Insegnare con le Riviste della Chiesa


Avete bisogno di aiuto per una lezione? Una delle risorse migliori si trova ora nelle vostre mani.

I bambini o i giovani cui insegnate ogni giorno camminano in giro per un mondo pieno di persone e di mass media che promuovono stili di vita immorali, nei quali il matrimonio è secondario, la droga è la soluzione ai problemi, avere successo significa avere i soldi, indipendentemente da come siano ottenuti.

Con tutto il male a cui i giovani vengono in contatto, in che modo potete insegnare loro che non hanno bisogno di abbracciare questi stili di vita? Come potete insegnare loro a vivere nel mondo senza essere del mondo?

Potete trovare dei passi adeguati che insegnano il principio, come, ad esempio, Dottrina e Alleanze 133:5: «Uscite da Babilonia. Siate puri, voi che portate i vasi del Signore». Riusciamo però ad «applic[are]… a noi tutte le Scritture» (1 Nefi 19:23), in maniera che i bambini o gli studenti comprendano in che modo il principio si applica nella loro vita?

Una storia che si trova nelle Scritture ci potrebbe essere d’aiuto, come quella di Giuseppe che fugge dalla moglie di Potifar (vedere Genesi 39:1–20). Tuttavia, avete già sentito la replica del vostro quindicenne: «Come può una cosa che accadde migliaia di anni fa avere qualcosa a che fare con me?»

Allora, dove troverete mai storie o altre risorse per mostrare che i principi insegnati nelle Scritture sono applicabili anche oggi?

Lezioni a portata di mano

Probabilmente proprio ora state leggendo una delle risorse migliori per le lezioni. Mese dopo mese, le riviste della Chiesa offrono una fornitura costante di materiale basato sul Vangelo e approvato dalla Chiesa per l’insegnamento.

Prendiamo in considerazione un paio di esempi tratti da questo numero della Liahona.

Nel suo articolo «Nel mondo ma non del mondo» (pagina 39), l’anziano Quentin L. Cook, membro dei Settanta, scrive di un potenziale datore di lavoro che, sapendo che egli da giovane era un Santo degli Ultimi Giorni, mise alla prova la sua integrità offrendogli bevande alcoliche e vino. La persona desiderava sapere se avrebbe compromesso i suoi standard per ottenere un beneficio personale. Questa è una prova che molti giovani potrebbero essere chiamati a sostenere.

Voi forse potreste aver fatto esperienze simili. Se questo è il caso, parlarne sarebbe un ottimo modo per aiutare le altre persone a capire che, quando siamo fedeli in ogni occasione ai nostri standard morali, alla lunga ne usciremo vincitori. Possono sapere che è vero perché vi conoscono.

L’articolo dell’anziano Cook si collega alla lezione otto del manuale di Dottrina evangelica di quest’anno, «Come vivere rettamente in un mondo malvagio». Ogni mese articoli specifici contenuti nelle riviste della Chiesa integrano gli argomenti del manuale della Scuola Domenicale o degli Insegnamenti dei presidenti della Chiesa. Ogni articolo, comunque sia, anche se non abbinabile a una lezione specifica, è a sostegno di principi spirituali. Quando leggiamo l’articolo e scopriamo quali principi sono trattati, lo Spirito Santo può insegnarci in che modo esso potrebbe aiutarci ad «applica[re]… a noi tutte le Scritture».

Potete vedere alcuni dei temi spirituali trattati un particolare mese consultando l’elenco a pagina 1, intitolato «Argomenti trattati in questo numero».

Uno schema semplice

Che cosa potreste fare per utilizzare un articolo contenuto nella rivista come base per la lezione di una serata familiare? Per utilizzare l’articolo dell’anziano Cook, potreste crearvi un semplice schema come questo:

  • Principio: in un mondo dove siamo circondati dalla malvagità, dobbiamo vivere secondo gli standard del Signore.

  • Scritture: Genesi 39:1–20; Giosuè 24:15, 24; Giovanni 15:14, 18–19.

  • Storia di sostegno: il racconto dell’anziano Cook insegna, tra le altre cose, che non sappiamo mai quando incontreremo delle tentazioni riguardo agli standard evangelici, pertanto è importante che il nostro impegno sia totale. A questo punto sarebbe bene raccontare una storia tratta dalla vostra esperienza personale. Forse da giovani siete andati al cinema e il film non era in sintonia con i vostri standard, così ve ne siete andati. O forse un amico vi ha visto e in seguito vi ha detto: «Non sapevo che le persone della vostra chiesa andassero a vedere film di quel tipo», facendovi capire che avreste potuto fare una scelta migliore. Quando parlate delle esperienze che per voi sono state utili, i bambini e i giovani possono comprendere che avete affrontato lo stesso tipo di difficoltà delle loro. Potrebbe darsi che uno dei vostri figli abbia una storia da raccontare.

Altro materiale di sostegno

Le storie personali nelle riviste spesso sostengono un punto che avete bisogno di chiarire in una lezione. Ad esempio, la storia «Scelsi la Scuola Domenicale» (pagina 45) può essere abbinata ai principi trattati dall’anziano Cook. Una donna sceglie di recarsi in chiesa e il giorno dopo scopre che l’argomento trattato nella lezione della Scuola Domenicale gioca una parte importante nel successo di un esame universitario.

Potete cercare del materiale di sostegno per le lezioni evangeliche in una varietà di risorse: le Scritture, i discorsi della conferenza (tra cui le storie; vedere «Le Autorità generali ci parlano» nel numero di ogni conferenza), i video della Chiesa, i manuali, o il sito Internet www.lds.org. Una di queste risorse, tuttavia, già entra in casa vostra tutti i mesi con gli articoli e le storie già pronte per aiutarvi a insegnare lezioni in famiglia o in chiesa. Si tratta della rivista che state leggendo proprio ora.