Da amico a amico

La preparazione di Pablo

Stampa Condividi

    I bambini di tutto il mondo pregano, cantano gli inni della Primaria e studiano il Vangelo, proprio come voi. Questo mese incontriamo Pablo Chiroy di Ciudad Vieja, Guatemala.

    Pablo Chiroy non vede l’ora di essere un missionario, così ora sta facendo pratica. Ama andare in chiesa e conoscere meglio il Padre celeste e Gesù Cristo; va in bicicletta ogni volta che può; sta già condividendo il Vangelo con gli amici e i vicini di Ciudad Vieja.

    Il battesimo di Pablo

    Quando Pablo compì otto anni, fu battezzato e confermato membro della Chiesa. Era grato che suo padre fosse presente perché non era solo felice, ma anche un po’ nervoso.

    «Avevo un po’ paura di annegare», confessa. Ma, ovviamente, tutto andò bene. Dopo provò un sentimento nuovo: «Mi sono sentito bene. Mi sono sentito diverso».

    Fu una sensazione così bella che desiderava condividerla con altre persone.

    Il lavoro missionario di Pablo

    Quando i missionari chiesero alla famiglia di Pablo di aiutarli a trovare persone cui insegnare il Vangelo, Pablo prese un loro opuscolo. La mattina seguente, mentre andava a scuola, alla fermata dell’autobus lo diede alla madre di un suo amico.

    «Le chiede tutte le mattine se lo ha letto», racconta il padre. «Sono certo che non si arrenderà sino a quando lei non lo avrà letto».

    Il Guatemala di Pablo

    Egli ama visitare nuovi luoghi e vedere cose belle. È fortunato, perché vive in una zona molto interessante.

    Vive, infatti, appena fuori Antigua Guatemala, una città il cui nome significa «Antica Guatemala». Questa città ha quasi cinquecento anni. Giacché il popolo ha preservato i bei edifici antichi in stile coloniale spagnolo, i turisti di tutto il mondo visitano ora Antigua.

    Pablo può visitare tutte le cose interessanti del luogo in cui vive, poiché i genitori lavorano come organizzatori turistici e accompagnano le persone nei luoghi interessanti del paese. Pablo è felice quando i genitori lo lasciano andare con loro. «Mi piace viaggiare con la famiglia», spiega.

    La famiglia di Pablo

    La sua famiglia ama stare riunita insieme. In particolare, a loro piace cantare tutti insieme durante la serata familiare.

    Pablo ha due sorelline: Andrea, che ha sei anni, e Sofia, di due anni. Racconta: «A volte andiamo d’accordo, a volte no».

    Egli, tuttavia, cerca di essere un bravo fratellone e di giocare con loro. Ad Andrea questo piace molto. Le sorelle guardano a lui come lui guarda al padre.

    Il padre è un vigile del fuoco volontario e Pablo spera che dopo aver aiutato le persone come missionario, un giorno potrà aiutare le persone anche come pompiere.