domenicale di rione e suoi consiglieri

I membri della presidenza della Scuola Domenicale del rione servono come risorsa per aiutare gli altri dirigenti nell’impegno di rafforzare l’apprendimento e l’insegnamento del Vangelo. Possono essere invitati ad assistere i dirigenti nel fornire orientamento, istruzione e sostegno continuo agli insegnanti.

 5.5.6

Risorse cartacee e on-line per apprendere e insegnare

Per aiutare i membri a migliorare nell’apprendimento e nell’insegnamento del Vangelo, la Chiesa mette a disposizione due pubblicazioni: Insegnare: non c’è chiamata più grande e Prontuario per l’insegnante. Queste risorse sono disponibili in formato cartaceo e su LDS.org. Sul sito LDS.org sono disponibili anche altre risorse.

 5.5.7

Corso sull’insegnamento del Vangelo

Di tanto in tanto il vescovato e il consiglio del rione possono decidere di tenere un corso di insegnamento del Vangelo nel rione. Questo corso può essere di beneficio per gli insegnanti attuali e per preparare gli insegnanti futuri. Di solito il corso viene tenuto durante la Scuola Domenicale. Le lezioni del corso si trovano alle pagine 186–240 di Insegnare: non c’è chiamata più grande. Il vescovato incarica la presidenza della Scuola Domenicale di insegnare il corso o chiama un altro membro che lo faccia.

 5.5.8

Presidente di palo e suoi consiglieri

Il presidente del palo e i suoi consiglieri insegnano il Vangelo mediante il potere dello Spirito Santo e l’esempio personale. Dirigono gli sforzi fatti per assicurarsi che l’insegnamento nel palo sia edificante e corretto dottrinalmente.