Manuale 2:
l’amministrazione della Chiesa

 

17.2 Circostanze che permettono l’adattamento a livello locale

I presidenti di palo, i vescovi e i presidenti di ramo hanno la facoltà di apportare piccole modifiche ad alcuni programmi della Chiesa. Ove necessario, tali adattamenti possono essere fatti come segue:

  1. 1.

    In chi serve e nei programmi delle organizzazioni ausiliarie

  2. 2.

    Nel formato e nella frequenza delle riunioni dei dirigenti

  3. 3.

    Nel formato e nella frequenza delle attività

Nel prendere in considerazione quali adattamenti siano appropriati, la presidenza di palo, il vescovato o la presidenza di ramo si consigliano tra di loro e anche con il consiglio di palo e di rione o di ramo. Si consigliano anche con la loro autorità presiedente, nel caso le circostanze giustifichino un adattamento di grande entità o insolito. Nel fare degli adattamenti, i dirigenti devono sempre ricercare la guida dello Spirito.

I dirigenti possono considerare i seguenti fattori nel determinare quali adattamenti siano appropriati.

 17.2.1

Situazioni familiari

Quando estendono una chiamata, programmano le riunioni per i dirigenti e programmano le attività, i dirigenti considerano le situazioni familiari dei membri. Il servizio e la partecipazione nella Chiesa prevedono sempre un certo livello di sacrificio. Tuttavia, le famiglie forti sono la linfa della Chiesa e ai membri non deve essere chiesto di fare sacrifici eccessivi a livello familiare per servire o sostenere i programmi e le attività della Chiesa.

Una delle situazioni familiari da prendere in considerazione è l’incarico (o gli incarichi) del marito o della moglie di un membro. Nessuna famiglia deve essere oberata di incarichi nella Chiesa. Un’altra circostanza da considerare è l’impegno globale di tempo richiesto ai membri per sostenere i loro familiari e per dedicarsi ad altre questioni personali. In alcune parti del mondo, i membri hanno bisogno di fare due o tre lavori. Queste sono considerazioni legittime che i dirigenti devono fare quando estendono una chiamata, quando programmano le riunioni per i dirigenti e programmano le attività.

 17.2.2

Trasporti e comunicazione

Alcuni pali o rioni coprono aree geografiche molto estese, cosa che richiede ai membri di percorrere lunghe distanze per recarsi alle riunioni e alle attività. Nel valutare la necessità delle riunioni e delle attività, i dirigenti prendono in considerazione il tempo e la spesa per il viaggio che i membri dovrebbero sostenere.

In molte aree del mondo, le automobili non sono cosa comune, e i viaggi si fanno a piedi, in bicicletta, in autobus e tram. Quando le distanze sono grandi, queste condizioni possono significare che i dirigenti devono adattare i programmi e le riunioni dei dirigenti della Chiesa per rendere più agevole la partecipazione dei membri.

Anche laddove le automobili sono comuni, i dirigenti devono essere attenti ai costi relativi ai viaggi su lunghe distanze. In alcuni casi, come per prendersi cura degli affari del sommo consiglio, i dirigenti possono usare le conferenze telefoniche, la posta elettronica e Internet al fine di ridurre i costi dei trasporti. Nell’usare queste risorse, i dirigenti devono assicurarsi di garantire la riservatezza.

Spesso i membri in stadi diversi della propria vita hanno capacità molto diverse di accesso ai mezzi di trasporto. Per esempio, spesso i giovani adulti non sposati hanno più facilità a spostarsi delle famiglie con bambini e a volte hanno le risorse per affrontare viaggi più lunghi. Là dove i giovani adulti non sposati riescono a riunirsi in momenti ragionevoli e a basso costo, devono essere tenute attività multipalo con una frequenza moderata (vedere 13.3.1).

In alcune parti del mondo, il telefono costa molto e molti membri non ne hanno uno. Allo stesso modo, in alcune aree accesso alla posta elettronica e a Internet sono rari. Se queste risorse sono costose o generalmente non disponibili, i dirigenti devono fare gli adattamenti necessari.

Là dove viaggiare è difficile o costoso e le risorse per comunicare sono inadeguate, l’insegnamento familiare e in visita sono più problematici. In questi casi, i dirigenti possono fare degli aggiustamenti come indicato in 7.4.3 e 9.5.3.

 17.2.3

Quorum o classe di piccole dimensioni

Anziani e sommi sacerdoti

Se alla riunione del sacerdozio domenicale riescono a partecipare pochi anziani o sommi sacerdoti, costoro possono riunirsi insieme. Tuttavia, in nessun caso si deve organizzare un solo quorum del Sacerdozio di Melchisedec. Finché in un rione ci sono anziani e sommi sacerdoti ordinati, devono essere organizzati sia un quorum degli anziani che un gruppo di sommi sacerdoti.

Dato che i distretti non hanno quorum dei sommi sacerdoti, i rami nei distretti non hanno gruppi di sommi sacerdoti. I sommi sacerdoti che frequentano questi rami si riuniscono con il quorum degli anziani.

