Brevi notizie dal mondo

Stampa Condividi

    Discorsi dei dirigenti ai santi latino americani trasmessi a novembre

    L’anziano Claudio D. Zivic dei Settanta e l’anziano Gary B. Doxey, Settanta di area dell’area Utah Sud, hanno parlato in un devozionale sponsorizzato dalla Chiesa per i membri dell’America latina intitolato “En la luz de Su amor” (“Nella luce del Suo amore”), tenutosi domenica 13 novembre 2011.

    Migliaia di fedeli di lingua spagnola e portoghese e di loro amici hanno partecipato al devozionale al Centro delle conferenze e dalle case di riunione del Nord, Centro e Sud America.

    Da otto anni la Chiesa organizza ogni anno eventi ispirativi dedicati alla crescente comunità di santi latino americani, un’iniziativa che ha compreso concerti natalizi, devozionali e rappresentazioni teatrali. Il devozionale del 2011 ha visto per la prima volta il programma annuale essere trasmesso in diretta alle case di riunione fuori dagli Stati Uniti.

    La first lady dell’Honduras incontra la Prima Presidenza

    L’8 novembre 2011 la first lady dell’Honduras, Rosa Elena Bonilla de Lobo, si è incontrata con il presidente Thomas S. Monson e il presidente Henry B. Eyring, primo consigliere della Prima Presidenza, definendo questo incontro “un grande onore”.

    Nel corso della sua visita alla sede della Chiesa, si è recata anche alla Piazza del tempio, alla Biblioteca genealogica, al Centro delle conferenze, al Centro dei servizi umanitari e a Welfare Square.

    Ella ha spiegato che la Chiesa è stata di grande aiuto in occasione della recente inondazione in Honduras. “Solo due settimane fa avete consegnato 90 mila tonnellate di alimenti per la popolazione colpita dall’alluvione e dall’inondazione, e questa è solo una delle tante cose che fate”, ha dichiarato. “Credo veramente che la Chiesa non ponga limiti o confini alla sua capacità e al suo impegno di aiutare coloro che si trovano nel bisogno”.

    La first lady dell’Honduras, Rosa Elena Bonilla de Lobo, ha visitato gli edifici della Chiesa a Salt Lake City, nello Utah, l’8 novembre 2011.

    © IRI