Guidati da un profeta vivente

Christy Ripa

Stampa Condividi

    Quando avevo 16 anni, ebbi l’opportunità di partecipare di persona alla conferenza generale per la prima volta. La mia famiglia viveva nella parte occidentale dell’Oregon, negli USA, e guidammo fino allo Utah per partecipare alla conferenza e per portare mio fratello maggiore al centro di addestramento per i missionari.

    Andai alla conferenza con il desiderio di ricevere degli insegnamenti dallo Spirito Santo. Come risultato, ricevetti una manifestazione dello Spirito che probabilmente non avrei ricevuto se non mi fossi preparata.

    Durante una delle sessioni, tutta la congregazione era in piedi a cantare l’inno “Guidaci, o grande Geova”. Mentre cantavamo, ebbi la netta sensazione di dover guardare intorno a me nel Centro delle conferenze. Lo feci e fui colpita dal potere dell’unità delle migliaia di persone presenti, mentre tutti innalzavamo le nostre voci in lode a Dio.

    Allora ebbi un’esperienza in cui mi sentii come Nefi quando ebbe la visione dell’albero della vita, poiché lo Spirito mi disse, “Guarda” (vedere 1 Nefi 11–14). Guardai il presidente Thomas S. Monson e sentii che l’unità della Chiesa esisteva perché siamo guidati da un profeta vivente. Tramite la testimonianza dello Spirito Santo, so che il presidente Monson è il vero profeta per i nostri giorni e so che Gesù Cristo guida questa Chiesa tramite lui.