Ascolta il profeta

Un messaggio per Misti

Presidente Thomas S. Monson

Tratto da un discorso tenuto alla conferenza generale di aprile 2007.

Stampa Condividi

    Durante il messaggio che pronunciai alla conferenza generale di ottobre 1975, mi sentii spinto a rivolgere i miei commenti a una ragazzina con lunghi capelli biondi che sedeva nella balconata del Tabernacolo. Richiamai l’attenzione dei presenti su di lei e sentii che quella ragazzina aveva bisogno del messaggio che avevo in mente.

    Alla conclusione della sessione, tornai nel mio ufficio, e trovai ad aspettarmi una ragazzina di nome Misti White, con i suoi nonni e una zia. Quando li salutai, riconobbi che Misti era la ragazzina nella balconata alla quale avevo rivolto il mio discorso.

    Seppi che all’avvicinarsi del suo ottavo compleanno, ella aveva il dilemma se farsi o meno battezzare. Sentiva che avrebbe voluto essere battezzata, e i suoi nonni, con i quali viveva, volevano che lei lo fosse, ma sua madre, un membro meno attivo, suggeriva di aspettare fino all’età di diciotto anni per prendere una decisione. Misti aveva detto ai nonni: «Se andiamo alla conferenza a Salt Lake City, forse il Padre celeste mi dirà cosa devo fare».

    Durante il nostro incontro dopo la sessione, la nonna di Misti mi disse: «Penso che Misti abbia qualcosa da dirle». La dolce ragazzina disse: «Fratello Monson, mentre lei parlava in conferenza, ha risposto alla mia domanda. Voglio essere battezzata!»

    La famiglia tornò in California e Misti fu battezzata e confermata membro della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.