Chiamata all’opera del Signore

Sono assai grata per la Liahona di marzo 2007, che parla di come prepararsi a svolgere una missione a tempo pieno. Attraverso il suo messaggio ho preso la ferma decisione di svolgere una missione. Qualche mese dopo ho ricevuto la chiamata. Gli articoli della Liahona mi hanno aiutata a rendermi conto che ora è il tempo in cui il Signore mi ha chiamata ad assisterLo nella Sua opera. La Liahona ci guida nel prendere le decisioni giuste.

Sorella Juvy Sevilla, Filippine

Mi ha toccato il cuore

La Liahona mi è molto cara, tanto che non riesco a immaginare di non averla. Essa, infatti, giocò un ruolo importante nella mia conversione, avvenuta ventuno anni fa. A quel tempo il modo in cui le famiglie erano presentate negli articoli mi colpì enormemente: le famiglie pregavano insieme, le famiglie andavano insieme in chiesa, i familiari esprimevano il proprio affetto tra loro. Tutto ciò mi toccò profondamente e mi ha aiutato a comprendere il Vangelo. Grazie per il lavoro meraviglioso che state facendo.

Beatrice Sunke, Svizzera

Il rafforzamento del matrimonio

Ho un’amica che recentemente si è sposata e le ho regalato una Liahona che parla del matrimonio e della responsabilità sacra di amarsi e di prendersi cura l’uno dell’altro. Anche se la mia amica non appartiene alla Chiesa, ha letto la rivista con il marito e mi ha ringraziato sinceramente per averla aiutata a rafforzare il matrimonio. La Liahona porta benedizioni sia ai membri sia ai non membri della Chiesa.

Beatriz de Guaigua, Venezuela

Un ringraziamento di tutto cuore

Vorrei soltanto esprimere i miei ringraziamenti più sentiti al Padre celeste e agli editori perché pubblicano la Liahona, così possiamo ricevere il Suo messaggio in questa parte del mondo. La Liahona mi ha dato la fiducia necessaria per essere sempre coraggioso, anche quando sono con gli amici, impegnandomi a cancellare i pensieri negativi che a volte hanno sulla Chiesa. Vi prego di continuare in quest’opera meravigliosa. So che il Vangelo si spargerà in questa parte del mondo.

Asuquo Dominic Ekpenyong, Nigeria

La rivista migliore

Sono un nuovo membro della Chiesa e ho imparato molte cose sul Vangelo grazie alla Liahona. I miei compagni di stanza sono molto interessati alla Liahona e l’aspettano tutti i mesi, anche se sono di un’altra religione. Uno di loro mi ha detto che è la rivista migliore che abbia mai visto. Eravamo tutti molto interessati alla tabella delle finanze (vedere «Budget Worksheet» nell’inserto All Is Safely Gathered In, settembre 2007), e tutti si sono ripromessi di metterla in pratica, salvo che invece di pagare la decima, i miei compagni di stanza stanno pensando di risparmiare dei soldi.

Raja Salamon, India

Toccato da un inno

Mentre leggevo tutto il numero di maggio 2007 della Liahona, sono stato profondamente toccato dal discorso dell’anziano Jay E. Jensen, «Il potere nutritivo degli inni». Anch’io ho una forte testimonianza del potere degli inni. Nel febbraio 2000, mentre ascoltavo un programma radiofonico locale, udii un inno che non avevo mai sentito prima. Non solo mi piacque la melodia, ma anche la maniera in cui il coro cantava e il messaggio delle parole. In seguito venni a sapere che questo inno era di un gruppo chiamato Santi degli Ultimi Giorni. Volevo trovare il testo completo di questo inno, così decisi di visitare questa chiesa. La prima domenica che andai in chiesa era per procurarmi un innario. Lì vi trovai l’inno che tanto mi aveva colpito, il numero 21, «Santi, venite». Fui battezzato pochi mesi dopo.

Richard S. Scotland, Liberia