Scrivilo sulla lavagna per imparare

Robb Jones

Dipartimento dei corsi di studio della Chiesa

Stampa Condividi

    La lavagna può migliorare l’insegnamento, quando usata debitamente.

    Come insegnante, cerco sempre modi efficaci per catturare l’attenzione degli studenti. Pensavo di usare bene la lavagna tradizionale o quella bianca sino a quando non vidi la lavagna nell’aula accanto. Lì, chiaramente mostrati al centro, c’erano una semplice dichiarazione dottrinale, un disegno e due domande con le relative istruzioni per rispondere. Man mano che gli studenti entravano, li osservai che cercavano le risposte alle due domande nelle Scritture. Parlavano persino tra loro delle dottrine. Da notare che queste attività erano in corso prima ancora che la lezione iniziasse.

    Rimasi colpito. Ecco un insegnante che utilizzava un semplice strumento per coinvolgere gli studenti nell’apprendimento in un momento che normalmente era sprecato. Egli salutava comunque gli studenti e li riuniva per una preghiera d’apertura, ma quando la lezione iniziava lo Spirito del Signore aveva già toccato il cuore di molti di loro. Erano pronti per fare un’esperienza meravigliosa con le Scritture.

    Istruzioni basilari

    Oltre alle istruzioni contenute in Insegnare: non c’è chiamata più grande (vedere pagine 169–170 e 180–181), ho trovato utile anche il materiale seguente per usare le lavagne al fine di insegnare il Vangelo.

    • Mantenete la semplicità. Nella riunione di addestramento dei dirigenti a livello mondiale di febbraio 2007, l’anziano Jeffrey R. Holland, del Quorum dei Dodici Apostoli, ricordò agli insegnanti che i sussidi visivi sono sussidi. Affermò: «Non sono dei sostituti per la lezione. Usateli come fate con le spezie in cucina—per dare sapore, accrescere l’interesse, porre l’accento e arricchire. Una cartina, un dipinto o un video o una parola scritta alla lavagna, possono fare la differenza tra una bella lezione e un’ottima lezione».1

    • Preparatevi. Prima d’insegnare, organizzate su un foglio di carta ciò che volete scrivere sulla lavagna.

    • Scrivete in maniera leggibile. In Insegnare: non c’è chiamata più grande (codice d’ordine 36123 160), gli insegnanti sono incoraggiati a «scriv[ere] chiaramente e con caratteri abbastanza grandi che tutti possano vedere, assicurando[si] che le parole, i simboli o i disegni siano ben spaziati, ordinati e facili da leggere».2 Potreste invitare uno studente ad aiutarvi.

    Che cosa scrivere

    Ecco alcuni modi per usare la lavagna in modo che gli studenti facciano un’esperienza migliore:

    Scrivete messaggi agli studenti—

    • Salutate gli studenti scrivendo: «Benvenuti alla lezione» o «Buona giornata».

    • Congratulatevi con le persone per i loro conseguimenti scolastici o ecclesiastici. Ad esempio: «Complimenti per aver conseguito il Riconoscimento Dovere verso Dio».

    • Chiedete al presidente del quorum o alla presidentessa della classe di scrivere gli annunci per le attività a breve termine.

    Create interesse e migliorate la lezione scrivendo—

    • Il titolo della lezione: scrivete il titolo o una frase che rappresenta la lezione. Ciò aiuterà gli studenti a pensare alla lezione prima che questa inizi.

    • Una domanda: scrivete sulla lavagna una domanda che porrete in seguito durante la lezione. Potreste anche chiedere agli studenti di scrivere una risposta prima che la lezione inizi. Questo farà sì che si sviluppino discussioni più profonde.

    • Un disegno: molti studenti apprendono visivamente. Prendete in considerazione di disegnare o di far disegnare alla lavagna un’immagine semplice di persone, oggetti o eventi. Ad esempio, potreste disegnare una candela su un candelabro, un contenitore e un monte. Potreste poi chiedere agli studenti di leggere Matteo 5:14–16 per stabilire la relazione tra questi oggetti.

    • Uno schema: la lavagna può essere usata per organizzare una lezione in piccole parti di facile comprensione. Ad esempio, se da Mosia 11:1–15 state parlando del malvagio re Noè, dei suoi sacerdoti e dei fardelli che impose al suo popolo di Nefiti, potreste scrivere alla lavagna «Noè», «Sacerdoti» e «Popolo». Man mano che gli studenti scoprono le caratteristiche di ciascun gruppo, voi o uno studente potreste riportarle sotto il titolo corrispondente.

    Aumentate la partecipazione degli studenti—

    • Pensieri degli studenti: invitate gli studenti a venire alla lavagna e a scrivervi brevi frasi che rappresentano ciò che pensano dell’argomento, come, ad esempio, il perché i templi sono importanti per loro.

    • Indagini sugli studenti: se state insegnando una lezione sugli standard della Chiesa, potreste scrivere in tre colonne «Parola di Saggezza», «Onestà» e «Moralità». Potreste porre dei segni sotto le norme che gli studenti ritengono più difficili da osservare. Chiedete loro di parlare di ciò che pensano.

    • Risposte degli studenti: servitevi della lavagna per farvi scrivere sopra le risposte. Immaginate di tenere una lezione sullo Spirito Santo. Potreste chiedere di scrivere le risposte alla domanda seguente: «Quali principi Dio ci rivela mediante lo Spirito Santo?»

    Un insegnamento efficace usando un semplice strumento

    Ovviamente, questi sono soltanto alcuni modi in cui potete favorire l’apprendimento usando una lavagna. Possono venirvi altre idee, che adatterete alla classe e all’argomento trattato.

    Mostra riferimenti

    NOTE

    1. 1.

      «L’insegnamento e l’apprendimento nella Chiesa», Liahona, giugno 2007, 71.

    2. 2.

      Insegnare: non c’è chiamata più grande (2000), 170.