Giovani Uomini e Giovani Donne

In un rione o ramo con pochi giovani uomini, i quorum del Sacerdozio di Aaronne possono riunirsi insieme per le lezioni e le attività (vedere 8.11 e 8.13.1). Tuttavia, devono essere organizzati quorum distinti, con dirigenti chiamati e sostenuti per ciascun quorum.

In un rione o ramo con poche giovani donne, tutte le giovani donne possono riunirsi insieme per le lezioni e le attività (vedere 10.6.2 e 10.8.1). Può essere chiamata una presidenza di classe per ciascun gruppo di età o una presidenza unica per i vari gruppi di età fino a quando non sarà possibile organizzare presidenze nelle diverse classi.

Se in un rione o ramo ci sono pochi dirigenti adulti, la presidenza dei Giovani Uomini può insegnare le lezioni domenicali e gestire il programma delle attività senza l’assistenza di consulenti. La presidenza delle Giovani Donne può fare lo stesso per le ragazze. In unità molto piccole, il presidente dei Giovani Uomini e la presidentessa delle Giovani Donne possono essere gli unici dirigenti adulti nelle rispettive organizzazioni. Se questo è il caso, essi insegnano le lezioni domenicali e sovrintendono alle attività per tutti i giovani uomini e le giovani donne. Appena possibile, devono essere chiamati dei consiglieri(e) e un segretario(a).

Poiché spesso i giovani traggono beneficio dalla socializzazione in gruppi numerosi, i giovani uomini e le giovani donne di due o più rioni o rami piccoli possono ritrovarsi di tanto in tanto per delle attività insieme. Se rioni e rami vicini hanno pochi giovani uomini o giovani donne, i vescovi e i presidenti di ramo possono autorizzare i giovani a riunirsi insieme per le attività settimanali. Nel considerare queste opzioni, i dirigenti devono tener conto di fattori come la distanza e i costi di viaggio.

Le attività di palo o multipalo sono specialmente importanti là dove i rioni o rami hanno pochi giovani (vedere 13.3 e 13.4.

In pali o distretti piccoli, il presidente dei Giovani Uomini può essere l’unico dirigente dei Giovani Uomini nel palo o nel distretto. Lo stesso può essere vero per la presidentessa delle Giovani Donne nel palo o nel distretto. Appena possibile, devono essere chiamati dei consiglieri(e) e un segretario(a) per ciascuna organizzazione.

Primaria

In un rione o ramo in cui vi sono pochi bambini, la presidenza della Primaria può organizzare meno classi, mettendo insieme bambini di diverse fasce di età.

In un rione o ramo piccolo, le componenti della presidenza della Primaria possono essere le uniche dirigenti e insegnanti dell’organizzazione. In un’unità molto piccola, la presidentessa della Primaria può essere l’unica dirigente dell’organizzazione. In questo caso, si occupa della gestione delle attività di gruppo e insegna una lezione unica per tutti i bambini. Appena possibile, devono essere chiamate altre dirigenti e insegnanti come illustrato in 11.7.

In un palo o distretto piccolo, la presidentessa della Primaria può essere l’unica dirigente della Primaria nel palo o nel distretto. Appena possibile, devono essere chiamate altre dirigenti come illustrato in 11.7.

 17.2.4

Dirigenti a disposizione

Quando non ci sono abbastanza membri qualificati per ricoprire tutti i ruoli di dirigente, le autorità presiedenti possono estendere incarichi per ricoprire soltanto quelli più essenziali. Oltre a chiamare membri attivi e con esperienza a servire come dirigenti, le autorità presiedenti devono ricercare l’ispirazione per trovare altri potenziali dirigenti tra i nuovi membri, i membri senza esperienza e i membri meno attivi che potrebbero tornare a essere attivi. Non c’è bisogno che i membri della Chiesa abbiano esperienza o siano altamente qualificati per ricevere un incarico. Avere un incarico è per loro un modo importante per servire e crescere spiritualmente.

Se non ci sono abbastanza membri per ricoprire il ruolo di dirigenti, le autorità presiedenti possono organizzare il proprio palo, rione o ramo in scala ridotta. Degli esempi possono comprendere chiamare solamente un presidente e un consigliere in alcune organizzazioni, far sì che un consigliere serva anche come segretario e semplificare alcuni programmi.

Nei rami molto piccoli che non hanno una presidentessa delle Giovani Donne o della Primaria, la presidentessa della Società di Soccorso può aiutare i genitori a gestire l’istruzione delle giovani donne e dei bambini fino a quando non vengono chiamate delle presidentesse per le Giovani Donne e la Primaria.

I dirigenti di rami molto piccoli seguono le linee guida contenute nella Guida al programma base per le unità.

 17.2.5

Sicurezza

In alcune aree del mondo, il livello di criminalità è molto alto o c’è una generale instabilità politica. Se credono che non sia saggio far viaggiare i membri di sera, i dirigenti in queste aree possono cancellare le attività serali. Questo può significare ridurre il numero di attività della Chiesa, come pure programmare alcune attività nei fine settimana.

Quando i rischi per la sicurezza o i costi di viaggio diventano un problema serio, i dirigenti possono programmare alcune delle attività per i giovani di domenica. Tali attività devono essere separate dalle riunioni domenicali canoniche e devono essere in linea con lo spirito del giorno del Signore.